Itinerario Sicilia Orientale: 7 Giorni On The Road

Itinerario Sicilia Orientale

Vorresti pianificare un itinerario in Sicilia orientale di 7 giorni e stai cercando un punto di partenza dal quale prendere ispirazione? Allora direi che sei proprio nel posto giusto! Nelle prossime righe ti porterò giorno per giorno a scoprire le città più belle di questa zona della Sicilia, troverai una mappa da aprire comodamente su Google Maps, i miei consigli di viaggio, i luoghi migliori in cui soggiornare e le attività più belle, che renderanno questo viaggio in Sicilia Orientale degno di essere ricordato. 

Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni

  • Consigli di viaggio
  • ...
  • Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni
  • Consigli di viaggio

    Per questo itinerario è consigliato noleggiare l’auto. Sebbene le principali città siano ben collegate da bus e treni, non c’è alcun tipo di paragone della libertà che si può sperimentare potendosi spostare dove e quando desideri. Per questo motivo, ti suggerisco di avviare una ricerca su questo sito di comparazione prezzi e riservare la tua auto prima di immedesimarti nella lettura dei prossimi paragrafi. Io ho trovato una buona offerta con Sicily by Car ed ho noleggiato con loro, ma valuta quale sia la compagnia più conveniente per le tue date sul sito che ti ho indicato.

    Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni

    Le teste di moro sulle terrazze, viaggiatori sorridenti che camminano con un arancino tra le mani (sì, in questa zona della Sicilia è consentito chiamarlo arancinO), i colori caldi e sgargianti, i clacson e l’ospitalità. È questo che più mi è rimasto impresso del mio itinerario in Sicilia Orientale. Se vuoi prendere spunto da questo viaggio, preparati a passare dalla cima del vulcano attivo più alto d’Europa, alle città del barocco; a camminare nella città nera e scoprire alcuni dei siti archeologici più famosi della zona; ah sì, ovviamente anche a godere di scorci mozzafiato e raggiungere il punto più a sud della Sicilia.

    Se sei d'accordo, direi di non perdere ulteriore tempo in chiacchiere: mettiamoci all’opera!

    Giorno 1: Catania

    Con tutta probabilità, sarà proprio Catania, la città di arrivo del tuo viaggio in Sicilia. L’aeroporto di Catania Fontanarossa è distante circa 20 minuti di auto dal centro della città, il che lo rende la base di partenza perfetta per un viaggio in Sicilia Orientale. Noleggia qui l'auto per comodità. Devo avvisarti, però, che guidare a Catania è.. come dire.. una bella esperienza! 😅 Diciamo che ho ricevuto più suonate di clacson (e probabilmente insulti) quando stavo ferma ad un incrocio più del dovuto, rispetto a quando mi buttavo in mezzo ad una strada senza che avessi in alcun modo la precedenza. Ricordalo quando non vorrai spendere troppo per l’assicurazione sull’auto!

    Itinerario a Catania, la città nera

    Un giorno è sufficiente per ammirare la città nera seguendo un itinerario a piedi delle principali cose da vedere. Memorizza per bene i colori scuri di Catania, perché sono unici e non troverai nessun altro luogo con queste caratteristiche. Devi sapere, infatti, che Catania è stata distrutta e ricostruita 9 volte e le pietre che costituiscono gli edifici del centro storico, sono in roccia lavica. Dalla via principale, Via Etnea, potrai ammirare l’Etna in lontananza e nel sottosuolo visitare Catania sotterranea, la parte vecchia della città distrutta dalla lava. Qui potrai vedere con i tuoi occhi ciò che resta del Colosseo nero, secondo per dimensioni a quello di Roma. 

    Ecco cosa vedere in questo primo giorno di itinerario in Sicilia Orientale:

    1. Piazza Duomo: inizia la tua visita a Catania da Piazza del Duomo, il centro della città
    2. Ammira la maestosa Cattedrale di Sant’Agata ed entra al suo interno
    3. In mattinata potrai visitare anche “La Pescheria”, il famoso mercato del pesce di Catania. Tra urla, schiamazzi, colori e odori, potrai scoprire la vera essenza di questo luogo
    4. Prosegui poi verso Castello Ursino, che oggi ospita il Museo Civico
    5. Perdendoti tra le vie, raggiungi il Teatro Romano, nel bel mezzo di un quartiere residenziale e dedica un po' di tempo alla sua visita
    6. Prosegui poi lungo Via Crociferi, ed ammira le chiese in stile barocco che la circondano
    7. Passeggia lungo Via Etnea: la via dalla quale potrai ammirare l’Etna e mangia un buon gelato al pistacchio;
    8. Lungo questa lunga e dritta strada vedrai l’ingresso di Catania sotterranea e la parte scoperta del Colosseo nero
    9. Raggiungi poi Villa Bellini e concediti qualche minuto di riposo all’ombra;
    10. Per il tramonto fai ritorno alla Chiesa della Badia di Sant'Agata e sali sulla sua terrazza, per ammirare il calar del sole sulla città.
    Chiesa della Badia di Sant’Agata Catania

    Se vuoi farti accompagnare in questo percorso da una guida locale, non dovrai far altro che prenotare un walking tour su questa pagina. In alternativa, ti suggerisco di leggere l'articolo dedicato a cosa vedere a Catania in 1 giorno (troverai anche la mappa dettagliata di questo itinerario a piedi).

    L'alloggio consigliato per questa prima notte è il Duomo Bed & Breakfast. Questa struttura si trova in pieno centro di Catania ed ha un rapporto qualità prezzo davvero ottimo.

    Guarda l'itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 2: i borghi marinari della lava e Taormina

    Partenza in mattinata per raggiungere i borghi marinari della lava. A meno di un quarto d’ora dal centro di Catania potrai raggiungere la riviera dei ciclopi. Qui il paesaggio è unico e generato dalle eruzioni dell’Etna: la lava incandescente delle eruzioni più grosse giunse fino alla costa e nel mare, generando delle formazioni uniche di roccia lavica nera. 

    La prima tappa della giornata è Aci Castello: il grande castello normanno a strapiombo sul mare è il simbolo della città, nonché l'attrazione principale, ed è visitabile.

    Aci Castello una cosa da vedere nei dintorni di Catania

    La seconda tappa è il borgo di Aci Trezza: qui è possibile visitare uno storico cantiere navale e ammirare le piccole barchette di legno dei pescatori. La cosa più bella da fare qui è passeggiare ammirando le formazioni di roccia lavica, simbolo per eccellenza della riviera dei ciclopi. Se preferisci raggiungere Aci Trezza via mare, puoi farlo con questo tour in barca da Catania.

    Aci Trezza Cantiene Navale

    Proseguendo verso Taormina fai una tappa al terzo borgo della lava, Acireale. Il paese si sviluppa su terrazzamenti lavici che giungono fino al mare.

    Ultima tappa della giornata è Taormina. Raggiungila per passeggiare nel suo centro storico e ammirare la bellezza dell’Isola Bella e del suo teatro romano, dal quale potrai godere anche della maestosità del luogo che raggiungerai domani: l’Etna. Per questo secondo pernottamento, il mio suggerimento è di controllare la disponibilità al B&B La Terrazza Sul Mare.

    Itinerario sicilia orientale 7 giorni

    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Itinerario giorno 3 in Sicilia Orientale: escursione sull’Etna

    Il terzo giorno di questo itinerario in Sicilia Orientale è quello in cui raggiungerai l’affascinante, maestoso e imponente vulcano attivo più alto d’Europa. L’escursione più completa che ti farà comprendere appieno la sua imponenza, è il trekking per raggiungere i crateri sommitali. Con questa escursione raggiungerai la cima del vulcano con una guida esperta, che potrà portarti sulla ad ammirare i famosi crateri sommitali. In base alle condizioni di attività del vulcano, può essere che non sia possibile prenotare questa escursione. Spesso la protezione civile dirama dei divieti che impediscono lo svolgimento di questa escursione e cercare di raggiungere la cima è illegale, oltre che molto pericoloso.

    Escursione guidata ai crateri sommitali Etna

    L’alternativa, se consentita, è quella di raggiungere i più bassi Crateri Silvestri e percorrere il sentiero schiena dell’asino. Questo percorso non richiede particolari abilità, e in un’ora ti condurrà all’immensa distesa di lava solidificata formatasi in migliaia di anni di attività dell’Etna. Quello che mi sento di precisare è che il tragitto è molto monotono, perché si attraversa una valle vulcanica, in molti suggeriscono di percorrere questo sentiero con una guida. Personalmente non ho riscontrato difficoltà, ma se vuoi essere più sicuro, questo è il tour che dovresti valutare.

    Escursioni guidate sull'Etna
    Valle del Bove sentiero schiena dell'Asino Etna

    Al termine dell’escursione dirigiti a Siracusa (circa 1h di percorrenza) dove trascorrerai la notte alla Maison Ortigia, nel cuore del centro storico di Siracusa in questa struttura distante solo 200 m dal duomo. Dai un'occhiata all'itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 4 in Sicilia Orientale: Siracusa e Ortigia

    In mattinata visita l’Area Monumentale della Neapolis, situata nel cuore di Siracusa. Al suo interno potrai vedere il teatro greco e l’anfiteatro romano, oltre che a molti altri resti delle epoche passate. Per entrare nella Neapolis puoi acquistare il biglietto online d'ingresso e visitarla autonomamente, in alternativa, se preferisci approfondire la visita con aneddoti e racconti affascinanti, puoi riservare una visita guidata comodamente da qui

    Orecchio di Dionisio una cosa da vedere aSiracusa

    Nel pomeriggio invece, perditi nel bellissimo centro storico di Siracusa, l’isola di Ortigia. Visita l’incredibile piazza del Duomo, percorri gli stretti vicoli del quartiere ebraico, ammira ed entra nel Castello Maniace, affacciato sul mare nella punta estrema dell’isola e concediti un tramonto indimenticabile.

    Ricorda che l’isola di Ortigia è chiusa al traffico delle auto, ma non avrai problemi a visitare le attrazioni a piedi (eventualmente lascia l’auto a Siracusa appena prima dei 2 ponti dell’isola). Approfondisci nell'articolo dedicato cosa vedere a Siracusa.

    Pernottamento ⇒  Maison Ortigia (seconda notte).
    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Siracusa cosa vedere
    Duomo di Siracusa

    Giorno 5: Noto e Marzamemi

    A soli 30 minuti di auto da Siracusa, potrai raggiungere Noto, la perla del barocco. Dedica la mattinata del quinto giorno di questo itinerario in Sicilia Orientale alla sua visita, percorri Corso Vittorio Emanuele, lasciati affascinare dagli edifici barocchi, come la Cattedrale di San Nicolò e la chiesa di San Domenico. Per approfondire scopri l’itinerario di 1 giorno a Noto per avere la mappa dettagliata del percorso a piedi.

    Prosegui poi nel pomeriggio in direzione di Marzamemi (circa 30 minuti di auto), un suggestivo villaggio di pescatori colorato e con un’atmosfera davvero rara in questo viaggio in Sicilia Orientale. Il borgo ti mostrerà un’antica Tonnara (in cui pescavano i tonni), i cui interni sono visitabili, e un’area pedonale tutt’attorno, che ti regalerà l’imbarazzo della scelta di localini in cui cenare. Visitare Marzamemi nel tardo pomeriggio e fermarsi in centro per cena, è una scelta che ti consiglio vivamente. Scopri cosa vedere a Marzamemi nell'articolo dedicato.

    Per il pernottamento di questo quinto giorno in Sicilia, controlla la disponibilità a Casa Maritrì, a Marzamemi.

    Qui l'itinerario della giornata su Google Maps

    Itinerario giorno 6 in Sicilia Orientale: il punto più a sud e Modica

    Parti in mattinata in direzione di Portopalo di Capo Passero: da questo piccolo paese potrai raggiungere il punto più a sud della Sicilia. Da questo luogo simbolico potrai ammirare la congiunzione tra Mar Mediterraneo o Mar Ionio e l’Isola delle Correnti, a poca distanza dalla terraferma. Capirai di essere nel punto più a sud della Sicilia quando vedrai una statua con una targhetta che segnala che ti trovi nella “punta più a sud d’Italia”. Devo ammettere che questo luogo simbolico è molto affascinante, reso ancora più emozionante dalle parole incise ai piedi della statua che ci ricorda che proprio qui approdò Ulisse tornando da Troia.

    Punta più a sud d'Italia Sicilia

    Lo sapevi? In Europa c’è un posto molto simile. Tarifa, in Spagna, è il punto più a sud d’Europa, da qui puoi ammirare il profilo dell’Africa in lontananza e vedere la congiunzione tra Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico.

    Prosegui poi verso Modica, ma non prima di fare una tappa alla Cava d’Ispica. Qui potrai vedere grotte scavate nella roccia nel Neolitico, utilizzate come abitazioni nel Medioevo.

    Cava d'Ispica una cosa da vedere durante un itinerario in Sicilia Orientale

    Nel pomeriggio giungerai a Modica: visita il Duomo di San Giorgio, il museo del cioccolato e passeggia lungo Corso Umberto I di sera. La vera essenza della città, però, per la particolarità delle sue abitazioni in roccia grigia e l’essere suddivisa in Modica Alta e Modica Bassa, sono i punti panoramici. Raggiungi il belvedere Modica al tramonto e “La Vetta” di sera, per ammirare la bellezza di questa cittadina, che illuminata sembra un grande presepe. Approfondisci con questo itinerario cosa vedere a Modica in 1 giorno.

    Belvedere Modica
    Modica illuminata di sera

    Alloggio consigliato per la notte: B&B Vico Manenti. Questo ti consentirà di essere esattamente a metà tra Modica Alta e Modica Bassa. Guarda l'itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 7: Scicli e Ragusa

    Palazzi, chiese barocche e antiche stradine caratterizzano Scicli. Panoramici saliscendi, stretti vicoli e salite, ti porteranno a scoprire una delle città dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

    Itinerario Sicilia Orientale 7 giorni

    Dirigiti poi verso Ragusa. Devi sapere, però, che la cittadina è divisa in Ragusa Superiore e Ragusa Ibla. In quest’ultima zona si trova il centro storico della città e si concentrano la maggior parte delle attrazioni. Raggiungi la chiesa di Santa Maria dell’Itria, il Duomo di San Giorgio e godi di una spettacolare vista su Ragusa Ibla dalla Chiesa di Santa Maria delle Scale. Prima di partire alla scoperta, leggi l’articolo dedicato alle 10 cose da vedere a Ragusa in 1 giorno e salva l’itinerario su Google Maps.

    Pernottamento Le Scale Sul Barocco.
    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Sfrutta l'ottavo giorno per fare rientro a Catania, riconsegnare l'auto e ripartire dall'aeroporto. Se dovessi avere più giorni a disposizione, invece, dai un'occhiata a questo tour della Sicilia di 15 giorni.

    FAQ - Domande con risposte

    Come spostarsi durante un viaggio in Sicilia Orientale?

    La scelta più pratica è quella di noleggiare l'auto e spostarsi in questo modo. Questo ti darà massima libertà negli spostamenti. Se preferisci evitare il noleggio e spostarti con i mezzi pubblici, devi sapere che riuscirai a raggiungere la maggior parte delle destinazioni di questo itinerario in quanto le città principali sono ben collegate. In alternativa puoi optare per scegliere Catania come base e prenotare le escursioni in giornata che partono da qui (leggi questo per saperne di più).

    Meglio optare per un viaggio in Sicilia orientale o occidentale?

    Se sei alla ricerca di una vacanza culturale, elegante e vuoi scoprire molte città in stile barocco, quello che dovresti fare è optare per un viaggio in Sicilia Orientale. Se quello che cerchi, invece, è una vacanza tra sole, mare ed escursioni, dovresti optare per un itinerario in Sicilia Occidentale.

    Come strutturare un itinerario in Sicilia Orientale di 10 giorni?

    1° giorno – Catania
    2° giorno – Borghi della lava e Taormina
    3° giorno – Escursioni sull'Etna
    4° giorno – Ortigia e tour in barca
    5° giorno – Siracusa, Neapolis e Fontane Bianche
    6° giorno – Noto e Marzamemi
    7° giorno – Portopalo di Capo Passero e Modica
    8° giorno – Scicli e Ragusa
    9° giorno – Agrigento e la Valle dei Templi
    10° giorno – Rientro a Catania e partenza.

    Ti ha ispirato l'itinerario di viaggio in Sicilia Orientale di 7 giorni? Vorresti iniziare ad organizzarlo anche tu, ma non sai come fare? Oppure vuoi personalizzarlo in base ai giorni che hai a disposizione, o alle tue preferenze? Lascia il tuo commento qui sotto, oppure manda una e-mail a info@eleonoraongaro.it e ti aiuto io.

    A presto e buon viaggio!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

    Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 289 iscritti.

    Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Vai di fretta?

    Organizza il tuo itinerario in Sicilia Orientale in meno di 15 minuti!

    Cerca le migliori offerte di voli per Catania (da € 11).

    Noleggia l'auto in aeroporto (da € 12/gg).

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    Prenota un walking tour di Catania per il 1° giorno (da € 20).

    Abbigliamento Lofoten

    Prenota l'escursione sull'Etna su questa pagina per il 3° giorno (da € 50).

    Abbigliamento LofotenAcquista online i biglietti per la Neapolis di Siracusa per il 4° giorno (da €12).

    6 commenti
    1. Bernini Claudio
      Bernini Claudio dice:

      Ciao 🙋‍♂️, possibile vacanza di 7 gg a metà Settembre.
      Secondo Te anziché prenotare tutti i gg in un B&B in posti diversi NON è meno disagiato un punto da cui muoversi ogni giorno❓O gli spostamenti sono troppo lontani ❓
      Grazie anticipatamente 🙏😚

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Claudio, grazie a te per leggere Sarà Perchè Viaggio. Considera che questo itinerario è indicativamente di 225km: personalmente ho preferito spostarmi di tappa in tappa, ma nulla ti vieta di trovare una sistemazione che possa essere un buon punto di partenza per ogni tappa dell’itinerario, se preferisci questo modo di viaggiare. Io ti consiglierei di dividere il viaggio almeno in 2 tappe: Catania e Siracusa. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi, ma se dovessi averne altri non esitare a contattarmi. Buon viaggio!

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *