valigia viaggio Islanda a febbraio
EUROPA,  Islanda

Islanda in inverno: 10 (+1) cose che non possono mancare nella tua valigia

80 Condivisioni

Hai acquistato un biglietto aereo per l’isola del ghiaccio e del fuoco, ed ora non sai dove sbattere la testa per capire cosa non può assolutamente mancare nella tua valigia per un viaggio in Islanda a febbraio/marzo? Oppure, vorresti capire se sarà proprio l’Islanda la tua prossima destinazione, e vorresti essere rassicurato di non dover spendere un patrimonio in abbigliamento per un viaggio in inverno?

In entrambi i casi, nessun problema, sono qui per darti una mano!

Cominciamo subito col dire che nella terra del ghiaccio, del fuoco e del vento, esiste un famoso detto popolare:

If you don’t like the weather, just wait five minutes.” “Se non ti piace il meteo, aspetta cinque minuti.”

Non è molto rassicurante, hai ragione!

Ho potuto testarlo sulla mia pelle e se non sei preparato nel modo corretto, potresti pentirti amaramente di aver scelto proprio l’Islanda per soddisfare le voglie da orso polare che vivono in te.

Sì, tranquillo, c’è anche in me ed il mio orso polare è anche abbastanza cicciotto. Quindi, ti capisco eccome!

Insomma: nulla è perduto!

Se sei su questa pagina, è perchè ho alcuni consigli da darti su come preparare la valigia da portare in Islanda in inverno (senza spendere un patrimonio)!

Seguimi e ti porterò per step a preparare la valigia perfetta: dalle 10 cose che non possono assolutamente mancare nella tua valigia, alla lista completa di cosa portare per un viaggio di 8 giorni in Islanda (tutto nel bagaglio a mano)!

Souvenir meteo Islanda
Tipico souvenir acquistabile in Islanda

INDICE

Che temperature raggiunge l’Islanda

In realtà, le temperature sono più elevate di quello che potresti pensare, considerando la latitudine dell’isola! Guardandola sulla cartina.. lì.. sperduta come fosse una goccia di cioccolata nei biscotti della marca più sottomarca che ci sia.. bagnata dalle fredde acque del Mar di Groenlandia e dell’Oceano Atlantico… fa pensare sia un luogo tanto freddo quanto sperduto. In realtà, l’apparenza inganna (in questo caso). In Islanda c’è un clima abbastanza mite, grazie all’influenza della Corrente del Golfo. La temperatura massima in estate varia da 15 C° a 25 C° circa. Nei mesi invernali, invece, scende di pochi gradi sotto lo 0 nei centri abitati, ma nella parte settentrionale dell’isola può raggiungere anche i -30 °C. 

…peccato ci sia un vento, delle volte anche molto forte, praticamente costante!

E si sa. Camminare su una lastra di ghiaccio, con un vento tanto forte da sembrare aver preso le sembianze del bambino che a scuola ti spingeva sempre, non è facile e soprattutto è molto pericoloso! Ma non ti preoccupare! Nelle prossime righe, troveremo una soluzione anche a questo (oltre che la lista completa delle cose da mettere in valigia per un viaggio in Islanda in inverno).

Cose che non possono mancare nella valigia per un viaggio in Islanda (in inverno)

1. Il più importante: intimo tecnico

Assolutamente da portare, non te ne pentirai! Diventerà la tua seconda pelle e non potrai più farne a meno. Manterrai calore costante e resterai all’asciutto. Io ho acquistato il completo su Amazon “The North Face” e mi sono trovata molto bene. Mi è bastato non metterlo una sera, per capire quanto fosse fondamentale. Senza quello, nonostante avessi calzamaglie a volontà e ovviamente la tuta da sci, mi sentivo come fossi nuda. Un’ottima scelta, dunque, è metterlo tra l’abbigliamento per l’Islanda, anche per un viaggio a marzo o comunque in primavera!

Valigia viaggio Islanda in Inverno
Intimo Tecnico su Amazon

Consiglio vivamente di acquistarne più di uno, in base ai giorni di soggiorno (ed alla confidenza che hai con i tuoi compagni di viaggio 😂) .

2. Guanti touch e guanti da sci

Indossarli uno sopra l’altro la trovo un’idea geniale. Soprattutto se ne trovi un paio che combina le 2 azioni in una. I guanti touch sono ottimi per utilizzare i dispositivi elettronici senza ghiacciarti le mani. Lii puoi trovare a buon prezzo da Decathlonmentre, per quelli da sci, ti consiglio di scegliere la tipologia “moffole” come queste.

3. Berretta / Paraorecchie

Quando la temperatura è pungente, le prime a subirne le conseguenze sono le orecchie. Il risultato della loro esposizione al freddo può evocare un grande dolore. E a chi piace avere dolore alle orecchie? Nessuno (o almeno spero)! Ecco un’ottima soluzione, per completare la lista dell’abbigliamento perfetto da portare in Islanda per un viaggio a febbraio/marzo (o, più in generale, in inverno)!

4. Giacca anti vento e anti pioggia

Immagina te, in Islanda. Improvvisamente l’antico proverbio islandese si avvera: cinque minuti prima il sole, 5 minuti dopo il forte vento si alza, il cielo si riempie di nuvole e una tempesta di neve decide di abbattersi su di te. Dopo aver esclamato: “Cavolo, ma allora questo proverbio esiste davvero!“, cosa fai? Estrai l’ombrello portatile dallo zaino e decidi di ripararti con quello? Buona idea, ma in Islanda non può funzionare.
La soluzione per te? Una giacca anti vento e anti pioggia. E se sarai stato abbastanza furbo da comprarne una con addirittura il cappuccio, potrai indossarlo!

Scherzi a parte, l’unica cosa che davvero ti può salvare dal forte vento e dalla pioggia/neve, è la giacca giusta, preferibilmente anti pioggia! Indossala per ultima, sopra tutti i vari strati che avrai e ti aiuterà anche a mantenere la temperatura corporea.

Ho acquistato questa su Amazon – Mountain Warehouse Giacca da donna Transatlantic – Impermeabile, con Cappuccio Foderato e Girovita Regolabile, ed il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo! Ha superato decisamente le mie aspettative in termini di prestazioni tecniche. L’unica cosa a cui stare attenti è la taglia: prendi almeno una taglia inferiore della tua!

5. Tuta da sci 

Se hai optato per utilizzare la giacca giusta, parlare di tuta da sci è inappropriato. È infatti più corretto parlare di pantaloni giusti. Indovina un pó cosa intendo per pantaloni giusti? Impermeabili ed anti vento! Vale esattamente lo stesso concetto della parte superiore del corpo, ma con una piccola differenza: se non sceglierai i pantaloni con le migliori caratteristiche di impermeabilità, non potrai sederti, neanche per una piccola sosta. A meno che ti piaccia avere il posteriore bagnato e congelato!

Allora, perché nell’elenco parlo di tuta da sci?

Molto semplice: la tuta da sci è l’indumento che ha le caratteristiche di impermeabilità e calore che ci servono e che la maggior parte di noi possiede già e che potrà far risparmiare un pò sul budget dell’abbigliamento da portare in Islanda per il tuo viaggio in inverno, ma se vuoi l’indumento perfetto per te, dovrai cercare i pantaloni e giacca migliori separatamente.

6. Lo stesso concetto spiegato poco sopra, vale per i piedi. Le parole d’ordine sono: mantenere calore e restare all’asciutto. Niente di più, niente di meno. Per restare all’asciutto da fattori esterni quali neve o acqua, 

per il tuo viaggio in Islanda in inverno, metti in valigia le scarpe impermeabili!

Compra degli scarponcini o delle scarpe da trekking che siano comode e soprattutto alte almeno fino alla caviglia. Questo ti aiuterà a non prendere brutte slogature (anche perche non mi sembra il modo migliore per concludere il tuo viaggio in Islanda!) e ad evitare che ogni singolo pezzo di neve vada ad infilarsi proprio lì, nell’unico spazio tra la scarpa e il pantalone, per poi sciogliersi nel tuo piedi e lasciarti una sensazione di comfort per niente ottimale.

Un altro oggetto da non tralasciare nella tua valigia per un viaggio in Islanda a febbraio (o comunque in inverno) sono i ramponcini da mettere sotto gli scarponi. La  soluzione migliore per camminare avendo un ottima aderenza, anche sul ghiaccio!

abbigliamento viaggio Islanda consigli
Ramponi su Amazon

7. Calze tecniche

Quante volte ti è capitato di pentirti per tutta la giornata di aver scelto proprio quel paio di calze? Quello che ti fa sudare il piede all’infinito, intendo. Basta un attimo per scegliere al mattino la calza sbagliata.

La soluzione per te?

Andare in ufficio con la scarpa con il tacco indossando un bel calzino tecnico. Uno di quelli super colorati, hai presente? So che adesso starai già immaginando quella collega che ti sta così antipatica, che indossa calzino termico+scarpa con il tacco… però no, probabilmente per l’ufficio non è la soluzione migliore, ma da aggiungere nell’abbigliamento per il tuo viaggio in Islanda in inverno, decisamente si!

8. Scaldacollo

Prima del viaggio in Islanda, mai e poi mai avrei pensato che mi si potesse congelare la mascella.

“Come?? Congelarsi la mascella??”

Esatto, è proprio quello che mi è successo.. avevo la mascella che non mi permetteva di dire una frase senza sembrare una bambina che spiccica le sue prime (incomprensibili) parole. Ma non è finita qui! Avevo perso anche l’utilizzo in modo completo della lingua. Era come fosse un pezzo di bastone in bocca che non si fletteva. Mi spiego meglio: prova ad aprire la bocca, ma veramente di poco, lasciando circa mezzo centimetro tra i denti e prova a parlare…. Ecco! Lascio a te i commenti… In più aggiungi il fatto che non riuscivo più a dire neppure le lettere S e R per colpa della lingua atrofizzata..

Ma perché tutto ciò? Non avevo uno scaldacollo. Avevo portato solo la sciarpa, ma dopo i primi giorni di scomodità totale, avevo optato per non indossarla, e coprirmi bene con la giacca.

PESSIMA IDEA.

NON FARLO.

MAI.

La soluzione più comoda ed efficace è lo scaldacollo, da usare fino al naso.

9. Maglioni e pile

Chi più ne ha, più ne metta! Eccone qui qualcuno.

10. Ultimo, ma non meno importante: costume da bagno 

L’Islanda non è solo la terra del ghiaccio, ma anche del fuoco, grazie all’intensa attività geotermica. Non vorrai toglierti la possibilità di rilassarti in pozze d’acqua calda, vero??

Non puoi proprio perdertelo, è un’esperienza unica, sul serio!

10 (+1). Biancheria intima sexy

Ma come?? Ho sbagliato a scrivere? Eh no… ragazze, prestate attenzione!

Mettete della biancheria sexy nella valigia per il viaggio in Islanda (anche se in inverno). Anzi, la più provocante che avete! Durante la giornata, sarete vestite come l’omino Michelin (allego foto), e VI PREGO, almeno la notte riprendetevi la vostra femminilità! Tanto gli islandesi non badano a spese per il riscaldamento, quindi vi garantisco che non avrete nemmeno freddo!

Cosa mettere in valigia Islanda in inverno
Eccoti, in una posa sexy!

Quelle che hai appena letto sono le cose che non posso mancare nella tua valigia, ma se hai ancora qualche dubbio, continua a leggere per avere la lista completa di cosa portare per un viaggio in Islanda in inverno (e soprattutto come fare a farci stare tutto nel bagaglio a mano)!

Devo farti una premessa però: ho la corporatura di un criceto! Ovviamente, nella mia valigia, ci stanno più indumenti che in quella di una persona con corporatura “normale” (fermi tutti, ho appena trovato un altro aspetto positivo dell’essere bassa 😏 merito un premio!).

Anche se sono piccola (e bassa) puoi benissimo immaginare che basterebbe la tuta da sci per riempire almeno metà del bagaglio a mano. Quindi ho fatto ricorso ai sacchetti sottovuoto, che non hanno bisogno di elettrodomestici o una pompetta per eliminare l’aria (acquistati su Amazon.it). 

Cosa portare in Islanda: la lista completa

  • Costume da bagno
  • Attrezzatura fotografica
  • Batterie di scorta (con il freddo si scaricheranno molto velocemente)
  • Documenti
  • Carte di pagamento

Ora sai perfettamente cosa non deve mancare nella tua valigia per un viaggio in Islanda in inverno! Cosa aspetti? Corri a prepararla, che un’esperienza unica ti aspetta!

Hai trovato utile l’articolo? Hai qualche dubbio o domanda? Fammelo sapere nei commenti!

A presto e buon viaggio!

Non sai da dove partire per organizzare il tuo viaggio in Islanda? Dai un’occhiata qui.

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 55 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

80 Condivisioni

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

2 Comments

    • Eleonora Ongaro

      L’attesa aumenta il desiderio… Mica dicono così? A parte gli scherzi: sono sicura che quando tutta questa brutta storia sarà finita, riusciremo ad apprezzare e godere ancora meglio dei luoghi che visiteremo. Quando vorrai organizzare, se avrai bisogno di qualcosa, chiedi pure senza problemi. Buona giornata!

      Eleonora
      Sarà Perchè Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

80 Condivisioni
Share
Tweet
Share
Pin