Palácio Nacional da Pena (Sintra) Consigli, Biglietti e Mappa

Se stai per visitare Sintra e ti è balzata l’idea di visitare il Palácio Nacional da Pena, sono certa che non disdegnerai ricevere alcuni consigli per la tua visita e l’acquisto dei biglietti di ingresso: devi sapere che quando è stato il mio turno di visitare questo coloratissimo palazzo, ho trovato davvero poche informazioni online e, per questo, non ho avuto un'iniziale esperienza positiva. Le informazioni all’interno del parco sono scarse, il parco estremamente grande e dispersivo e avere con te una mappa potrebbe davvero essere la tua salvezza. Se hai poco tempo e non puoi approfondire le informazioni contenute nell’articolo ora, prenota almeno i biglietti per garantirti l’ingresso sulla pagina dedicata: in questo modo eviterai la lunga fila che si forma alla biglietteria.

Palazzo da Pena (Sintra): indice

  • Il Parco e il Palácio Nacional da Pena
  • ...
  • Cosa vedere al Parque e Palácio Nacional da Pena
  • Mappa pdf da scaricare
  • Curiosità sul Parco Nazionale da Pena di Sintra
  • FAQ - Domande con risposte

    Il Parco e il Palácio Nacional da Pena

    Varcare i cancelli dell’immenso Parco da Pena che copre un’area di 2 km², ti farà catapultare direttamente in un libro di fiabe: alberi secolari, viali ombreggiati, enormi massi ricoperti di muschio, foglie di felci più grandi di un essere umano e laghetti abitati da cigni ed anatre: ebbene sì, ti sentirai proprio come Alice nel Paese delle Meraviglie! Questo palazzo/castello dai colori sgargianti, è Patrimonio dell’Umanità e si trova in cima ad un’altura circondata da alberi secolari che compongono il vasto parco che si sviluppa proprio ai suoi piedi. È stato costruito dopo la metà del 1800, sopra i resti del monastero di Pena distrutto dal devastante terremoto di Lisbona del 1755, per volontà della famiglia reale portoghese dell’epoca ed utilizzato come residenza estiva.

    All’ingresso troverai alcuni cartelli con le indicazioni per il Palazzo, la Valle dei Laghi, Cruz Alta, lo Chalet della contessa di Edla con le rispettive distanze. Già a colpo d’occhio capirai che dovrai macinare parecchi chilometri per visitare questo parco ed il rispettivo palazzo, quindi, prima di iniziare, lasciati dare qualche consiglio al volo.

    Consiglio visita Parco da pena Sintra

    Consigli rapidi per la visita

    1. Se vuoi visitare il parco ed il palazzo nel migliore dei modi e senza fretta, non prendere altri impegni per la giornata: anche se la visita del palazzo può essere piuttosto breve, la vastità del parco e la distanza tra un luogo di interesse e l’altro, rendono necessario prendersi il tempo sufficiente (il minimo che suggerisco è mezza giornata);
    2. Non è sconsigliato visitarlo nelle ore più calde della giornata, perché la maggior parte del percorso segue un lunghissimo viale alberato;
    3. Sotto questi alberi potrebbe addirittura fare fresco anche nelle giornate più calde: porta con te una felpa o una giacchetta;
    4. Le scarpe chiuse sono vivamente consigliate: il tragitto che attraversa il grande parco di 2 km² è costituito da un viale di ciottoli costantemente in pendenza e alcuni sentieri “segreti”;
    5. Porta con te acqua e cibo, ma sappi che in una parte del palazzo troverai addirittura un ristorante;
    6. Conserva il biglietto di ingresso fino alla fine della visita, perché ti sarà chiesto sia per entrare a palazzo che allo Chalet della contessa d’Edla.
    Dove parcheggiare al Palazzo da Pena Sintra

    Come arrivare e dove parcheggiare

    Puoi raggiungere l’ingresso principale del palazzo in auto, bus o semplicemente a piedi. Dalla stazione ferroviaria di Sintra, ti basterà prendere il bus 434 per raggiungere il palazzo o, in alternativa, il 516 se parti da altre zone della città. Se cercherai di arrivare a Sintra in auto, devi sapere che le vie di questa cittadina sono una specie di labirinto prevalentemente a senso unico, quindi se la visiterai in alta stagione o nei weekend e non vuoi rischiare l’esaurimento nervoso, fai in modo di arrivare molto presto al mattino e tentare di lasciare l’auto nel parcheggio vicinissimo all’ingresso principale del parco. Personalmente io ho preferito lasciare l’auto in centro, da lì raggiungere il Castelo dos Mouros attraverso dei piacevolissimi sentieri e terminata la visita, raggiungere il Palácio da Pena a piedi (non ti preoccupare, troverai le indicazioni proprio all’uscita del castello). Se non hai l'auto e non vuoi spostarti con i mezzi pubblici, sappi che puoi partecipare alla gita in giornata con partenza da Lisbona.

    Dove acquistare i biglietti (e prezzo)

    Per prima cosa devi sapere che il parco ed il palazzo hanno 2 biglietti differenti. Puoi scegliere di entrare solo nell’immenso parco con il biglietto di ingresso a 7,50€ oppure scegliere la versione con l’ingresso al parco, al palazzo ed allo Chalet a 14€. Per evitare le file alla biglietteria o rischiare che finisca la disponibilità, acquistalo online senza alcun sovrapprezzo con il giusto anticipo.

    Palácio Nacional da Pena di Sintra

    Cosa vedere al Parque e Palácio Nacional da Pena

    Per accedere al palazzo dovrai attraversare una parte del parco e, una volta terminata la visita degli interni potrai proseguire con la scoperta dello spazio verde esterno. Ecco cosa vedere nel Parque e Palácio Nacional da Pena di Sintra.

    1 - Il Palazzo

    Se il tuo dubbio è se acquistare o meno il biglietto di ingresso al palazzo, sappi che visitarne gli interni ti farà comprendere in modo più chiaro come viveva la famiglia reale all’epoca. Le stanze sono arredate, ci sono letti, tavoli, sedie, cuscini ricamati, oggetti decorativi finissimi, pezzi di argenteria, set di pentole in rame e tanto tanto lusso. Dalle finestre puoi ammirare bellissimi scorci sulla città e camminare da una stanza all’altra immaginando come fosse vivere qui.

    Sala reale palazzo
    Interni del Palazzo

    2 - La terrazza della Regina

    Appena prima dell’ingresso a palazzo, potrai raggiungere la terrazza della regina (Relógio de Sol): questa non solo offre una bella vista da un cortile interno del palazzo, ma ogni arco della terrazza offre scorci su Sintra da lasciare senza fiato (ma attenzione, potrebbe esserci del vento).

    La terrazza della Regina Palácio da Pena

    3 - Cruz Alta

    Questo punto del parco non si chiama così a caso: è in effetti il punto di osservazione più alto (a 529 m.s.l.m.) che offre la migliore vista sul Palazzo da Pena. Capirai di essere nel posto giusto perché proprio qui si trova una croce in pietra intrecciata.

    4 - Valle dei Laghi

    Una volta terminata la visita del palazzo, seguendo le indicazioni percorri il sentiero in discesa e raggiungi la valle dei laghi. Questo luogo incantato è costituito da piccoli laghetti, piante secolari, piccoli stagni in cui fioriscono le ninfee e vivono cigni ed anatre. Da quaggiù potrai anche vedere qualche scorcio del coloratissimo palazzo.

    Valle dei Laghi Sintra

    5 - Chalet della contessa d’Edla

    Se hai tempo (ripeto: solo se hai tempo perché dovrai percorrere un bel pò di strada), segui il sentiero fino a raggiungere il piccolo Chalet di legno, con piante rampicanti alle pareti e cornici di sughero alle finestre. Lungo il tragitto vedrai anche la piccola abitazione rossastra del giardiniere. Qui si trova anche un secondo ingresso al parco (potrebbe essere una buona idea per evitare le file 😉).

    Chalet della contessa d’Edla

    Mappa pdf da scaricare

    È vero, di fronte ad alcuni incroci troverai dei cartelli con le indicazioni e la distanza dalle attrazioni più vicine, ma spesso non saranno sufficienti. Alcuni percorsi non sono segnalati e, anche se probabilmente seguire il tuo istinto ti “salverà” dallo smarrirti, avere una mappa con sé è decisamente una buona idea, almeno per evitare di percorrere strada inutilmente. Puoi scaricare la mappa in pdf del parco da qui e salvarla comodamente sul tuo smartphone.

    Curiosità sul Parco Nazionale da Pena di Sintra

    • Si vocifera che nelle giornate serene il palazzo possa essere visto addirittura da Lisbona (distante circa 30 km);
    • Il Palácio da Pena è una delle 7 Meraviglie del Portogallo.

    FAQ - Domande con risposte

    1 - Quali sono gli orari di apertura?

    Il palazzo ed il parco sono aperti tutti i giorni (ad esclusione del 25 dicembre e del 1° gennaio), ma con orari leggermente differenti. Il palazzo è aperto dalle 09:30 alle 18:30, mentre il parco dalle 09:00 alle 19:00. L’ultimo ingresso è alle 18:00.

    2 - Quanto costa il biglietto del Palacio da Pena?

    Il biglietto di ingresso al parco ha un costo di 7,50€; mentre l’ingresso al palazzo, al parco e allo Chalet della contessa Edla ha un costo di 14€ . Per saltare le code e evitare di rischiare di non poter entrare. ti suggerisco di acquistare i biglietti di ingresso con anticipo online.

    3 - Quanto tempo dedicare alla visita?

    Il palazzo è visitabile in meno di un’ora, ma il parco da Pena è davvero immenso e le percorrenze abbastanza lunghe. Se vorrai raggiungere lo chalet dal palazzo, ad esempio, dovrai percorrere 1,34 km. Quello che ti consiglio è dedicare alla sua visita almeno mezza giornata.

    Con questa guida spero di essere riuscita a darti tutte le informazioni necessarie per visitare il Parco ed il Palazzo nazionale da Pena, evitando i miei stessi errori. Ricorda di scaricare la mappa sul tuo smartphone e goditi appieno questo castello incantato. Se dovessi avere qualche dubbio, lascia il tuo commento sotto all’articolo. A presto!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

    Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 245 iscritti.

    Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *