,

Viaggio in Lapponia Fai Da Te: Cosa devi Sapere

Viaggio in Lapponia fai da te

Chi sceglie di organizzare un viaggio in Lapponia spesso ha un'immagine chiara in mente dei luoghi che desidera visitare: cittadine circondate da alberi, con tanta di quella neve da farli addirittura flettere, casette di legno perennemente illuminate, renne che attraversano la strada o si nutrono vicino alla carreggiata, luoghi in cui è possibile fare escursioni con i cani da slitta, uscite a caccia di aurora boreale, trascorrere notti in igloo di vetro e sì, ovviamente anche visitare il villaggio di Babbo Natale. Sono pienamente d'accordo con te: un viaggio in Lapponia deve avere queste (e altre) caratteristiche, ma per capire al meglio dove organizzare il tuo viaggio, devi prima comprendere le diverse caratteristiche della Lapponia finlandese, svedese, norvegese e russa. Se sei confuso è più che normale: nelle prossime righe cercherò proprio di aiutarti ad avere le idee più chiare, che ti aiuteranno a visitare la Lapponia con la consapevolezza necessaria.

Viaggio in Lapponia fai da te: indice

  • Dove si trova la Lapponia (con cartina)
  • ...
  • Dove organizzare un viaggio in Lapponia
  • Dove si trova la Lapponia (con cartina)

    La cosa che tengo in particolar modo a precisare fin da subito, è che la Lapponia non è una regione geografica concentrata in un unico paese. Al contrario: è sì la regione abitata dalla popolazione Sami, ma occupa più aree dell'Europa del Nord. La Lapponia è distribuita nelle regioni settentrionali di Norvegia, Svezia, Finlandia e della penisola di Kola, in Russia. Ognuna di queste “lapponie” ha caratteristiche differenti e, per questo è importante che tu le conosca per organizzare al meglio il tuo viaggio in Lapponia. Dai un'occhiata alla mappa qui sotto per capire meglio quale area copre!

    Scopri la Lapponia

    Dove organizzare un viaggio in Lapponia

    La Lapponia è un luogo magico ed incantato, dove gli alberi ghiacciati luccicano ed il cielo da spettacolo tingendosi di rosa, porpora ed addirittura viola. Durante le fredde notti polari la luna ti accompagna e ti protegge grazie al suo riflesso sulla coltre di neve. Qui tutto sembra fermo, i ritmi lenti trasmettono un senso di serenità che raggiunge l’apice nelle sere in cui l’aurora boreale decide di danzare nel cielo. Dai una breve lettura alle 4 zone della Lapponia e poi, una volta scelto quale tra questi paesi si addice meglio alle tue preferenze di viaggio, approfondisci le attività da non perdere e i luoghi in cui soggiornare che renderanno il tuo viaggio a dir poco indimenticabile!

    1 - Lapponia Finlandese

    Quando si parla di “Lapponia” spesso la maggior parte delle persone fa riferimento proprio a quella finlandese (ma spesso credono che solo questa sia Lapponia). Il motivo è molto semplice in realtà: qui si trova la casa di Babbo Natale e, anche per questo, la Finlandia è la più visitata dai turisti che desiderano fare una vera e propria vacanza a Nord (magari in concomitanza del Natale o Capodanno). Scegli la Finlandia, dunque, se hai in programma un viaggio “classico” in Lapponia. Qui potrai visitare il villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi, fare escursioni con i cani da slitta, uscire a caccia di aurora boreale con le motoslitte, fare il bagno in un lago ghiacciato, visitare il castello di neve di Kemi, fare trekking nei boschi, salire su una nave rompighiaccio e dormire in un igloo di vetro, ma ricorda che qui dovrai fare i conti con un numero elevato di turisti soprattutto durante l'alta stagione.

    Viaggio in Lapponia Finlandese
    Villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi

    Le migliori cose da fare in Lapponia finlandese

    Ecco una selezione delle migliori attività che non dovresti perderti durante un viaggio in Lapponia finlandese:

    Alloggi particolari in Finlandia

    Se sei alla ricerca delle sistemazioni che rendano la tua vacanza in Lapponia finlandese davvero indimenticabile, eccoti le 3 migliori secondo me:

    1. Apukka Resort a Rovaniemi, per dormire in un igloo di vetro (da € 119);
    2. Aurora Village, situato ad Ivalo nel nord della Finlandia immerso nella natura selvaggia (da € 224);
    3. Glass Resort, situato proprio all'interno del Villaggio di Babbo Natale, è una delle sistemazioni migliori per le famiglie per vedere l'aurora boreale (€ 454).
    Glass Resort Rovaniemi
    Glass Resort Rovaniemi

    2 - Lapponia Svedese

    Opta per un viaggio in Lapponia svedese se cerchi tutto quello che puoi trovare in Finlandia, ad esclusione del villaggio di Babbo Natale (dettaglio di non poco conto, lo so!). Qui ti suggerisco di raggiungere Abisko, famosa per l'osservatorio dell'aurora boreale e Kiruna, altrettanto nota per l'ICE Hotel. Qui potrai praticare attività come l'escursione con i cani da slitta, tour classici a caccia di aurora boreale o escursioni in motoslitta sotto il cielo stellato e addirittura pernottare in una stanza dell'hotel di ghiaccio 365 giorni l'anno.

    Le migliori cose da vedere e fare in Svezia del nord

    La vera essenza di un viaggio in Lapponia sono le attività ed escursioni uniche che qui si possono provare. Ecco una selezione di cosa fare in Svezia:

    Escursione con i cani da slitta Svezia
    Ice Hotel Kiruna Svezia: il prezzo di una stanza di ghiaccio

    Sarà la Lapponia svedese la meta del tuo viaggio? Allora assicurati di dare un'occhiata a questo itinerario tra Kiruna ed Abisko, ti sarà utile!

    Alloggi particolari in Lapponia svedese

    Ecco le sistemazioni per nulla banali, in cui puoi scegliere di trascorrere almenouna notte durante il tuo viaggio in Lapponia svedese:

    1. Aurora Camp di Kiruna, offre delle cupole trasparenti affacciate sul lago (ghiacciato in inverno), dalle quali ammirare l'aurora boreale al calduccio (da € 95);
    2. Ice Hotel di Kiruna, offre la possibilità di soggiornare sia in stanze di ghiaccio (avvolto dalle pelli di renna), che graziosi cottage nelle vicinanze dell'hotel di ghiaccio (da € 228).
    Icehotel svezia costo delle camere di ghiaccio
    Ice Hotel Kiruna, Svezia

    3 - Lapponia Norvegese

    La Lapponia Norvegese è quella più particolare e variabile, in quanto è costituita da fiordi, villaggi di pescatori, ma anche luoghi in perfetto stile lappone o zone adatte per l'avvistamento delle balene e le temperature più miti in alcune zone, che offrono più possibilità di vedere l'aurora boreale. L'entroterra incarna il perfetto ideale di paesaggio lappone, mentre la costa è più mite e caratterizzata da villaggi che custodiscono antiche tradizioni, come la pesca e l'essicazione dello stoccafisso alle Isole Lofoten.

    Perché fare un viaggio in Lapponia norvegese, allora? A nord si trovano Capo Nord e Kirkenes, una cittadina lappone in cui troverai anche un hotel di ghiaccio. Tromsø è invece nota per essere la Capitale Artica e per le attività che qui è possibile praticare: escursioni per l'avvistamento delle balene, tour per vedere l'aurora boreale, visite agli allevamenti di renne ed uscite a bordo di slitte trainate dai cani. Scendendo ancora più a sud, troverai invece l'isola di Senja e le Isole Lofoten, famose per i villaggi di pescatori e la possibilità di poter dormire nei rorbuer affacciati sul mare.

    Come organizzare un viaggio alle Lofoten
    Isole Lofoten

    Le cose migliori da vedere e fare

    Ecco quali sono le attività che dovresti considerare di fare e le cose da vedere in Norvegia settentrionale:

    Proprio perché così varia, un viaggio in Lapponia norvegese può seguire differenti itinerari, concentrarsi solo sulla cittadina di Tromsø, oppure proseguire seguendo un itinerario alle Isole Lofoten, facendo una deviazione sull'isola di Senja.

    Tromso cose da vedere ed escursioni da fare
    Tromsø

    4 - Penisola di Kola, Lapponia Russa

    La Lapponia russa, nella Penisola di Kola viene, invece scelta spesso da chi vuole vivere un'esperienza a diretto contatto con un gruppo di nomadi Sami, che qui vivono ancora come da tradizione (leggi questo articolo per approfondire).

    Quando andare in Lapponia

    In estate le temperature sono gradevoli e permettono di dedicarsi a molte attività all'aperto, completamente immersi nella natura. Ok, i boschi verdi, le piante di mirtilli giganti e la natura rigogliosa, ma.. vuoi mettere con l’aurora boreale? E i boschi innevati? E le escursioni con i cani da slitta? E gli alberghi di ghiaccio? Dai non c’è paragone: la Lapponia raggiunge l'apice della sua bellezza in inverno e regala la possibilità di provare attività uniche! Ma, in questo periodo raggiunge anche temperature davvero molto rigide, soprattutto nell'entroterra. La temperatura più bassa che ho provato (che io sappia), è stata di -28 gradi centigradi, nella Lapponia svedese, nella cittadina di Kiruna a dicembre. Purtroppo, però, il cambiamento climatico sta mostrando la sua parte peggiore proprio in queste zone: sempre più spesso le abbondanti nevicate vengono sostituite da forti piogge, creando non pochi disagi agli animali locali. 

    Viaggio in Lapponia Low Cost

    Periodo migliore per un viaggio in Lapponia

    I mesi di dicembre e gennaio sono i più freddi in Lapponia, a causa del fenomeno della notte polare: nei paesi al di sopra del Circolo Polare Artico, si verifica il fenomeno della notte polare, ma con diversa intensità e durata in base alla distanza del luogo, dal Circolo Polare stesso. Più si è vicino alla linea del Circolo Polare Artico, meno intenso sarà il fenomeno. Avrai facilmente intuito che, al contrario, più ci si avvicina al Polo, e più la durata e l’intensità della notte polare cambiano, toccando l’apice al Polo Nord o alle vicine isole Svalbard. In questi luoghi davvero è buio pesto 24 ore al giorno, per molto tempo. La notte polare in Lapponia, invece, non conosce giorni di buio totale, ma le ore di luce diminuiscono notevolmente nei mesi invernali. Nelle ore centrali della giornata, la Lapponia si illumina per un minimo di 4 ore grazie alla luce crepuscolare: ebbene sì, nonostante il sole non salga mai sopra l’orizzonte, esso si avvicina parecchio, diffondendo una luce simile a quella che precede un’alba o segue un tramonto, regalando colori indescrivibili, nel magico cielo della Lapponia. Ti consiglio dunque di andare in Lapponia a Natale, se vuoi trascorrere le festività in modo completamente unico ed autentico, oppure aspettare la metà di febbraio fino alla fine di marzo, per godere di un clima migliore, innevato, ma con giornate sufficientemente lunghe per goderti anche l'aria aperta.

    Organizzare un viaggio in Lapponia a Natale o Capodanno

    Se vuoi trascorrere le vacanze natalizie in Lapponia, ricorda che dovrai fare i conti con le poche ore di luce e il freddo più intenso della stagione. La scelta di un buon alloggio per trascorrere le vacanze, sarà quindi fondamentale perché sarai “costretto” a trascorrere lì buona parte del tempo. In ogni caso sono sicura che l'atmosfera saprà riscaldarti (ma soprattutto l'abbigliamento adatto per la Lapponia!).

    Abbigliamento termico per un viaggio in Lapponia

    Preparare la valigia per un viaggio invernale in Lapponia, non è una questione da sottovalutare! Colbacco, moffole, intimo tecnico e balaclava saranno le chiavi contro il freddo artico. Nella valigia per il tuo viaggio nel freddo nord in inverno, ti consiglio di mettere gli oggetti di valore nel bagaglio a mano, ma di infilare anche qualche vestito caldo, magari sfruttando i sacchetti sottovuoto. Lascia a casa i Jeans: con questo clima tendono ad assorbire l’umidità e a non scaldare. Non preoccuparti per le escursioni: ti forniranno una tuta artica e degli stivali in gomma!

    Ti suggerisco di approfondire nell'articolo dedicato all'abbigliamento per un viaggio in Lapponia in inverno.

    Aurora boreale Kiruna Svezia

    Come spostarsi

    Il modo migliore per goderti la Lapponia è noleggiare l'auto confrontando le migliori tariffe qui: in inverno non dovrai preoccuparti del manto stradale, in quanto ti verrà consegnata l'auto con gli pneumatici chiodati.  A proposito, lo sai che se noleggerai l'auto nelle zone più fredde della Lapponia, ti verrà consegnato anche un cavo per collegarla alle torrette elettriche, mentre è parcheggiata? Tutto ciò per ovviare al grande problema freddo! Ricorda di staccare il cavo prima di partire, però 🙂

    La vera essenza di un viaggio qui è la natura, e fare delle escursioni è il modo migliore per riuscire ad assimilare e godere di questa terra incantata, il più possibile. Puoi addentrarti nei boschi innevati alla ricerca dell'aurora boreale nei mesi da dicembre a marzo. Assistere al fenomeno del sole di mezzanotte nei mesi da maggio a luglio. Guidare una slitta trainata dai cani e visitare (o pernottare) un hotel completamente di ghiaccio.

    Un ultimo consiglio: stipula una polizza assicurativa per il tuo viaggio in Lapponia, purtroppo l'incidente è sempre dietro l'angolo dove ci sono neve e ghiaccio! Spero di essere riuscita a darti tutte le informazioni per organizzare il tuo viaggio in Lapponia. Se così non dovesse essere, lascia il tuo commento sotto all'articolo e ti aiuterò a rispondere ad altri dubbi o domande. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: tranquillo non ti stalkerizzeremo (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma siamo fiduciosi che non ne sentirai il bisogno)!

    Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 722 viaggiatori.

    Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    2 commenti
    1. Clara Ungaro
      Clara Ungaro dice:

      Complimenti! Mai letto un blog così completo di informazioni su viaggi come questo. Mi iscrivo volentieri anche solo per viaggiare “virtualmente”. Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Clara, è un piacere e un onore sapere che sei dei nostri! Grazie a te per le belle parole, c’`e tanto amore e lavoro dietro ad ogni informazione e la soddisfazione quando questo viene riconosciuto, è indescrivibile. Buoni viaggi, virtuali e non 🙂

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.