Lisbona Cosa Vedere in 3 Giorni: itinerario con Mappa

Lisbona cosa vedere in 3 giorni itinerario con mappa

Stai per visitare Lisbona e vuoi scoprire cosa vedere? Allora dovrai prestare particolare attenzione alle prossime righe. Tra poco, infatti scoprirai quali sono i principali luoghi di interesse, ma soprattutto ti dirò come organizzare la tua visita in modo pratico suddividendo le cose da vedere a Lisbona in un itinerario di 3 giorni (con mappa). E siccome su questi schermi amiamo le cose pratiche, devo iniziare subito col dirti che la prima cosa con la quale dovrai fare i conti a Lisbona saranno i suoi infiniti sali e scendi. Dovrai imparare a districarti fra artistici tram, ascensori in luoghi impensabili (ma che ti eviteranno parecchia salita) e ripide funicolari. Ma anche questo è qualcosa che fa sicuramente parte del suo fascino! Se anche tu, come me, ami scoprire le città a passo lento, camminando tra una tappa e l’altra e soffermandoti in stradine meravigliose e negozi locali, dovrai metterti il cuore in pace e fare affidamento in particolar modo sui tram. Ovviamente non ti sto sconsigliando di camminare e visitare Lisbona al tuo passo, ma semplicemente dicendo che i tram diventeranno i tuoi migliori amici (e non solo per le foto fighissime che scatterai!).

Come muoversi a Lisbona

Anche se sarà la tua prima volta in città, saprai benissimo che i tram a Lisbona non sono solo belli (a parte quando sono invasi da pubblicità esteticamente discutibili), ma che svolgono anche l'utilissima funzione di mezzi di trasporto. Lisbona è stata costruita su 7 colli e, se non hai intenzione di farteli tutti a piedi, fidati di me ed acquista la Lisbona Card online valida 72h (potrai ritirarla comodamente al tuo arrivo in città). Con questa tessera non solo avrai accesso illimitato al trasporto pubblico (ascensori inclusi), ma anche ingressi gratuiti in alcune attrazioni e sconti su altre. L’alternativa che avresti è acquistare l’abbonamento giornaliero al solo servizio di tram in un qualsiasi punto vendita Carris in città a circa 6,50€, ma facendo due conti, non ti converrebbe affatto se ti interessa scoprire davvero la città e non girare come una trottola solo sui tram.

Cosa vedere a Lisbona

Quando andare a Lisbona

Da novembre a febbraio le temperature sono fresche; a marzo qualche acquazzone può verificarsi e i mesi di luglio e agosto vedono l’apice dei turisti. Alla luce di questo, se dovessi scegliere il periodo migliore per visitare Lisbona, ti direi i mesi di maggio/giugno (anche se ricorda: il 13 giugno è un giorno festivo per i portoghesi), oppure settembre/ottobre. In questo periodo dell’anno il clima è mite ed i turisti non sono troppi. È anche vero, però, che preparandoti adeguatamente non avrai il minimo problema a visitare Lisbona in pieno inverno: è una città con temperature più alte rispetto alle altre capitali europee e poterla visitare con quell’atmosfera un pò malinconica, non potrà far altro che aumentarne il fascino.

Cosa vedere a Lisbona in 3 giorni: Giorno 1

Il ponte rosso 25 De Abril ricorda un po' San Francisco, i 7 colli sulla quale è stata costruita Roma, la grande statua del Cristo Rei dall’altra sponda del Tago, Rio de Janeiro, ma la verità è solo una: Lisbona è una città unica e tutta da scoprire. Addentrati nei prossimi paragrafi e salva la mappa con l’itinerario delle cose da vedere in 3 giorni, suddivise giorno per giorno.

Puoi iniziare la scoperta delle cose da vedere a Lisbona con un comodo free tour in italiano che terminerà proprio alla Piazza del Commercio. Da qui poi potrai proseguire ed approfondire il mio itinerario tappa per tappa, modificando in quale giorno vedere cosa, in base al tempo a tua disposizione.

1 - Piazza del Commercio

Una piazza enorme (Praça do Comércio) segna l’ingresso in città dalla Baixa, la parte bassa di Lisbona, sarà il punto di partenza per la tua visita di Lisbona. Quando metterai piede in questo luogo con tutta probabilità ti stupirà la simmetria delle arcate dei 3 edifici che la circondano, la grandezza degli spazi (non a caso è una delle piazze più grandi d’Europa), l’aspetto pulito e candido del marmo che la contraddistingue e la statua centrale sopra la quale si trova la rappresentazione di un uomo a cavallo: la statua è dedicata al re Giuseppe I, che fu colui che promosse la rinascita della città dopo il devastante terremoto del 1755. Ebbene sì: il 1° novembre la città fu rasa al suolo da un devastante terremoto, talmente incredibile che provocò la morte di circa 30 mila persone e rese Lisbona simile al deserto. È proprio in questo contesto che venne ridisegnato il quartiere Baixa, il più colpito dal terremoto: eliminate le macerie degli edifici medievali venne scelto per la città bassa un assetto geometrico e impiegato un innovativo (per l’epoca) sistema antisismico.

Piazza del Commercio

2 - Arco do Rua Augusta

Affacciato sulla Praça do Comércio, il maestoso arco trionfale con rappresentazioni di personaggi illustri di Lisbona, come Vasco da Gama, colpisce con il contrasto che crea con gli edifici gialli vicini, gli intagli e le colonne bianche che si infuocano al calar del sole e l’orologio (funzionante) sulla facciata rivolta verso Via Augusta. La cosa che forse ti piacerà ancora di più, però, è che con pochi euro potrai salire sull’arco ed ammirare la Rua Augusta e la piazza sottostante, ma anche la più distante Cattedrale e il Castello di São Jorge.

Biglietti online senza sovrapprezzo su questa pagina.

Arco do Rua Augusta

3 - Rua Augusta

Una via pedonale pullulante di edifici settecenteschi appoggiati l'un l’altro, negozi, ristoranti, bar e artisti di strada: Rua Augusta è la via dello shopping per eccellenza ed un luogo tassativamente da visitare a Lisbona, al mattino quando è più calma, o la sera quando brulica di vita.

Rua Augusta Lisbona

4 - Fábrica de Pastéis de Nata (Manteigaria)

Passeggiando lungo Rua Augusta non ti servirà neppure inserire le indicazioni su Google Maps per raggiungere questa fabbrica di pastel de nata. Il motivo? I rivestimenti esterni di legno non la faranno certo passare inosservata. Fermati per acquistare delle pastel de nata da passeggio, o entra per una colazione con più calma. Qui l’abbinata pastel de nata e un bicchierino di vino porto, ti darà il giusto benvenuto in questo itinerario di Lisbona in 3 giorni (fidati di me!).

Fábrica de Pastéis de Nata (Manteigaria)

5 - Convento do Carmo

Se Rua Augusta è di fatto pianeggiante, ti basterà voler raggiungere il Convento do Carmo (costo di ingresso 5 €) per testare le ripide salite di Lisbona. Se senti di non aver voglia di affrontare questo dislivello, ti basterà prendere l’Elevador de Santa Justa in ferro battuto per arrivare a pochi passi dalla “chiesa senza il tetto” (il prezzo dell’ascensore è incluso nella Lisbona Card!). Ciò che resta di questo convento, infatti, sono i resti del terremoto del 1755. All’interno troverai un museo archeologico in cui sono custoditi anche azulejos (piastrelle di ceramica dipinte) risalenti al Cinquecento.

Cosa vedere a Lisbona Convento do Carmo

6 - Praça Dom Pedro IV (Rossio)

Per raggiungerla segui il percorso “largo” che troverai nella mappa di cosa vedere in un giorno a Lisbona che ti farà godere di belle viste sull’Alfama in lontananza (il quartiere storico di Lisbona) e il castello di Castello di São Jorge. Giungerai in questa piazza con il pavimento a cubetti che ricrea delle onde bianche e nere, al cui centro si trova il monumento a Dom Pedro IV, e ai lati 2 fontane gemelle che si trovavano a Parigi. Se vorrai raggiungere e visitare Sintra con i mezzi pubblici, sarà proprio nella stazione ferroviaria in questa piazza che dovrai prendere il treno.

Praça Dom Pedro IV (Rossio)

Potrebbe interessarti leggere anche: Palácio da Pena Sintra: Consigli sui biglietti.

7 - Fai un giro completo a bordo del tram 28

I tram si arrampicano sui 7 colli sui quali è stata costruita Lisbona e si buttano in strade strette in cui il rischio di portare via (letteralmente) il cappello ai passanti che restano nascosti nella curva, è davvero alto. Qualche portoghese si “attacca al tram” per non perdersi troppo in faccende come fare il biglietto e le facce dei turisti sembrano quelle dei bambini al parco divertimenti. Esistono varie linee di tram a Lisbona, ma quello che fa il giro più completo (e turistico) è sicuramente il tram 28 che parte dalla fermata Martim Moniz e termina a Campo Ourique (Prazeres) qui la mappa. Aprendo questa mappa con il tuo smartphone e cliccando sul quadratino arancione “Tram 28E” su Google Maps, vedrai tutto il percorso e le fermate del tram con anche gli orari delle prossime partenze.


Consiglio TOP: nonostante io abbia messo appositamente il giro a bordo del tram come tappa 7 di questo primo giorno a Lisbona (in cui la maggior parte dei turisti sono a pranzo), se ci fosse troppa ressa, non sprecare il tuo tempo in coda. Ci sono così tante cose da vedere a Lisbona! Sali a bordo del tram 12, scendi alla fermata del castello e poi termina la corsa sul Tram 28 che sarà probabilmente più libero.

Lisbona cosa vedere in 3 giorni itinerario con mappa

8 - Castello di São Jorge

Sul collo più alto dell’Alfama, si trova il Castello di São Jorge ed è indiscutibilmente una tappa da non mancare se vuoi scoprire a Lisbona cosa vedere in 3 giorni. Risalente all’epoca della dominazione romana, varcare il suo ingresso e camminare sulle mura difensive, ti farà godere di viste strepitose sui tetti di Lisbona, il fiume Tago ed il ponte 25 de Abril. Alcune sale sono dedicate all’esposizione di reperti storici, come monete e antiche piastrelle moresche.

Cosa vedere a Lisbona in 3 giorni il Castello di São Jorge

9 - Torre da Igreja do Castelo de São Jorge

Terminata la visita al castello passa alla prossima tappa di questo giorno trascorso a visitare Lisbona: per pochi euro potrai salire sulla Torre da Igreja do Castelo de São Jorge e godere non solo di belle viste dal claustrofobico campanile, ma anche ammirare parte del castello.

Visite Guidate Lisbona Alfama

10 - Miradouro de Santa Luzia

Il Miradouro de Santa Luzia è una bellissima terrazza adornata di piastrelle di azzurrissimo azulejos e piante che creano la giusta ombra. Resta qui fino all’ora del tramonto a vedere il cielo che si infuoca sopra i tetti rossi dell’Alfama.

Free Tour Lisbona e visite guidate in italiano

11 - Assisti ad uno spettacolo di Fado

Per concludere in bellezza questo primo giorno di visita a Lisbona, non puoi far altro che assistere ad uno spettacolo serale di Fado (la musica popolare portoghese). Essendo una delle attività più amate dai turisti (per una buona ragione!) la soluzione migliore è sicuramente quella di prenotare il tuo posto per assistere allo spettacolo con sufficiente anticipo

Puoi assistere semplicemente allo spettacolo (prenotandolo qui), oppure partecipare ad un tour guidato che ti porterà a scoprire aspetti storici ed affascinanti di questo genere musicale, che si concluderà con uno spettacolo con cena, prenotalo sulla pagina dedicata. Poche certezze ci sono nella vita, ma una è che se visiterai Lisbona in 3 giorni, almeno una sera dovrai assistere ad uno spettacolo di Fado dal vivo!

Dove dormire a Lisbona

Se vuoi avere il tempo giusto per seguire il mio itinerario che ti porterà a scoprire cosa vedere a Lisbona in 3 giorni, scegliere la zona “giusta” in cui soggiornare farà la differenza. Opta per una sistemazione appena sopra Praça Dom Pedro IV: controlla la disponibilità alla Casa Balthazar o nel più economico appartamento 1BR Apartment. Oltre ad essere in una posizione strategica, da qui potrai godere di belle viste sull’Alfama, il suo castello e le case della zona vecchia della città. Se non ti soddisfano questi alloggi, avvia la ricerca per le migliori offerte per le tue date comodamente da qui.

Dove dormire a Lisbona Casa Balthazar
Casa Balthazar

Potrebbe interessarti approfondire nell'articolo dedicato a dove dormire a Lisbona, per scegliere la zona migliore per il tuo soggiorno.

Cosa vedere a Lisbona: Giorno 2

Premettendo che avrai acquistato la Lisbona Card valida anche per questo secondo giorno, dopo colazione sali nuovamente a bordo del tram 28 o 12 e torna all’Alfama e scendi al Miradouro das Portas do Sol, proprio dove avevi interrotto la visita ieri.

ATTENZIONE: nella mappa qui sotto l’andata ed il ritorno al Museo Nacional do Azulejo sono con il bus 759 (anche se nell’itinerario è segnato come percorso a piedi per praticità).

Potrebbe interessarti scoprire tutti i free tour e le visite guidate di Lisbona in italiano.

1 - Cattedrale di Lisbona (Sé de Lisboa)

Percorri a piedi la strada che ti porterà fino alla cattedrale e, al contrario di ieri in cui l’avrai vista solo passando a bordo del tram, visitala. La facciata di questo edificio a cui davanti “sfrecciano” i tram, è imponente proprio come la sua storia: la cattedrale venne distrutta da ben 3 terremoti. Al centro delle due torri campanarie si trova un rosone circolare e, appena sotto, la grande porta d’ingresso preceduta da una scalinata. Prima di varcare la soglia d’ingresso, devi sapere che la Cattedrale venne costruita al posto di una moschea e, all’interno, troverai una fonte battesimale adornata da piastrelle di magnifico azulejos.

Cattedrale di Lisbona (Sé de Lisboa)

2 - Museo Nacional do Azulejo

Anche se un po' distante dal centro di Lisbona, non puoi considerare la tua visita soddisfacente se non raggiungerai il Museo Nacional do Azulejo (l’ingresso è gratuito con la Lisbona Card), ricavato all’interno di un ex convento. Al termine della visita alla Cattedrale, con il bus 759 raggiungi il Museo Nacional do Azulejo (indicazioni qui) dove verrai rapito dai colori e dalla precisione delle piastrelle dipinte rigorosamente a mano. Grazie all'audioguida potrai fare un vero e proprio viaggio nella storia di questa arte portoghese, dalle origini fino ai giorni nostri, e restare incantato davanti al pannello di Azulejos lungo 36 metri che ritrae Lisbona prima del devastante terremoto del 1755. Potrai pranzare nel chiosco all’interno se vorrai, rigorosamente decorato con piastrelle di Azulejos.

Museo Nacional do Azulejo

3 - Praça Luís de Camões

Situato tra la Baixa (la città bassa) ed il Bairro Alto, si trova il Chiado. Questo quartiere è stato per molto tempo il punto di incontro degli intellettuali della città. Per questo troverai una statua a grandezza reale di Fernando Pessoa e la piazza Praça Luís de Camões è dedicata all’autore del poema “Os Lusíadas”, che racconta le vicende dei navigatori portoghesi che partivano alla scoperta di nuove terre. Dal Museo Nacional do Azulejo prendi il bus 759 fino a R. Prata e poi il tram 28E e scendi proprio davanti alla piazza alla fermata “Pç. Luis Camões”. Passeggia tra le vie di questo quartiere, fai una tappa al famoso Café A Brasileira e poi assumi la tua dose quotidiana di pastel de nata fermandoti alla vicina Manteigaria. Per una visita più completa, valuta di partecipare ad un free tour del quartiere.

Praça Luís de Camões

4 - Miradouro de São Pedro de Alcântara

Devi sapere che la Piazza Luís de Camões, segna anche il confine con il Bairro Alto. Passeggia tra le sue vie ricche di locali, boutique e gallerie d’arte per raggiungere il Miradouro de São Pedro de Alcântara. Arrivare in questo punto panoramico nel cuore del Bairro Alto sarà davvero un gioco da ragazzi grazie all’elevador da Gloria che ti porterà direttamente nei giardini del miradouro (ma per un’esperienza più autentica ti consiglio di arrivarci a piedi). Da qui potrai godere di una vista a quasi 360 gradi sulla città di Lisbona, ammirare l’Alfama e distinguere facilmente la Cattedrale ed il Castello, ma un insieme di magnifiche piastrelle di azulejo, ti indicheranno tutti i punti di interesse che potrai scorgere da quassù e gli artisti di strada renderanno ancora più suggestiva la tua permanenza.

Cosa vedere a Lisbona in 3 gironi: Miradouro de São Pedro de Alcântara

5 - Trascorri la serata al Bairro Alto

Tappezzato di Murales, anche se di giorno può essere un luogo tranquillo, il Bairro Alto cambia faccia dopo il tramonto: la sera si riempie di vita e giovani lisbonesi vogliosi di far festa fino alle prime luci dell’alba. Non a caso questo è considerato il quartiere più festaiolo della città. Cena in uno dei locali del Bairro Alto e vivi la festosità trascorrendo qui la serata (ma non fino all’alba, abbiamo ancora molte cose da vedere a Lisbona! 😉)

Bairro Alto Lisbona

Lisbona cosa vedere in 3 Giorni: giorno 3

Questo terzo giorno di visita della città si concentra sulla zona di Belém: un pochino distante dal centro città, ma comoda da raggiungere sempre con i mezzi pubblici inclusi nella Lisbona Card. Ecco l'itinerario di oggi:

1 - Ponte 25 de Abril

Per questo terzo giorno di visita a Lisbona, quello che potresti fare è noleggiare una bicicletta e goderti una piacevole pedalata sulla Tejo Promenade, che costeggia il fiume Tago e ti porterà sempre più vicino al rosso Ponte 25 de Abril. Se preferisci passeggiare, raggiungi questa zona con il bus 732 dal centro di Lisbona o con il tram 15E da Praça do Comércio. La zona è pedonale e ciclabile e costeggia proprio le sponde del fiume. Troverai delle panchine sul lungofiume e potrai godere di belle viste sul Ponte 25 de Abril e scorgere il Cristo Rei sull’altra sponda nella città di Almada (se hai tempo, sappi che puoi raggiungere la statua con il bus 753 e salirci per godere di una delle viste migliori sulla città di Lisbona).
Tejo Promenade

2 - Pastéis de Belém

Al termine della passeggiata lungofiume, raggiungi il cuore del quartiere Belém impostando come prima tappa “Pastéis de Belém”. Qui potrai assaggiare i pastéis originali! Potrebbe esserci la fila all’ingresso, quindi valuta se vale la pena aspettare per sederti al tavolo o prendere dei Pastéis da asporto. Se non vorrai camminare per circa 2 km, utilizza il tram 15E da Centro Congressos per arrivarci.

Pastéis de Belém

3 - Monastero dos Jerónimos

Il Monastero dos Jerónimos è incluso nella Lisbona card, quindi questo è un buon motivo per aggiungerlo nella lista delle cose da vedere a Lisbona in 3 giorni. Ma devi sapere, che questo edificio non ti deluderà: è nella lista dei patrimoni dell’Umanità UNESCO ed è un vero e proprio capolavoro costruito in più di 100 anni. Commissionato da Re Manuel I, per celebrare la scoperta della rotta per l’India di Vasco da Gama del 1498. Anche se l’edificio preceduto da curatissimi giardini colpisce già all’esterno, ti basterà varcare la soglia d’ingresso per farti rapire dalle alte colonne, dalla luce dorata che filtra dalle vetrate e da ogni dettaglio decorato minuziosamente. Questo è anche il luogo di sepoltura dell’esploratore Vasco da Gama.

Terminata la visita al Monastero ed aver pranzato, è il momento di prendere decisioni importanti. Nelle vicinanze si trova il punto di incontro per il Free tour di Belém in italiano. Se vuoi dedicarti alla scoperta del quartiere in modo approfondito, sappi che il tour ti occuperà solo per 2:30 h.

4 - Praça do Império

La Praça do Império è una delle piazze più grandi di tutta Europa con un perimetro di 1,12 km (280 metri per lato) È stata costruita nel 1940 in occasione della Grande Esposizione del Mondo Portoghese e non potrai non notarla all’uscita dal Monastero dos Jerónimos.

Praça do Império

5 - Monumento alle Scoperte

Posizionato sulle sponde del fiume Tago, il Monumento alle Scoperte (o Padrão dos Descobrimentos in portoghese) è un’opera piuttosto recente (1960) che vuole celebrare le scoperte degli esploratori portoghesi dei secoli passati. Si trova alla fine di una piazza con una pavimentazione (a mio avviso) bellissima in cui sono rappresentati un’enorme rosa dei venti ed un planisfero. Il d'osservazione migliore è l'alto: è infatti possibile salire sulla terrazza del monumento grazie ad un ascensore ed una scala che ti porterà sulla cima, per godere di una vista panoramica sul quartiere di Belém e vedere il Monastero dos Jerónimos. Il monumento rappresenta una nave, con a bordo oltre 30 tra i personaggi più importanti che hanno contribuito alle scoperte del Portogallo. C’è anche una mappa che mostra le tratte e le date dei viaggi esplorativi.

Cosa vedere a Lisbona in tre giorni Monumento alle Scoperte

6 - Torre de Belém

La Torre di Belém è un edificio fortificato che spunta dalle acque del Tago, anche questo Patrimonio dell’Umanità UNESCO. È stata realizzata con il duplice scopo di difendere la città e come luogo di partenza dei navigatori portoghesi. Anche la visita alla Torre di Belém è inclusa nella Lisbona card, quindi se non ne hai ancora approfittato, acquista online con validità 72h.

Torre di Belem Lisbona

7 - Giro in barca al tramonto

Quale potrebbe essere il modo migliore per concludere questo itinerario a Lisbona in 3 giorni, se non con la navigazione del Tago al tramonto? Quest’esperienza congelerà i tuoi ricordi di questo viaggio, regalandoti l’ennesimo nuovo punto di osservazione dei quartieri illuminati dalla luce crepuscolare e lo spettacolo del Sole che cade come un gettone sotto la linea dell'orizzonte. Non a caso è una delle esperienze meglio votate della città da viaggiatori proprio come te! Prenota il tuo posto in battello sulla pagina dedicata.

Visite Guidate Lisbona Navigazione del Tago al tramonto da Lisbona

Utilizzerai Lisbona come punto di partenza di un viaggio on the road? Scopri il mio itinerario in Portogallo di 10 giorni da Lisbona all'Algarve.

FAQ - Domande con risposte

Come raggiungere Lisbona?

Il modo più comodo per raggiungere Lisbona è il suo aeroporto: puoi trovare offerte di voli a partire da 17€ su Skyscanner. Da Porto ti basterà imboccare la A17 e la 18. Se arriverai dall’Algarve, invece, dovrai attraversare il lungo ponte Vasco da Gama di 17,2 km e pagare un pedaggio di 2,85€.

Quali sono le cose da vedere a Lisbona in 2 giorni?

Parti da Piazza del commercio e percorri tutta Rua Augusta, visita il Convento do Carmo e il São Jorge. Perditi nei vicoli dell’Alfama (il quartiere storico di Lisbona), fai un giro completo a bordo del Tram 28, godi della vista dai numerosi punti panoramici, visita il quartiere di Belém sulla sponda del fiume Tago ed assisti ad uno spettacolo di Fado (musica popolare portoghese).

Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni?

Se hai almeno 4 giorni a Lisbona fai il giro classico visitando i quartieri Baixa, Bairro Alto, Alfama, Chiado e Belém, ma aggiungi anche la visita al Museo Nacional do Azulejo e al Cristo Rei, dalla sponda opposta del fiume Tago, da dove potrai godere di un panorama spettacolare su tutta Lisbona.

Con questa guida spero di averti dato tutte le informazioni necessarie per scoprire cosa vedere a Lisbona in 3 giorni. Ricorda di salvare questa pagina per aprire le mappe dei vari giorni di itinerario sul tuo smartphone mentre ti troverai in città (per farlo ti basterà cliccare su “Altre Opzioni” proprio nelle mappe dei vari giorni). Se invece dovessi avere qualche dubbio, o reputi che qualcosa sia poco chiaro, lascia il tuo commento qui sotto e ti risponderò nel più breve tempo possibile. A presto e goditi Lisbona!

Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 289 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

Organizza la tua visita a Lisbona in meno di 15 minuti!

Cerca le migliori offerte di voli per Lisbona qui (da € 19).

Scegli dove dormire a Lisbona nella zona migliore (da € 21).

Acquista la Lisboa Card per risparmiare (da € 16).

Prenota un free walking tour della città in italiano (da € 0 – GRATIS).

Scegli tra i migliori tour e visite di Lisbona in italiano (da € 6).

Se necessario, prenota un transfer da e per l'aeroporto qui.

Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *