Viaggio in Norvegia Meridionale Fai Da Te

Organizzare un viaggio in Norvegia meridionale

Un viaggio fai da te in Norvegia ha molto da offrire: paesaggi mozzafiato, escursioni come quella al Trolltunga, la porta dei fiordi (Bergen), villaggi nel nulla, strade panoramiche, cascate e la super ecologica Oslo, la capitale. Uno dei consigli migliori che ti posso dare per organizzare un viaggio in Norvegia meridionale è: non strafare. Costruisci il viaggio sui tuoi tempi e le tue esigenze per vivere l’esperienza al meglio. Prenditela con calma e rendi il viaggio stesso la tua destinazione. Ora mettiti comodo e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi (P.S.: nell'articolo troverai ben 3 itinerari per viaggi fai da te in Norvegia dai quali prendere ispirazione). 

Viaggio in Norvegia Meridionale: indice

  • Quando andare in Norvegia Meridionale
  • ...
  • Cosa vedere in Norvegia del Sud
  • Come spostarsi e consigli per guidare
  • Cosa mettere in valigia
  • Consigli per un viaggio in Norvegia fai da te
  • Informazioni utili per un viaggio fai da te
  • Video girati in Norvegia del sud
  • BONUS! Itinerari in Norvegia fai da te

    La Norvegia si sviluppa su un territorio davvero esteso, quindi è pressoché impossibile riuscire a vederne il meglio da nord a sud in un unico viaggio (a meno che tu non abbia un mese a disposizione). Ecco perché questi itinerari sparsi qua e là per il territorio sapranno aiutarti a godere la Norvegia fai da te in più viaggi:

    1 - Quando andare in Norvegia Meridionale

    Non esiste “Il” periodo migliore per organizzare un viaggio in Norvegia del sud: esistono mesi diversi, molto diversi tra di loro. L’estate in cui primeggia il verde dei prati, o l’inverno in cui gran parte del paese si ricopre di neve. C’è solo il periodo in cui si preferisce visitarla, considerando il clima freddino dell’inverno. Onestamente sono convinta che i paesi scandinavi debbano essere visti in tutte le vesti: dal verde dell’estate, al bianco dell’inverno. Se vuoi visitare la Norvegia meridionale, però, ti consiglio l'estate. Nei mesi invernali in Norvegia centrale e settentrionale potrai avere la possibilità di vedere l’aurora boreale, provare l’ebrezza della notte polare nei mesi di dicembre e gennaio ed assistere al fenomeno del sole di mezzanotte in estate, fenomeni che non si verificano in Norvegia del sud. La scelta però è solo tua in base alle tue preferenze di viaggio.

    Una volta scelto il periodo, dai un'occhiata ai prezzi dei voli per Oslo confrontando le migliori tariffe qui (tenendo a mente che ci sono ben 2 aeroporti, Oslo Torp e Oslo Gardermoen, distanti tra di loro).

    Organizzare un viaggio in Norvegia del sud fai da te

    2 - Cosa vedere in Norvegia del Sud

    Questa zona della Norvegia è costituita da tante attrazioni famosissime e molte meno note. Per avere un assaggio di questo paese, ti consiglio di fare una specie di giro “a cerchio”: atterrando e ripartendo da Oslo potrai risparmiare sul costo del volo e del noleggio auto, riuscendo comunque a vedere fiordi, strade immerse nel nulla e fare escursioni in luoghi tanto isolati, quanto belli. 

    Ecco una lista sintetica delle principali cose da vedere (e fare) in Norvegia Meridionale:

    • Guidare lungo la Peer Gynt road
    • Ammirare il fiume Sjoa
    • Visitare la Stavkirke di Borgund
    • Ammirare Aurlandfjord dal punto panoramico Stegastein viewpoint
    • Ammirare il fiordo di Flåm dal punto panoramico Otternes Bygdetun
    • Visitare Bergen, la porta di ingresso dei fiordi
    • Fare una mini-crociera per vedere i fiordi dall'acqua
    • Raggiungere la lingua del Troll, facendo un trekking verso il Trolltunga
    • Visitare la capitale, Oslo.

    Vuoi scoprire altri luoghi? Leggi l'articolo dedicato a cosa vedere in Norvegia del sud.

    Itinerario Norvegia

    3 - Come spostarsi

    Innanzitutto voglio che tu sappia che un viaggio in Norvegia del sud con i mezzi pubblici si può fare eccome! Potresti valutare, ad esempio, di atterrare ad Oslo e prendere il treno panoramico che porta fino a Bergen e poi spostarti con gli efficienti mezzi pubblici norvegesi. Se stai pensando di organizzare gli spostamenti con i mezzi, “Entur” è l’App da scaricare per il tuo viaggio in Norvegia. Potrai organizzare l’itinerario basandoti sull'intero servizio di trasporto pubblico norvegese. Tutto racchiuso in un’utilissima App.

    Se desideri avere maggiore libertà negli spostamenti, ti suggerisco di noleggiare l'auto. La patente italiana è valida, ma ci sono alcune cose che devi sapere, come il funzionamento del pedaggio. Se hai in programma di noleggiare l'auto ti suggerisco di approfondire nell'articolo dedicato al noleggiare e guidare un'auto in Norvegia. Ricorda, inoltre, che potrebbe esserti utile salvare il sito delle strade norvegesi e consultarlo prima della partenza e durante il tuo viaggio, per controllare eventuali chiusure stradali.

    Per noleggiare l'auto al miglior prezzo in Norvegia ti consiglio di confrontare le tariffe per le tue date sia su questo che quest'altro sito (generalmente il più economico).

    Noleggiare e guidare un'auto in Norvegia consigli

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: potresti valutare di noleggiare l'auto ad Oslo e riconsegnarla a Bergen (ma ricorda che potrebbe esserci un sovrapprezzo per questo), in modo da ritornare ad Oslo con il treno panoramico che collega le due città. Questo è il sito ufficiale per consultare le tariffe.

    4 - Cosa mettere in valigia

    Per partire con la giusta mentalità verso il tuo viaggio in Norvegia devi un pochino rassegnarti: il meteo da queste parti è più lunatico di una donna in fase premestruale (ragazze, ammettiamolo, c’è scritto anche sugli assorbenti della Lines 😅). Fa freddo, ma anche caldo (ovviamente in estate). Il clima più mite si registra lungo la costa e a sud, grazie all'influenza della Corrente del Golfo. Il clima norvegese resta molto variabile e piovoso in tutte le stagioni dell'anno, quindi è bene prepararsi ad ogni tipo di situazione meteorologica, mettendo sia la crema solare che la giacca antipioggia in valigia. Con il tempo così mutevole, devi cercare di essere esattamente come lui. O come un serpente che fa la muta. Insomma, devi essere pronto a spogliarti e rivestirti in qualsiasi momento. Durante il tuo soggiorno in Norvegia in estate, se vuoi azzeccare l’abbigliamento da indossare, valuta di volta in volta com’è il clima fuori dalla porta e, se ti sembra fresco, inizia la trasformazione: maglia a maniche corte, maglia a maniche lunghe, un maglione e se fa davvero freddo una leggera giacca (considera che la temperatura più bassa che ho trovato nel mio viaggio in Norvegia meridionale ad agosto, è stata di 11°C, ma così vestita stavo benissimo). Vestirsi a cipolla è la scelta più azzeccata e forse l'unica possibile, ma se cerchi ulteriori informazioni, leggi l'articolo dedicato a come vestirsi per un viaggio in Norvegia in estate.

    Una domanda che mi fate spesso è: “In Norvegia meridionale ad agosto fa freddo?”

    In Norvegia del sud in estate non fa freddo: se c’è brutto tempo, può fare decisamente fresco. Se c’è il sole, invece, rischi di arrostirti in poco tempo. Porta sempre con te un impermeabile ed una buona crema solare. 

    Come vestirsi in Norvegia

    Se nonostante queste premesse non proprio incoraggianti (ma è anche questo il bello), non demordi e vuoi organizzare il tuo viaggio qui, questo itinerario in Norvegia Meridionale di 10 giorni, potrebbe fare al caso tuo.

    5 - Consigli per un viaggio in Norvegia fai da te

    Ricevere dei consigli per un viaggio imminente, può davvero fare la differenza. Anche se sei un viaggiatore esperto per il tuo viaggio in Norvegia, stai cercando qualche consiglio per vivere al meglio la tua prossima avventura? Se le cose stanno così, ecco i 3 consigli rapidi ma indispensabili:

    • Non comprare l'acqua: è potabile in tutta la Norvegia. Porta con te una borraccia termica e riempila.
    • Comprare un sacco letto può rivelarsi una scelta vincente, per risparmiare sugli alloggi, in cui spesso viene richiesto un supplemento per il noleggio delle lenzuola.
    • In Norvegia i tempi di percorrenza possono essere davvero lunghi. Fai in modo che sia il viaggio stesso la tua meta.
    Punto panoramico stegastein

    Potrebbe interessarti approfondire questi 11 utili consigli per un viaggio in Norvegia.

    6 - Informazioni utili per un viaggio fai da te

    Documenti necessari:

    Tutti i cittadini dell’Unione Europea possono entrare in questo paese muniti di carta d’identità o passaporto validi per l’espatrio ed in corso di validità durante tutta la durata del soggiorno.
    Visto: non necessario.
    Patente: valida quella italiana.

    Moneta, pagamenti, Fuso Orario e telefonia:

    La moneta nazionale è la Corona norvegese (NOK). I comuni metodi di pagamento elettronici sono accettati un po' ovunque: dal benzinaio, al traghetto, al negozio di paese. Il pagamento del pedaggio, avviene automaticamente attraverso la lettura del chip installato sull'auto. Unica considerazione: controlla, al momento della prenotazione dei soggiorni se c'è specificato qualcosa sul pagamento accettato se unicamente in contanti.
    Fuso orario: come l'Italia
    Prefisso per l'Italia: 0039
    Prefisso dall'Italia: 0047

    Organizzare un viaggio in Norvegia meridionale

    7 - Video girati in Norvegia meridionale

    Vuoi rifarti gli occhi o sapere cosa questo viaggio ti riserverà? Dai un'occhiata a questo video girato in Norvegia meridionale nel mese di agosto.

    Riproduci video su Viaggio in Norvegia Sarà Perchè Viaggio

    Spero che questa guida ti abbia dato le informazioni necessarie per organizzare il tuo viaggio fai da te in Norvegia meridionale. Sappi che puoi approfondire e trovare altre idee di viaggio nella raccolta degli articoli dedicati alla Norvegia. Se dovessi avere qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento qui sotto e ti aiuterò con molto piacere. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto.

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.821 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *

    Vai di fretta? 

    Organizza un viaggio in Norvegia meridionale in meno di 15 minuti!

    Cerca le migliori offerte di voli per Oslo.

    Noleggia l'auto all'aeroporto di Oslo cercando le migliori tariffe qui e qui.

    Prendi spunto da questo itinerario di 10 giorni in Norvegia.

    Scopri cosa vedere in Norvegia meridionale.

    Crociera Lofoten

    Partecipa ad una mini crociera tra i fiordi o raggiungi il Trolltunga.

    Scopri come vestirsi in Norvegia e prepara la valigia

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    12 commenti
    1. Cristiano
      Cristiano dice:

      Ciao Eleonora,
      stavo organizzando un mini viaggio in Norvegia dal 24 Aprile (arrivo in serata) al 1 Maggio (ripartenza nel pomeriggio).

      Pensavo di strutturare così la settimana:
      24-25-26 Oslo
      26 nel pomeriggio treno per Flam, dove passeremo la notte e la mattina successiva
      27 crociera verso Bergen nel Sognefjord con arrivo in serata
      28-29 Bergen e rientro verso Oslo

      Ora ho il dubbio su come organizzare gli ultimi due giorni, c’è qualche località particolare tra Bergen e Oslo da sfruttare, anche considerando il viaggio in treno? O meglio rientrare ad Oslo, e magari fare qualche gita li vicino?

      Grazie mille e complimenti per il blog!

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Cristiano, il tuo itinerario mi sembra ben strutturato per riuscire a visitare Oslo, Flam e Bergen. Potresti valutare di aggiungere una tappa a Stavanger e, per variare un pò, fare il trekking al Preikestolen. In questo modo ti avvicinerai comunque a Oslo. Spostandoti con i mezzi pubblici, valuta però se ti conviene effettivamente fare questa deviazione, perché la tratta per raggiungere Stavanger dovrebbe essere in bus. In alternativa farei come hai detto tu, ossia mi dedicherei a delle escursioni in partenza da Oslo, e valuterei di stare un giorno in più a fare qualche attività a Bergen, così da dedicarle almeno due giorni pieni. Spero di esserti stata utile, ma se avessi qualche dubbio o domanda rispondi pure a questo commento. Un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    2. Paolo
      Paolo dice:

      Ciao Eleonora, complimenti per il bellissimo sito, fatto molto bene e pieno di informazioni utilissime.
      Ho una domanda un pochino stupida…tra poco partiremo per un tour Oslo, Bergen, Stavanger, Kristiansand, quando scrivi maglione intendi lana? Capisco che il meteo come hai ben spiegato è molto pazzerello, volevo solo sapere in base alla tua esperienza se era stato necessario qualcosa di così pesante o meno
      Grazie mille, ciao!

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Paolo, magari maglioni di lana no, ma pile assolutamente sì, anche se dipende molto dalle proprie preferenze. Nel mio viaggio in Norvegia ad agosto in più occasioni mi è capitato di indossare pile e giacca antivento e, magari, il pomeriggio vedere persone con i pantaloncini corti (io ad esempio non ho mai avuto così caldo da metterli). Ho appena guardato e le temperature a Bergen di questi giorni e oscillano tra gli 11°C e i 15°C. Meglio mettere in valigia tutto il necessario per vestirsi a cipolla ed affrontare ogni tipo di temperatura e clima. Spero di esserti stata utile, un saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    3. Luigia Ursi
      Luigia Ursi dice:

      Ciao Eleonora,
      Mi è venuta anche un’altra domanda, volendo andare da Oslo, Bergen alle isole Lofoten come potremmo arrivarci? Noi arriviamo a Luglio e staremo 10 giorni e non saprei come organizzare, se rimanere al sud seguendo il tuo itinerario o preparare un altro andando al nord. Grazie davvero

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Luigia, la Norvegia è abbastanza grande e in 10 giorni ti consiglio di optare solo per una delle due (o Norvegia Meridionale, oppure Isole Lofoten). In così pochi giorni il trasferimento includerebbe l’aereo e forse un traghetto (in base all’opzione che sceglieresti per raggiungere le Lofoten). Personalmente ti suggerirei di valutare la Isole Lofoten, perché a mio avviso sono la parte più bella in assoluto della Norvegia. Su questa pagina trovi tutti i miei articoli a riguardo: https://www.eleonoraongaro.it/europa/norvegia/lofoten/ con anche un itinerario consigliato giorno per giorno. Andando voi a luglio potreste anche praticare bellissimi trekking. Spero di esserti stata utile, ma se avessi qualche dubbio o domanda rispondi pure a questo commento e ti aiuterò con piacere!

        Rispondi
    4. Luigia Ursi
      Luigia Ursi dice:

      Ciao,
      Grazie mille per tutti i consigli super utilissimi.
      Essendo indecisi se noleggiare auto o prendere i mezzi, laddove dovessimo optare per quest’ultimi, riusciremmo a fare l itinerario come ben descritto da te di 10 giorni?
      Potremmo spostarci per dire da Flam a Bergen esempio?
      Ciao e grazie mille

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Luigia, il modo migliore per capire se puoi riuscire a seguire questo stesso itinerario con i mezzi pubblici è utilizzando Google Maps. Per muoverti da Flam a Bergen non avrai problemi, potrai scegliere tra i treno da Flam a Myrdal e poi prendere un altro treno da Myrdal a Bergen. In alternativa c’è anche il bus, ma è previsto qualche cambio. Spero di esserti stata utile, ma se avessi qualche dubbio sai dove trovarmi. Un caro saluto e buona Norvegia!

        Rispondi
    5. Bianca
      Bianca dice:

      Ciao a tutti,
      vorrei andare in Norvegia con la famiglia in agosto e vorrei avere qualche consiglio, volendo fare la crociera di 4 gg fino a Svolvaer , cosa mi consigliereste per il rientro in Italia senza spendere cifre esorbitanti?
      L’idea sarebbe di arrivare a Oslo fermarsi 1 giorno e poi proseguire per Berger 1 o 2 giorni e successivamente fare la crociera di 4gg, da lì come ci muoviamo??
      Grazie mille

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Bianca, una volta arrivata a Svolvaer hai alcune opzioni per rientrare in Italia: 1) raggiungere Moskenes con i bus pubblici (o con l’auto a noleggio) e da lì prendere un traghetto per Bodo. Da Bodo potrai poi prendere un volo per l’Italia, che sicuramente farà uno scalo, forse ad Oslo. 2) Prendere un volo da Svolvaer per Bodo, e di nuovo lì un volo per l’Italia. Credo che questo articolo dedicato a come raggiungere le Isole Lofoten sia proprio ciò che fa al caso tuo, da interpretare al contrario. Spero di esserti stata utile, ma per altri dubbi sai dove trovarmi. Un caro saluto e buon viaggio in Norvegia!

        Rispondi
    6. NORA
      NORA dice:

      Buongiorno Eleonora. Come sempre, grazie per gli ottimi consigli! Ho questa domanda per te: è fattibile imbarcarsi a Bergen per le Lofoten? magari con auto al seguito … Se sì, quale compagnia mi consigli? ma soprattutto: secondo te può valerne la pena di inserire una mini crociera nel ns/viaggio?
      IDEA di VIAGGIO : OSLO→BERGEN→LOFOTEN→TROMSO e rientro a Oslo con volo interno (in mezzo varie tappe da decidere ancora)
      Grazie.Nora

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Nora, per la tratta Bergen-Lofoten in barca puoi affidarti alla compagnia Hurtigruten. Questo è il percorso della durata di 4 giorni che potrebbe fare al caso vostro, con partenza da Bergen e arrivo a Svolvaer. Però non mi risulta che possiate imbarcare l’auto, quindi l’idea potrebbe essere quella di noleggiarla una volta sbarcati a Svolvaer. Ti consiglio di approfondire con la compagnia se effettivamente non è possibile imbarcare l’auto. Sì, anche se non so in che periodo avete intenzione di seguire questo viaggio, credo che la Norvegia sia uno dei paesi più adatti se si amano le crociere. Inoltre questa è un buon compromesso perché dura pochi giorni, ma vi permetterà di godere della bellezza della regione dei fiordi per eccellenza. Le tappe che avete segnato sono ottime per avere una “panoramica” della Norvegia, ma a mio avviso le Lofoten e Tromso sono le più belle (lo so, commento non richiesto 🙂 scusa ma non riesco a trattenermi quando si tratta di questa terra). Come sempre, se posso esserti utile per altro sai dove trovarmi. Un caro saluto!

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *