Itinerario Sicilia Orientale: 7 Giorni On The Road

Itinerario in Sicilia Orientale con tappe e mappa

Vorresti pianificare un itinerario in Sicilia orientale di 7 giorni e stai cercando un punto di partenza dal quale prendere ispirazione? Allora direi che sei proprio nel posto giusto! Nelle prossime righe ti porterò giorno per giorno a scoprire le città più belle di questa zona della Sicilia, troverai una mappa da aprire comodamente su Google Maps, i miei consigli di viaggio, i luoghi migliori in cui soggiornare e le attività più belle, che renderanno questo viaggio in Sicilia Orientale degno di essere ricordato. 

Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni

  • Consigli di viaggio
  • ...
  • Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni
  • Consigli di viaggio

    Per questo itinerario è consigliato noleggiare l’auto. Sebbene le principali città siano ben collegate da bus e treni, non c’è alcun tipo di paragone della libertà che si può sperimentare potendosi spostare dove e quando desideri. Per questo motivo, ti suggerisco di avviare una ricerca su Rentalcars e poi su Discovercars per confrontare e trovare i prezzi più convenienti (sono entrambi ottimi siti di comparazione prezzi, ma per essere sicuro di trovare la migliore tariffa è bene consultarli entrambi). Io ad esempio ho trovato una buona offerta con Sicily by Car noleggiando con Discovercars, ma in un viaggio successivo ho trovato più conveniente Rentalcars. Insomma, inserisci le date e valuta quale sia la compagnia più conveniente per le tue date. Una volta trovata l'auto perfetta, addentrati nella lettura dei prossimi paragrafi.

    Itinerario Sicilia Orientale 7 Giorni

    Le teste di moro sulle terrazze, viaggiatori sorridenti che camminano con un arancino tra le mani (sì, in questa zona della Sicilia è consentito chiamarlo arancinO), i colori caldi e sgargianti, i clacson e l’ospitalità. È questo che più mi è rimasto impresso del mio itinerario in Sicilia Orientale. Se vuoi prendere spunto da questo viaggio, preparati a passare dalla cima del vulcano attivo più alto d’Europa, alle città del barocco per eccellenza. A camminare nella città nera e scoprire alcuni dei siti archeologici più famosi della zona. Ah sì, ovviamente anche a godere di scorci mozzafiato e raggiungere il punto più a sud della Sicilia. Se sei d'accordo, direi di non perdere ulteriore tempo in chiacchiere: dopo aver dato una rapida occhiata alla mappa dell'itinerario, mettiamoci all’opera!

    Giorno 1: Catania

    Con tutta probabilità sarà proprio Catania la città di arrivo del tuo viaggio in Sicilia. L’aeroporto di Catania Fontanarossa è distante circa 20 minuti di auto dal centro della città, il che lo rende la base di partenza perfetta per un viaggio in Sicilia Orientale. Noleggia qui l'auto per comodità. Devo avvisarti, però, che guidare a Catania è.. come dire.. una bella esperienza! 😅 Diciamo che ho ricevuto più suonate di clacson (e probabilmente insulti) quando stavo ferma ad un incrocio più del dovuto, rispetto a quando mi buttavo in mezzo ad una strada senza che avessi in alcun modo la precedenza. Ricordalo quando non vorrai spendere troppo per l’assicurazione auto!

    Itinerario a Catania, la città nera

    Un giorno è sufficiente per ammirare la città nera seguendo un itinerario a piedi delle principali cose da vedere. Memorizza per bene i colori scuri di Catania, perché sono unici e non troverai nessun altro luogo con queste caratteristiche. Devi sapere, infatti, che Catania è stata distrutta e ricostruita 9 volte e le pietre che costituiscono gli edifici del centro storico, sono in roccia lavica. Dalla via principale, Via Etnea, potrai ammirare l’Etna in lontananza e nel sottosuolo visitare Catania sotterranea, la parte vecchia della città distrutta dalla lava. Qui potrai vedere con i tuoi occhi ciò che resta del Colosseo nero, secondo per dimensioni a quello di Roma. Puoi scoprire Catania in completa autonomia, oppure partecipando ad un bellissimo Free Tour di Catania con una guida locale. Se hai tempo per approfondire ti suggerisco di leggere l'articolo dedicato a cosa vedere a Catania in 1 giorno (in alternativa qui sotto troverai la mappa dettagliata di questo itinerario a piedi).

    Pernottamento al Duomo Bed & Breakfast o a Le Suites Del Duomo, entrambe strutture in pieno centro di Catania.

    Guarda l'itinerario della giornata su Google Maps.
    Leggi anche questi consigli sul noleggio auto in Sicilia.

    Giorno 2: i borghi marinari della lava e Taormina

    Partenza in mattinata per raggiungere i borghi marinari della lava. A meno di un quarto d’ora dal centro di Catania potrai raggiungere la riviera dei ciclopi. Qui il paesaggio è unico e generato dalle eruzioni dell’Etna: la lava incandescente delle eruzioni più grosse giunse fino alla costa e nel mare, generando delle formazioni uniche di roccia lavica nera. La prima tappa della giornata è Aci Castello: il grande castello normanno a strapiombo sul mare è il simbolo della città, nonché l'attrazione principale, ed è visitabile.

    Aci Castello una cosa da vedere nei dintorni di Catania

    La seconda tappa è il borgo di Aci Trezza: qui è possibile visitare uno storico cantiere navale e ammirare le piccole barchette di legno dei pescatori. La cosa più bella da fare qui è passeggiare ammirando le formazioni di roccia lavica, simbolo per eccellenza della riviera dei ciclopi. Se preferisci raggiungere Aci Trezza via mare, puoi farlo con questo tour in barca da Catania.

    Aci Trezza Cantiene Navale

    Proseguendo verso Taormina fai una tappa al terzo borgo della lava, Acireale. Il paese si sviluppa su terrazzamenti lavici che giungono fino al mare. Ultima tappa della giornata è Taormina. Raggiungila per passeggiare nel suo centro storico e ammirare la bellezza dell’Isola Bella e del suo teatro romano (biglietti qui), dal quale potrai godere anche della maestosità del luogo che raggiungerai domani: l’Etna.

    Per questo secondo pernottamento, il mio suggerimento è di controllare la disponibilità al B&B La Terrazza Sul Mare o alla più economica Tauromenion Guest House.

    Itinerario sicilia orientale 7 giorni

    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Itinerario giorno 3 in Sicilia Orientale: escursione sull’Etna

    Il terzo giorno di questo itinerario in Sicilia Orientale è quello in cui raggiungerai l’affascinante, maestoso e imponente vulcano attivo più alto d’Europa. L’escursione più completa che ti farà comprendere appieno la sua imponenza, è il trekking per raggiungere i crateri sommitali. Con questa escursione raggiungerai la cima del vulcano con una guida esperta, che potrà portarti sulla cima ad ammirare i famosi crateri sommitali. In base alle condizioni di attività del vulcano, può essere che non sia possibile prenotare questa escursione. Di tanto in tanto la protezione civile dirama dei divieti che impediscono lo svolgimento delle escursioni sull'Etna e cercare di raggiungere la cima in autonomia è illegale, oltre che molto pericoloso.

    Escursione guidata ai crateri sommitali Etna

    L’alternativa, se consentita, è quella di raggiungere i più bassi Crateri Silvestri e percorrere il sentiero schiena dell’asino. Questo percorso non richiede particolari abilità, e in un’ora ti condurrà all’immensa distesa di lava solidificata formatasi in migliaia di anni di attività dell’Etna. Quello che mi sento di precisare è che il tragitto è molto monotono, perché si attraversa una valle vulcanica, in molti suggeriscono di percorrere questo sentiero con una guida per evitare di perdersi. Personalmente non ho riscontrato difficoltà, ma se vuoi essere più sicuro, questo è il tour che dovresti valutare.

    Al termine dell’escursione dirigiti a Siracusa (circa 1h di percorrenza) dove trascorrerai la notte alla Maison Ortigia o al B&B La Via della Giudecca, nel cuore del centro storico di Siracusa.

    Dai un'occhiata all'itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 4 in Sicilia Orientale: Siracusa e Ortigia

    In mattinata visita l’Area Monumentale della Neapolis, situata nel cuore di Siracusa. Al suo interno potrai vedere il teatro greco e l’anfiteatro romano, oltre che a molti altri resti delle epoche passate. Per entrare nella Neapolis puoi acquistare il biglietto online d'ingresso e visitarla autonomamente. In alternativa, se preferisci approfondire la visita con aneddoti e racconti affascinanti, puoi riservare una visita guidata comodamente da qui

    Orecchio di Dionisio una cosa da vedere aSiracusa

    Nel pomeriggio invece, perditi nel bellissimo centro storico di Siracusa, l’isola di Ortigia. Visita l’incredibile piazza del Duomo, percorri gli stretti vicoli del quartiere ebraico, ammira ed entra nel Castello Maniace affacciato sul mare nella punta estrema dell’isola e concediti un tramonto indimenticabile. Ricorda che l’isola di Ortigia è chiusa al traffico delle auto, ma non avrai problemi a visitare le attrazioni a piedi (eventualmente lascia l’auto a Siracusa appena prima dei 2 ponti dell’isola). Se vuoi saperne di più, approfondisci nell'articolo dedicato cosa vedere a Siracusa.

    Pernottamento: Maison Ortigia B&B La Via della Giudecca (seconda notte).
    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 5: Noto e Marzamemi

    A soli 30 minuti di auto da Siracusa, potrai raggiungere Noto, la perla del barocco. Dedica la mattinata del quinto giorno di questo itinerario in Sicilia Orientale alla sua visita, percorri Corso Vittorio Emanuele, lasciati affascinare dagli edifici barocchi, come la Cattedrale di San Nicolò e la chiesa di San Domenico. Per approfondire scopri l’itinerario di 1 giorno a Noto per avere la mappa dettagliata del percorso a piedi.

    Prosegui poi nel pomeriggio in direzione di Marzamemi (circa 30 minuti di auto), un suggestivo villaggio di pescatori colorato e con un’atmosfera davvero rara in questo viaggio in Sicilia Orientale. Il borgo ti mostrerà un’antica Tonnara (in cui pescavano i tonni), i cui interni sono visitabili, e un’area pedonale tutt’attorno che ti regalerà l’imbarazzo della scelta di locali in cui cenare. Visitare Marzamemi nel tardo pomeriggio e fermarsi in centro per cena, è una scelta che ti consiglio vivamente. Scopri cosa vedere a Marzamemi nell'articolo dedicato.

    Per il pernottamento di questo quinto giorno in Sicilia, controlla la disponibilità a Casa Maritrì, proprio a Marzamemi.

    Qui l'itinerario della giornata su Google Maps

    Itinerario giorno 6 in Sicilia Orientale: il punto più a sud e Modica

    Parti in mattinata in direzione di Portopalo di Capo Passero: da questo piccolo paese potrai raggiungere il punto più a sud della Sicilia. Da questo luogo simbolico potrai ammirare la congiunzione tra Mar Mediterraneo e Mar Ionio e l’Isola delle Correnti, a poca distanza dalla terraferma. Capirai di essere nel punto più a sud della Sicilia quando vedrai una statua con una targhetta che segnala che ti trovi nella “punta più a sud d’Italia”. Devo ammettere che questo luogo simbolico è molto affascinante, reso ancora più emozionante dalle parole incise ai piedi della statua che ci ricorda che proprio qui approdò Ulisse tornando da Troia.

    Lo sapevi? In Europa c’è un posto molto simile. Tarifa, in Spagna, è il punto più a sud d’Europa, da qui puoi ammirare il profilo dell’Africa in lontananza e vedere la congiunzione tra Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico.

    Punta più a sud d'Italia Sicilia

    Prosegui poi verso Modica, ma non prima di fare una tappa alla Cava d’Ispica. Qui potrai vedere grotte scavate nella roccia nel Neolitico, utilizzate come abitazioni nel Medioevo. Nel pomeriggio giungerai a Modica: visita il Duomo di San Giorgio, il museo del cioccolato e passeggia lungo Corso Umberto I di sera. La vera essenza della città, però, per la particolarità delle sue abitazioni in roccia grigia e l’essere suddivisa in Modica Alta e Modica Bassa, sono i punti panoramici. Raggiungi il belvedere Modica al tramonto e “La Vetta” di sera, per ammirare la bellezza di questa cittadina, che illuminata sembra un grande presepe. Approfondisci con questo itinerario cosa vedere a Modica in 1 giorno.

    Pernottamento: B&B Vico Manenti o al B&B Casa Mireio.

    Cava d'Ispica una cosa da vedere durante un itinerario in Sicilia Orientale

    Guarda l'itinerario della giornata su Google Maps.

    Giorno 7: Scicli e Ragusa

    Palazzi, chiese barocche e antiche stradine caratterizzano Scicli. Panoramici saliscendi, stretti vicoli e salite, ti porteranno a scoprire una delle città dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

    Itinerario Sicilia Orientale 7 giorni

    Dirigiti poi verso Ragusa. Devi sapere, però, che la cittadina è divisa in Ragusa Superiore e Ragusa Ibla. In quest’ultima zona si trova il centro storico della città e si concentrano la maggior parte delle attrazioni. Raggiungi la chiesa di Santa Maria dell’Itria, il Duomo di San Giorgio e godi di una spettacolare vista su Ragusa Ibla dalla Chiesa di Santa Maria delle Scale. Prima di partire alla scoperta, leggi l’articolo dedicato alle 10 cose da vedere a Ragusa in 1 giorno e salva l’itinerario su Google Maps.

    Pernottamento a Le Scale Sul Barocco.
    Itinerario della giornata su Google Maps.

    Sfrutta l'ottavo giorno per fare rientro a Catania, riconsegnare l'auto e ripartire dall'aeroporto. Se dovessi avere più giorni a disposizione, invece, dai un'occhiata a questo tour della Sicilia di 15 giorni per trovare tappe da aggiungere al tuo itinerario, o aggiungi qualche giorno alle Isole Eolie per vedere lo Stromboli eruttare (ma non solo).

    FAQ - Domande con risposte

    1 - Come spostarsi durante un viaggio in Sicilia Orientale?

    La scelta più pratica è quella di noleggiare l'auto e spostarsi in questo modo. Questo ti darà massima libertà negli spostamenti. Se preferisci evitare il noleggio e spostarti con i mezzi pubblici, devi sapere che riuscirai a raggiungere la maggior parte delle destinazioni di questo itinerario in quanto le città principali sono ben collegate. In alternativa puoi optare per scegliere Catania come base e prenotare le escursioni in giornata che partono da qui (leggi questo per saperne di più).

    2 - Meglio optare per un viaggio in Sicilia orientale o occidentale?

    Se sei alla ricerca di una vacanza culturale, elegante e vuoi scoprire molte città in stile barocco, quello che dovresti fare è optare per un viaggio in Sicilia Orientale. Se quello che cerchi, invece, è una vacanza tra sole, mare ed escursioni, dovresti optare per un itinerario in Sicilia Occidentale.

    3 - Come strutturare un itinerario in Sicilia Orientale di 10 giorni?

    1° giorno – Catania
    2° giorno – Borghi della lava e Taormina
    3° giorno – Escursioni sull'Etna
    4° giorno – Ortigia e tour in barca
    5° giorno – Siracusa, Neapolis e Fontane Bianche
    6° giorno – Noto e Marzamemi
    7° giorno – Portopalo di Capo Passero e Modica
    8° giorno – Scicli e Ragusa
    9° giorno – Agrigento e la Valle dei Templi
    10° giorno – Rientro a Catania e partenza.

    Ti ha ispirato l'itinerario di viaggio in Sicilia Orientale di 7 giorni? Vorresti iniziare ad organizzarlo anche tu, ma non sai come fare? Oppure vuoi personalizzarlo in base ai giorni che hai a disposizione, o alle tue preferenze? Lascia il tuo commento qui sotto e ti risponderò nel minor tempo possibile. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto e buon viaggio!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.649 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *

    Vai di fretta?

    Organizza il tuo itinerario in Sicilia Orientale in meno di 15 minuti!

    Cerca le migliori offerte di voli per Catania (da € 23).

    Noleggia l'auto in aeroporto (da € 12/gg).

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    Prenota un walking tour di Catania per il 1° giorno (da € 0 – GRATIS).

    Abbigliamento Lofoten

    Prenota l'escursione sull'Etna su questa pagina per il 3° giorno (da € 50).

    Abbigliamento LofotenAcquista online i biglietti per la Neapolis di Siracusa per il 4° giorno (da €12).

    60 commenti
    1. Davide Di Silverio
      Davide Di Silverio dice:

      Ciao Eleonora!
      Innazitutto complimenti sia per il blog e per l’itinerario 🙂
      Vorrei chiederti un consiglio, avendo a disposizione 7 – 8 giorni a disposizione, come potrei fare volendo includere nel tour una capatina alle isole eolie? Ti ringrazio anticipatamente… a presto!!

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Davide, per raggiungere le Eolie dovresti prendere il traghetto da Messina o Milazzo (nel vostro caso meglio Messina) con la compagnia Liberty Lines. Controlla sul loro sito perché alcuni giorni è disponibile l’aliscafo veloce che ti farà risparmiare un bel pò di tempo, il che non guasta mai. Non so bene cosa intendi con una capatina alle Eolie (cioè se qualcosa di molto rapido o se avevi delle preferenze specifiche), ma potrebbe essere interessante dedicare una giornata intera a Stromboli, fare l’escursione al tramonto per vedere il vulcano eruttare e trascorrere lì la notte, lasciando l’isola l’indomani. Questo ti permetterebbe di sfruttare l’ottavo giorno che mi sembra di capire che potresti avere, senza rinunciare a nulla o quasi di questo itinerario in Sicilia Orientale. Secondo me Stromboli è l’isola più belle delle Eolie, ma se preferisci fare altro o intendevi altro, rispondi pure a questo commento e farò del mio meglio per aiutarti (p.s. proprio oggi ho pubblicato un articolo su cosa vedere a Stromboli che potrebbe esserti utile se opterai per questa idea). Un caro saluto e buona Sicilia!

        Rispondi
    2. Rocco
      Rocco dice:

      Ciao Eleonora,
      innanzitutto complimenti per il blog e per l’articolo.
      Abbiamo intenzione di effettuare questo itinerario, ma con un’alloggio fisso e avevamo pensato di alloggiare tra Catania o Acireale. E’ fattibile?
      Oppure ci consigli di alloggiare in più posti?

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Rocco, se desiderate alloggiare in un unico luogo durante questo itinerario la destinazione più pratica è Siracusa. Catania o Acireale non sono in una posizione centrale per questo tour. Da Siracusa la maggior parte delle attrazioni di questo itinerario sono raggiungibili entro un’ora di auto. Io però vi suggerirei di alloggiare almeno in 2 destinazioni: Siracusa e Catania (o Acireale e dintorni) per non dover effettuare troppe percorrenze in auto quotidianamente. Questa però è una scelta molto soggettiva, quindi vi suggerisco di decidere in base alle vostre preferenze. Spero di esservi stata utile, ma se posso esservi utile in altro sapete dove trovarmi. Un caro saluto e buona Sicilia 🙂

        Rispondi
    3. Aldo
      Aldo dice:

      Ciao Eleonora è complimenti.
      Il periodo 18-25 luglio pensi che sia troppo caldo per questo tour?
      Quali escursioni sono da prenotare in anticipo?

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Aldo, a fine luglio farà sicuramente caldo, ma se riuscirai ad evitare di visitare i borghi durante le ore più calde della giornata magari prediligendo un bel tuffo al mare, lo reputo fattibile. Prendi però in considerazione le tue esigenze e parti da lì per organizzare il viaggio. Con anticipo prenoterei il tour ai crateri sommitali dell’Etna e, in generale, le attività che non vuoi rischiare di perderti. Considera che la maggior parte di quelle proposte prevede la cancellazione gratuita entro 24 o 48 ore, quindi non rischieresti nulla. Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    4. MICHELE BONANTE
      MICHELE BONANTE dice:

      Gentile Eleonora,
      nel complimentarmi con lei per il bellissimo blog, approffitoper porle una domanda.
      Come parrocchia (Bari), organizziamo ogni anno un viaggio sul tema “Tra Arte e Fede”. Per l’anno prossimo vorremmo visitare alcune località della Sicilia orientale. Mi sa dire se oltre ai bellissimi monumenti descritti in questa pagina, lungo l’itinerario tracciato ci sono dei Santuari particolari o Abbazie da visitare.
      Grazie e ancora complimenti

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Michele, all’interno di questo itinerario ci sono alcune bellissime chiese, come il Duomo di Catania e di Siracusa e altre dallo stile barocco. Ho fatto qualche ricerca per te per provare a scovare anche qualcosa di particolare in zona, come santuari o abbazie, ma purtroppo non ho trovato nulla in aggiunta a quelli descritti. Un luogo sicuramente particolare in Sicilia è però la chiesa di sale di Realmonte (in provincia di Agrigento). Spero di esservi stata utile, un saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    5. Carlotta
      Carlotta dice:

      Ciao Eleonora,
      Io e la mia famiglia stiamo organizzando un viaggio nella Sicilia orientale dal 5/08 al 18/08.
      Per ora abbiamo prenotato 3 notti (dal 5 all’8 agosto) a Taormina, con escursione sull’Etna. L’idea poi è di visitare Catania (in giornata), Siracusa e Ortigia (mi consigli di fare una notte o due?) e cercavamo un posto fisso sia per fare mare che visitare Noto e Marzamemi. Cosa ci consigli?
      Noi avevamo pensato a Fontane bianche o Avola.
      Grazie del tuo consiglio e complimenti per il tuo blog.

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Carlotta, secondo me Siracusa e il suo bel centro storico meritano di essere scoperti con calma, quindi se ne avete la possibilità meglio trascorrere lì 2 notti. Fontane Bianche è sicuramente una bella località balneare a metà strada tra Siracusa e Noto, quindi in una buona posizione se volete optare per un’unica sistemazione per Siracusa, Noto e Marzamemi (a patto di avere l’auto per potervi spostare liberamente). Se invece preferite alloggiare a Siracusa 1 o 2 notti, vi suggerisco di cercare qualcosa di più vicino a Noto e Marzamemi, dato che avrete già avuto occasione di visitare Siracusa. Per questo una buona opzione potrebbe essere un alloggio nelle vicinanze del Lido di Noto (oppure anche ad Avola), in modo da essere vicini sia al lido stesso che alla Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari situata tra Noto e Marzamemi. In quest’ultima non ci sono lidi attrezzati essendo riserva naturale, ma spiagge più “selvagge”. Spero di esserti stata utile, ma se avessi qualche dubbio o domanda rispondi pure a questo commento. Un caro saluto e buona Sicilia 🙂

        Rispondi
    6. Mirco
      Mirco dice:

      Buongiorno Eleonora, intanto complimenti e grazie per quello che fai. Ti disturbo per chiederti qualche informazione, avendo intenzione a metà maggio, di fare un tour in Sicilia con mia moglie. La nostra idea sarebbe partendo da Catania, di farci la costa sud orientale fino ad Agrigento, facendo tutte le tappe indicate nel tuo blog, con rientro a Catania dall’interno, facendo Taormina e l’Etna. La ritieni un’idea fattibile? Faremmo da sabato a sabato, e gli orari dei voli ci consentono di sfruttare entrambi i giorni di viaggio, vorremmo noleggiare un auto e decidere giornalmente dove soggiornare a seconda di dove riusciamo ad arrivare. Un’altra cosa, ad Agrigento consigli di prenotare prima le visite? e per l’Etna hai qualche consiglio di tour (siamo una coppia attiva che si muove volentieri anche camminando). Grazie e scusami ancora per il disturbo

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Mirco, reputo il vostro itinerario fattibile, sicuramente con qualche piccola accortezza sulla distribuzione delle varie tappe nei giorni a vostra disposizione, ma fattibile è fattibile. Ad Agrigento potrebbe essere meglio prenotare anche solo il giorno precedente sul sito ufficiale della Valle dei Templi, giusto per sicurezza. Per quanto riguarda invece l’Etna ti suggerisco di valutare il tour per raggiungere i crateri sommitali se siete dei camminatori – è questo per intenderci (sarete accompagnati da una guida ma non è possibile raggiungerli in autonomia), ed eventualmente valutare di percorrere in autonomia il sentiero schiena dell’asino che vi condurrà davanti alla distesa di colata lavica dell’Etna. In questo articolo potete trovare maggiori informazioni e il punto esatto di partenza dove lasciare l’auto. Spero di esserti stata utile e ti assicuro che non mi hai creato il benché minimo disturbo 🙂 anzi, se posso esserti utile in altro rispondi pure a questo commento. Un caro saluto e buona Sicilia anche a tua moglie!

        Rispondi
    7. Ester Auguadro
      Ester Auguadro dice:

      Ciao Eleonora,
      complimenti per il blog, bellissimo.
      All’inizio di Giugno saremo in sicilia con i miei bambini di 3 e 5 anni.
      Ci piacerebbe fare mare e alla sera visitare qualche paesino.
      Lido di Noto potrebbe essere una buona base di partenza? o è meglio Marzamemi?
      Grazie mille e buona giornata
      Ester

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Ester, vedo che hai lasciato un commento simile (al quale ho risposto poco fa) ma voglio rispondere ugualmente anche a questo per evitare che la risposta vada persa 🙂 Come ti dicevo, se il vostro obiettivo è anche quello di visitare i borghi ed i paesini nei dintorni, il lido di Noto è sicuramente in una posizione più strategica rispetto a Marzamemi. Si trova ad appena mezz’ora da Siracusa, a circa 45 minuti da Modica e Marzamemi è raggiungibile in 25 minuti circa, ma essendo più a sud è un pò più scomoda per i vostri programmi. Spero di esserti stata utile e ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti. Un caro saluto e buona Sicilia anche ai bimbi 🙂

        Rispondi
    8. Ester
      Ester dice:

      Ciao Eleonora,
      Complimenti per il blog, bellissimo.
      Noi vorremmo andare 6 giorni a Giugno in provincia di Siracusa con due bimbi di 3 e 5. Di giorno ci piace fare spiaggia e la sera visitare qualche paesino. Lido di Noto è un buon punto di partenza? O è meglio Marzamemi?
      Grazie mille e buona giornata
      Ester

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Ester, diciamo che se il vostro obiettivo è anche quello di visitare i borghi ed i paesini nei dintorni, il lido di Noto è sicuramente in una posizione più strategica rispetto a Marzamemi. Si trova ad appena mezz’ora da Siracusa, a circa 45 minuti da Modica e Marzamemi è raggiungibile in 25 minuti circa, ma essendo più a sud è un pò più scomoda per i vostri programmi. Spero di esserti stata utile e ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti. Un caro saluto e buona Sicilia anche ai bimbi 🙂

        Rispondi
    9. Gianantonio zaina
      Gianantonio zaina dice:

      Ciao dal 3 al 7 giugno volevo organizzare 7 giorni nella Sicilia orientale. Avrei organizzato così: giorno 1 arrivò a Catania con noleggio auto e trasferimento a Siracusa. 2) visita Siracusa ortigia e parco archeologico. 3) Siracusa-noto, riserva di vendicari e Marzamemi. 3) Siracusa-Modica-Scicli. 4) Siracusa-ACI Trezza-ACI Castello- Taormina. 5) Visita Catania 6) escursione Etna 7) partenza.
      Cosa ne pensi? Domanda: conviene dormire a Siracusa per come ho strutturato il viaggio, visto che ad Ortigia non si può entrare con l’auto? Ho guardato discovercars per noleggio auto. Conviene sottoscrivere la copertura totale. Ti copre totalmente? Scusa le varie domande. E complimenti per il tuo blog

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Gianantonio, il tuo itinerario mi sembra distribuito abbastanza bene a livello di città che hai inserito giornalmente. È chiaro però che, soprattutto quando visiterai Aci Trezza e Taormina avrai un pò più di strada da percorrere, però se preferisci avere un alloggio fisso Siracusa è sicuramente un buona base. Come ben detto da te è consigliabile alloggiare fuori da Ortigia, perché chiusa al traffico delle auto non autorizzate, ma ti consiglio di non scegliere una struttura troppo distante per poter raggiungere il centro a piedi ogni volta che vorrai. Per quanto riguarda la polizza di Discovercars innanzitutto ti consiglio di leggere attentamente quanto indicato che copre, ma ricorda che in caso di danni la compagnia di noleggio addebiterà a te l’importo e poi sarai tu a doverti rivalere nel confronti di Discovercars per ottenere il rimborso. Detto ciò, una valida alternativa è quella di acquistare una polizza kasko al momento del ritiro dell’auto direttamente con la compagnia di noleggio. Non preoccuparti per le domande, lo faccio con piacere! 🙂 Spero di esserti stata utile, ma se avessi altri dubbi rispondi pure a questo commento. Un caro saluto e buona Sicilia!

        Rispondi
        • Gianantonio zaina
          Gianantonio zaina dice:

          Ciao e grazie. mi sai indicare qualche buon hotel o b&b fuori da ortigia? Intendo a Siracusa. Quelli che ho visto io (hotel) o sono lontani da Ortigia o hanno prezzi fuori mio budget. Eventualmente sostituire come punto base Noto a Siracusa? Grazie mille

          Rispondi
          • Eleonora Ongaro
            Eleonora Ongaro dice:

            Ciao Gianantonio, a mio avviso è molto meglio soggiornare a Siracusa piuttosto che a Noto. Guardando per le tue date ho trovato in buona posizione il PhotoGuest B&B (a 10 minuti a piedi da Ortigia). Non conoscendo il tuo budget nello specifico, ti suggerisco di cercare la struttura dalla mappa di Booking zoomando per bene nella zona vicina al B&B che ti ho consigliato: in questo modo potrai guardare quelli in buona posizione e non troppo distanti da Ortigia, selezionando quello che più si adatta alle tue esigenze. Spero di esserti stata utile, un caro saluto!

            Rispondi
    10. Laura Guarnier
      Laura Guarnier dice:

      Ciao! Una mia amica ed io vorremmo fare una vacanza in Sicilia di circa una settimana ai primi di giugno. Mi piace molto il tuo itinerario della Sicilia orientale. Ma anziché pernottare ogni notte in un posto diverso preferiremmo optare per alcuni giorni a Catania e il resto a Siracusa. Inoltre volevamo aggiungere almeno anche due giornate in spiaggia, saltando l’escursione sull’ Etna. Pensi che sia fattibile? mi suggeriresti un possibile itinerario/programma di viaggio? ..E un’ altra cosa: sia io che la mia amica siamo pessime guidatrici ma so che è inevitabile noleggiare un auto per gli spostamenti. Come sono le strade?..e trovare i parcheggi? Grazie anticipatamente. Laura

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Laura, innanzitutto lasciami dire che è fattibile soggiornare solo in due luoghi. A mio avviso non credo vi serva un itinerario giorno per giorno dato che avrete una base abbastanza fissa, quindi il mio consiglio è quello di valutare di giorno in giorno cosa fare (magari prendendo anche spunto da questo itinerario). Per il discorso auto posso dirti che guidare a Catania è una bella esperienza (in senso sarcastico), sia durante la guida che per trovare parcheggio. Quindi, per evitare ogni tipo di problema vi suggerisco di stipulare innanzitutto una bella polizza assicurativa e prediligere alloggi con parcheggio in loco, soprattutto a Catania. Il noleggio auto è indubbiamente il modo migliore per spostarsi ed avere la massima libertà, ma se questo può causarvi disagi, potreste valutare di spostarvi con il treno controllando le tratte di vostro interesse sul sito di Trenitalia. Spero di esservi stata utile, ma per altri dubbi sapete dove trovarmi. Un caro saluto e buon viaggio a te e alla tua amica!

        Rispondi
    11. Barbara
      Barbara dice:

      Ciao! Complimenti bellissimo blog.
      Approfitto della tua gentilezza per chiederti un consiglio, sarò
      in Sicilia a fine febbraio per cinque giorni esclusi i viaggi, arrivo con Italo a Messina il sabato sera e vorrei seguire il più possibile il tuo itinerario di 7gg nella Sicilia orientale. Cosa consigli di modificare per renderlo fattibile in 5gg? Pensavo di andare da Messina a Catania in treno e noleggiare l’auto dopo la visita della città, come divideresti il viaggio? Forse l’Etna in febbraio meglio di no’
      Grazie mille! Un abbraccio

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Barbara, fai bene ad “approfittarne” se posso esserti utile 🙂 Il noleggio auto è sicuramente il modo migliore per spostarti, e ottima scelta quella di risparmiare un giorno sul noleggio iniziandolo dopo la visita di Catania. L’Etna a febbraio dovrebbe essere innevato, quindi se il tuo intento non è quello di sciare potresti saltarlo e risparmiare un giorno sul mio itinerario. Noto e Marzamemi potresti farle più velocemente e recuperare un pò di tempo arrivando a Modica in cui trascorrere la notte del 4° giorno. Infine il 5° giorno puoi fare giornata tra Modica e Ragusa. Magari meglio fare in mattinata Ragusa e Modica nel pomeriggio/sera, dato che regala belle viste quando le luci si accendono. In questo modo riuscirai comunque a vedere le cose più belle della Sicilia Orientale, senza fare le corse. Spero di esserti stata utile, ma per altri dubbi o domande sai dove trovarmi. Un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    12. monica
      monica dice:

      Buongiorno, a fine maggio/inizio giugno conto di fare una settimana in Sicilia con una coppia di amici. Negli anni, in varie occasioni, abbiamo già visto qualcosa della Sicilia ma sempre spot (da Catania a Palermo, Favignana e Lampedusa). Pensavo ad un viaggio on the road da Catania a Trapani, fattibile?? cosa mi consigli? Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Monica, è fattibilissima la tua idea! Quello che ti suggerisco è di prendere ispirazione da questo tour di 15 giorni che fa il giro della Sicilia per prendere ispirazione sulle tappe da inserire nel vostro giro in base alle vostre preferenze. Se poi avessi dubbi o domande specifiche non esitare a chiedere! Un saluto 🙂

        Rispondi
        • Monica
          Monica dice:

          Buongiorno Eleonora, grazie per la risposta. Abbiamo una sola settimana a disposizione e pertanto per cui si è deciso di optare per la Sicilia Orientale. Le chiedo consigli su dove soggiornare? Arriveremo a Catania solo alle 22 dove mi consiglia di pernottare (anche vicino all’aeroporto)?? Mi consiglia altri 2 luoghi nel percoso (pensavo a Siracusa e la Val di Noto) Farebbe Taormina subito o solo alla fine (Dove dormire a Taormina)?? Mi scuso per le tante tante domande e grazie ancora

          Rispondi
          • Eleonora Ongaro
            Eleonora Ongaro dice:

            Ciao Monica, non ti preoccupare per le domande, ti aiuto volentieri! L’aeroporto di Catania è distante poco più di 5 km dal centro, quindi ti consiglierei di fare un piccolo sforzo il primo giorno e raggiungere subito un alloggio nei pressi del centro città. Potreste fare Taormina all’inizio del viaggio in una giornata mantenendo alloggio a Catania, in modo da limitare i cambi di alloggi. Dopodiché potresti alloggiare a Siracusa, nel meraviglioso centro storico che prende il nome di Ortigia (ma attenzione, perché è una zona chiusa al transito delle auto) e, magari, in una città a scelta tra Modica o Ragusa. Sul mio blog nella sezione della Sicilia orientale trovi molti spunti su cosa vedere in questi luoghi con più dettagli rispetto all’itinerario e articoli dedicati a dove alloggiare. Spero di esserti stata utile, ma ovviamente non esitare a rispondere a questo commento se avessi altri dubbi. Un caro saluto e buona Sicilia!

            Rispondi
    13. Chiara
      Chiara dice:

      Ciao, vorrei visitare la Sicilia tra fine dicembre e i primi di gennaio per una settimana circa. Dici che sia meglio restare intorno a Palermo o anche il tour ‘orientale’ e’ fattibile? Penso alle chiusure di monumenti/negozi in bassa stagione e anche alle ‘piccole’ eruzioni dell’Etna. PS. viaggerei da sola..immagino non sia pericoloso. Grazie in anticipo per i tuoi consigli 😉

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Chiara, innanzitutto voglio rassicurarti perché io stessa ho girato in lungo e in largo la Sicilia da sola e non mi sono mai sentita in pericolo o a disagio. Ovviamente noi donne dobbiamo utilizzare un pò di accortezza in più, ma ti assicuro che i siciliani sono un popolo davvero accogliente e disponibile e in caso di necessità troverai sicuramente qualcuno pronto ad aiutarti. Personalmente io ho preferito molto di più la zona orientale rispetto a Palermo e dintorni, zona forse più adatta ad un tour estivo essendoci anche la Riserva Naturale dello Zingaro, ad esempio. La Sicilia Orientale ha invece più città da visitare quindi non dovresti avere problemi pur essendo bassa stagione. Come unica accortezza ti suggerisco di controllare gli orari di ciò che vuoi visitare per assicurarti che siano aperti nei giorni a tua disposizione, mentre non dovresti avere difficoltà a trovare alloggi e negozi aperti. Per quanto riguarda le eruzioni dell’Etna considera che anche a visitare Catania non dovresti avere problemi (magari evita di acquistare il volo su Catania perché anche oggi l’aeroporto ha subito dei disagi), ma se noleggerai l’auto assicurati di stipulare una bella polizza che ti copra anche in caso di caduta di lapilli lavici, che posso rovinare la macchina anche mentre è parcheggiata in città. Spero di averti aiutata e ti auguro un meraviglioso viaggio in Sicilia. Un caro saluto 🙂

        Rispondi
    14. Emanuela
      Emanuela dice:

      Ciao Eleonora, io e mio marito siamo in Sicilia proprio in questi giorni e siccome ci è piaciuto molto il tuo itinerario in Sicilia orientale lo stiamo seguendo praticamente passo passo. Questa sera pernottiamo a giardini naxos e domani vorremmo andare a taormina. Abbiamo l’auto ma siamo indecisi se usarla oppure scegliere un autobus. Com’è la situazione dei parcheggi a Taormina?Cosa ci consigli?
      Grazie molte
      Emanuela

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Emanuela, a Taormina ci sono vari parcheggi a pagamento più o meno vicini al centro storico. Se andrete presto al mattino non dovreste avere problemi a trovare posto, magari anche in quelli più distanti. Eventualmente prova a dare un’occhiata a questa pagina, che dovrebbe rispondere alle vostre domande in modo più specifico. È anche vero, però, che soggiornando a Giardini Naxos il bus è una validissima alternativa, quindi per stare tranquilli opterei per questa seconda opzione.
        P.S. Sono davvero felice che l’itinerario vi sia piaciuto e che lo stiate sfruttando per il vostro viaggio!! Un caro saluto e a presto!

        Rispondi
    15. Roberta
      Roberta dice:

      Ciao Eleonora,

      Grazie per i tuoi suggerimenti.
      Secondo te l’auto conviene noleggiarla on Line o quando arrivò in loco? Ho 7 giorni i primi di ottobre e pensavo di atterrare a Catania.

      Grazie

      Roberta

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Roberta, io ti suggerisco di prenotare online per essere tranquilla e non imbatterti in brutte sorprese in termini di costi o mancanza di disponibilità. Inoltre sbirciando per le tue date su questo sito a Catania ho trovato offerte per il noleggio davvero economiche, quindi ti suggerirei di approfittarne. L’unica cosa, valuta di stipulare una polizza assicurativa perché una volta a me l’Etna ha distrutto completamente la carrozzeria dell’auto. È stato un evento eccezionale, è vero, ma meglio non rischiare. Grazie a te per affidarti a questi consigli, spero di esserti stata utile e ti auguro un meraviglioso viaggio in Sicilia!

        Rispondi
    16. fede
      fede dice:

      ciao Eleonora,
      la prossima settimana visiterò la Sicilia Orientale mi serve un consiglio: atterro a Catania nel primo pomeriggio ma il pernottamento è a Porto Portopalo , cosa potrei visitare nel pomeriggio durante il tragitto?
      grazie e complimenti per il tuo blog

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Fede, tra Catania e Portopalo ti suggerisco di fare una tappa nel centro storico di Siracusa, Ortigia. Una volta lasciate le valige nella struttura, invece, potrebbe essere un’idea quella di trascorrere la serata nel borgo di pescatori di Marzamemi, cenando nel suo grazioso e colorato centro storico. Spero di esserti stata d’aiuto e grazie di cuore per gli apprezzamento apprezzamenti sul blog. Alla prossima e buona Sicilia 🙂

        Rispondi
    17. Felice
      Felice dice:

      Ciao, molto interessante il tuo programma di 7 giorni per visitare la Sicilia orientale. Vorrei andare l’ultima settimana di settembre e tener conto del tuo programma. Indicativamente sapresti dirmi quanto verrebbe a costare il tutto? Grazie mille e buona giornata

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Felice, mi fa piacere che questo itinerario ti sia stato utile. Come puoi ben immaginare il costo di un viaggio dipende da moltissimi fattori, scelte e gusti personali. Io posso dire che indicativamente ho speso circa 800 € nel mese di maggio. Per avere una cifra realistica per i prezzi durante le tue date, il mio suggerimento è quello di visitare i siti di prenotazione alloggi, auto e attività, per poter far affidamento su valutazioni reali. So che è una risposta poco esaustiva, ma purtroppo i prezzi possono variare sensibilmente. In ogni caso, buona Sicilia e per altri dubbi sai dove trovarmi 🙂

        Rispondi
    18. Luciana
      Luciana dice:

      Ciao, mentre leggevo il tuo articolo viaggiavo con la mente <3.<3 grazie!
      Colgo l'occasione per chiederti un aiuto, sarò a Catania per 3 giorni di luglio. Atterro a Catania in mattinata ho noleggiato un auto, contavo di andare direttamente sull'Etna poi arrivare in B&B a Catania. Il giorno seguente dedicarmi a borghi della lava e Taormina cercando di fare anche un bagno (quali spiaggie consigli?) e infine ultimo giorno sempre da Catania non saprei cosa fare mi godo Catania fino alle 19 che rientro in aeroporto? Inoltre vorrei consigli circa il parcheggio sia per i borghi della lava che su Taormina. Grazie 😉

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Luciana, GRAZIE a te per i tuoi apprezzamenti e per essere dei nostri! Innanzitutto se non l’avessi ancora letto ti segnalo l’articolo interamente dedicato a cosa vedere a Catania in 3 giorni. Detto ciò il tuo piano mi sembra ottimo, ma io se fossi in te mi dedicherei ad un bel giretto a piedi per la città il terzo giorno (all’interno dell’articolo che ti ho segnalato poco fa troverai un itinerario a piedi che potrebbe esserti d’aiuto). Per quanto riguarda il parcheggio a Taormina troverai dei parcheggi a pagamento su più piani nei pressi del centro storico, mentre nei Borghi della Lava dovrai probabilmente parcheggiare in strada. Il bagno potresti farlo a Giardini Naxos vicino a Taormina, mentre le coste di Acicastello, Acireale ed Acitrezza sono meno adatte in quanto spiagge laviche (a mio avviso belle per una passeggiata, ma non per trascorrere una giornata in spiaggia, ecco). Spero di esserti stata d’aiuto, ma in caso sai dove trovarmi. Mi raccomando: goditi la Sicilia e mangiati un bel cannolo anche per me! Alla prossima.

        Rispondi
    19. Serena
      Serena dice:

      Ciao 😊
      Viaggio on the Road Con atterraggio a Catania e ripartenza da Palermo, in 7 giorni. Vorrei fare la Sicilia orientale.
      Seconde te è fattibile come cosa o son pochi i 7 giorni??

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Serena, le percorrenze non sono esagerate, quindi direi che se salterai qualche tappa o accorcerai i tempi di permanenza dovresti farcela benissimo. Ovviamente se avessi più giorni sarebbe meglio, ma se ne hai a disposizione solo 7 con qualche accorgimento ce la farai. Guarda, ho buttato giù 2 itinerari su Google Maps per capire le distanze, magari potrebbero esserti utili: itinerario Sicilia orientale e settentrionale e Sicilia orientale e meridionale. Ovviamente sono solo indicativi e se avessi altre domande sono qui 🙂

        Rispondi
        • Serena
          Serena dice:

          Grazie mille..Sei di una gentilezza unica.
          Ho intenzione ovviamente di prendere vari b&b durante il viaggio. Secondo te cosa non dovrei perdermi tra tutte le tante bellezze??
          PS: non ti nascondo che ho letto il tuo blog sulla Sicilia occidentale e mi hai mandata in confusione 😅perché adesso non so più cosa scegliere. 😂 Partirò a fine settembre je la posso fa 💪🏽🥲

          Rispondi
          • Eleonora Ongaro
            Eleonora Ongaro dice:

            Ma figurati Serena, per così poco!! Mi spiace ti abbia creato confusione. Ti copio qui un pezzettino estratto dal mio itinerario in Sicilia di 15 giorni che potrebbe aiutarti a capire quale zona scegliere in base ai tuoi gusti di viaggio: “Opta per l’itinerario di viaggio in Sicilia Occidentale se cerchi la perfetta combinazione tra mare e cultura; opta invece per un itinerario in Sicilia Orientale se vuoi scoprire le città più belle del barocco siciliano e sua maestà l’Etna, il vulcano attivo più grande d’Europa”. Anche se non me l’hai chiesto (😀) secondo me è più bella la zona orientale, semplicemente perché si rispecchia meglio con i miei gusti di viaggio, quindi fossi in te visiterei quella ed eventualmente lascerei la zona occidentale per un viaggio successivo.
            Detto ciò, con 7 giorni da Catania a Palermo io passerei per la zona meridionale e non mi perderei: Giorno 1: Catania – Giorno 2: Etna – Giorno 3: Siracusa – Giorno 4: Noto e Marzamemi – Giorno 5: Modica e Ragusa – Giorno 6: Agrigento e l’impedibile Valle dei Templi – Giorno 7: Palermo. Di nuovo, per ogni altro dubbio sono qui. Un abbraccio e sono sicura che ce la farai (e sarà bellissimo!!).

            Rispondi
            • Serena
              Serena dice:

              Scusa se rispondo solo ora cara. Sei stata gentilissima. Grazie di cuore per le dritte e ti farò sapere sicuramente. ❤️👍🏽
              Che agenzia mi consigli per affittare una macchina una volta arrivati??

            • Eleonora Ongaro
              Eleonora Ongaro dice:

              Ma figurati, anche i miei tempi di risposta non sono sempre rapidi 🙂 Guarda io ti suggerisco di confrontare i prezzi sia su Discovercars che su Rentalcars, perché confrontano i prezzi delle migliori compagnie e in base al periodo di viaggio, forniscono quelle più conveniente. Io ho noleggiato sia con Italy Car Rent che Sicily by Car, ma se posso darti un consiglio, stipula una bella polizza kasko qualsiasi compagnia sceglierai. Aspetto di sapere come andrà, buona Sicilia e mangia qualche arancino anche per me!!

    20. saverio
      saverio dice:

      Ciao. Vorrei pianificare una vacanza in sicilia per fine settembre primi di ottobre. Pensi che si riesca anche a visitare una parte della sicilia occidentale in 10 giorni o sia preferibile restare solo in quella orientale? grazie e buona vita! Saverio

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Saverio! Diciamo che è consigliabile concentrarsi solo su una parte dell’isola con 10 giorni a disposizione se quello che si cerca è anche un po’ di relax. È vero anche, però, che nulla ti vieta di visitare anche qualche attrazione nella costa occidentale se il tempo lo consente. Credo che per farti un’idea più chiara di cosa intendo, potrebbe esserti più utile dare un’occhiata a questo tour in Sicilia di 15 giorni (se non l’avessi già fatto) per vedere come ho suddiviso le tappe e farti un’idea di come distribuire i tuoi 10 giorni in base a ciò che vorresti vedere. Spero di esserti stata utile, eventualmente sai dove trovarmi! A presto e buona Sicilia 🙂

        Rispondi
    21. Martina
      Martina dice:

      Ciao! Intanto itinerario stupendo, complimenti.
      Noi vorremmo andare circa 10-12 giorni zona sud orientale..partiremo da Castelvetrano con la macchina quindi non passeremo da Catania, come ci consigli l’itinerario, da dove iniziare? Grazie in anticipo

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Martina, se volete includere la zona sud orientale allora potrebbe esserti più utile partire da questo itinerario in Sicilia che fa il giro “completo” dell’isola. Partendo voi da Castelvetrano potreste scegliere come prime tappe Sciacca ed Agrigento, proseguendo verso est con i vostri tempi e preferenze. Spero possa esserti d’aiuto iniziare a pianificare dall’itinerario che ti ho lasciato, ma se dovessi avere qualche dubbio non farti problemi a farmelo sapere. Un abbraccio!

        Rispondi
    22. massimo
      massimo dice:

      Ciao, Approfitto del tuo interessantissimo post per farti una domanda, a giugno volevamo due settimane in Sicilia, dividendo in due tronconi la vacanza siamo due famiglie e non vorremmo fare un onthe road ma vorremo cercare di visitare le cose più belle e goderci un po di mare, approfittando anche delle lunghissime giornate di giugno.

      per quanto riguarda la zona sud orientale, dove consigli di poterci alloggiare come punto fermo dal quel poi tutti i giorni partire per le varie tappe? avevamo pensato un posto di mare dove magari tornando non troppo tardi rilassarci il pomeriggio in spiaggia.

      Consigli?

      Grazie mille.

      Massimo.

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Massimo, hai fatto benissimo ad approfittarne! Guarda, io se fossi in voi cercherei un alloggio nei dintorni del Lido di Noto dove potrete trovare sia spiagge libere (soprattutto nei pressi della Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari), che stabilimenti attrezzati. Da qui potrete organizzare delle belle gite in Sicilia Orientale, considerando che le destinazioni più lontane si trovano a circa un’oretta di distanza da entrambe le direzioni. Per quanto riguarda l’alloggio dipende molto dalle vostre preferenze di viaggio, quindi ti suggerisco di collegarti alla pagina delle offerte di Booking per trovare la sistemazione perfetta per voi al miglior prezzo. Spero di esserti stata utile, vi auguro una meravigliosa vacanza in Sicilia!

        Rispondi
    23. Bernini Claudio
      Bernini Claudio dice:

      Ciao 🙋‍♂️, possibile vacanza di 7 gg a metà Settembre.
      Secondo Te anziché prenotare tutti i gg in un B&B in posti diversi NON è meno disagiato un punto da cui muoversi ogni giorno❓O gli spostamenti sono troppo lontani ❓
      Grazie anticipatamente 🙏😚

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Claudio, grazie a te per leggere Sarà Perchè Viaggio. Considera che questo itinerario è indicativamente di 225km: personalmente ho preferito spostarmi di tappa in tappa, ma nulla ti vieta di trovare una sistemazione che possa essere un buon punto di partenza per ogni tappa dell’itinerario, se preferisci questo modo di viaggiare. Io ti consiglierei di dividere il viaggio almeno in 2 tappe: Catania e Siracusa. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi, ma se dovessi averne altri non esitare a contattarmi. Buon viaggio!

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *