83 Condivisioni

Viaggiare serve per ritrovare se stessi. Viaggiare è uno dei modi più potenti che l’uomo ha per imparare e crescere. Viaggiare ti mette in discussione. Ti confonde. Ti distrugge, per ricrearti. Genera una versione migliore di te. Più consapevole e saggia. Viaggiare è il più profondo pozzo di informazioni dal quale attingere. Un pozzo che non sarà mai vuoto, neanche quando il secchio d’acqua sarà completamente prosciugato.

Un proverbio cinese dice: “Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita”.

Sì, questa è una di quelle frasi trite e ritrite. Una di quelle sentite tante, troppe, volte. Una di quelle scritte sui muri di talmente tante stazioni, che sembra avere perso la sua reale importanza. Ma se provi a leggerla per bene, a leggerla con gli occhi dell’anima, senti quanto sia vera. Lo senti dentro, non si spiega a parole. Lo capisci dalla smorfia che hai appena fatto, rileggendola.

Viaggiare crea dipendenza, come ogni droga che si rispetti. Senti in gola la sete di scoprire nuove terre. Nuovi scorci. Nuovi volti. O forse la vera scoperta è quella che avviene dentro di te. Una caccia al tesoro che non ti annoia mai. Un indizio dietro l’altro, che ti conduce dolcemente alla nuova persona che diventerai. Una crescita che continua anche una volta rientrato a casa. Una caccia che non finisce, neanche quando guardandoti dritto negli occhi, riflesso nello specchio rientrato a casa, penserai: “Ma quanto sono diverso!”.

Una diversità che va oltre l’abbronzatura o la faccia screpolata da un viaggio in Lapponia. Una diversità interiore. Un modo di guardare completamente rivoluzionato.

Viaggiare è uno strumento potentissimo. Uno strumento che ti permette di vedere fuori e dentro di te, per capire e, nel più potente dei casi, cominciare a vivere. Vivere davvero intendo. Senza condizionamenti. Senza cose che devono essere fatte in un determinato modo per essere considerate giuste e tu “all’altezza” di questa società. Per cominciare a vivere davvero, però, ci vuole coraggio. Quel coraggio che ti spinge a metterti in discussione. A cambiare abitudini e rivoluzionare il tuo modo di pensare. A cambiare modo di vivere, lasciando ciò che è “giusto” a favore di ciò che ti fa star bene. Bene sul serio.

Passiamo la vita intera a cercare il senso della nostra esistenza. Se ci pensi bene, però, questo è davvero assurdo: sarebbe come chiedersi “Perchè il cioccolato è così buono?”. Senza assaporarlo, senza sentire “l’irresistibile scioglievolezza”, ma mangiandolo distrattamente pensando al motivo per il quale è così buono.

Chi sente la sete di viaggio nella gola, sa perfettamente che quello che va a visitare non sono semplici luoghi. Ma vere e proprie lezioni di vita.

Partire per una nuova terra può cambiarti la vita, se sei un bravo osservatore. Uno di quelli che non guarda distrattamente, ma memorizza ogni dettaglio. Ogni sfaccettatura. Incide dentro di se ogni sensazione ed emozione. Ogni volto. Ogni sorriso. Ogni frangente di vita. In che modo un viaggio può cambiarti la vita? Può farlo solo grazie al tuo coraggio. Solo se al rientro avrai la giusta dose di coraggio di non reputare quelle sensazioni dei semplici attimi di vita vissuti e ormai passati. Archiviati in quale ora di aereo.

Viaggiare, Vedere e Vivere. In sequenza. Questa è la formula. Viaggiando, non ti porterai a casa “semplici” ricordi, ma un modo nuovo per vedere. Una crescita interiore che può cambiarti la vita per iniziare a Vivere con la “V” maiuscola.

E se il senso della vita fosse semplicemente godersela appieno e viaggiare fosse “solo” un modo per ricordarcelo?

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 77 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

83 Condivisioni
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *