viaggiare cambia la coppia
Pensieri sconclusionati

Viaggiare cambia la coppia nel bene o nel male

31 Condivisioni

Un viaggio è qualcosa di intimo e molto profondo, qualcosa che fa uscire quella parte di te che (forse) non avevi visto neanche tu. Quella parte lontana dallo stress del lavoro, dalla frenesia degli impegni, dai doveri quotidiani. Sei lì bello come il sole, con le rughe distese più che mai (oh sì, neanche il botox fa l’effetto di un viaggio)!

Hai solo un obiettivo in testa: goderti al massimo la nuova avventura, fare quello che ti pare e quando ne hai voglia; stravolgere il tuo dettagliatissimo itinerario, solo perché quel giorno ti sei svegliato così o per il gusto dell’avventura.
Non è facile trovare il giusto compagno di viaggio, una persona con la quale si instauri un rapporto di fiducia e che condivida le tue stesse passioni. Ma una volta che l’avrai trovato, il viaggio acquisirà molto valore aggiunto.

Scoprirai anche molto presto che viaggiare cambia la coppia, nel bene o nel male.

Per viaggiare con qualcuno bisogna essere sulla stessa lunghezza d’onda, allo stesso livello, altrimenti non si riesce a godere delle meraviglie del Mondo e si rischia davvero di rovinare il rapporto.

Quando si rientra da un viaggio in coppia, il rapporto è cambiato,  senza dubbio.

Ecco i 6 motivi per cui viaggiare cambia la coppia:

1. Si parla, tanto, di tutto.

Ci si confronta come non mai. Essere lontani dalla realtà di tutti i giorni, aiuta a conoscere meglio il tuo compagno d’avventure. Ci si confronta con le nuove realtà che si hanno davanti agli occhi e scoprire di pensarla allo stesso modo, rafforza il rapporto e la stima nei confronti dell’altro.

2. Ci si trasforma da compagni a complici.

In viaggio ci si aiuta a vicenda (è vero, anche nella vita di tutti i giorni, ma quando si è lontani da casa assume un significato completamente diverso). Si condivide l’ultimo pezzo di cioccolato rimasto, se l’altro ha freddo, tu avrai una felpa in più da dargli. Avete scelto di condividere un pezzo della vostra vita nel modo più intimo che ci sia.

Perché intimo? Ci sono cose molto più intime in un rapporto!
Sì, sicuramente, ma girare il Mondo con qualcuno significa trascorrere la maggior parte del tempo insieme, condividere vestiti, coperte, un minuscolo ombrello quando piove o del cibo quando ne è rimasto poco. Dovrai chiedere a lui di farti da palo quando ti scapperà la pipì o dovrai cambiare l’assorbente.. Ma soprattutto condividere un’esperienza unica, solo vostra! Solo i vostri 4 occhi avranno visto quella cosa che resterà ben impressa in mente. Cosa c’è più intimo di questo?

3. In viaggio esce chi siamo veramente.

Non ci si può nascondere. Le lunghe ore d’attesa e quelle di viaggio, in cui la scomodità regna, ti portano allo sfinimento e si può diventare parecchio irascibili. Può anche capitare di avere qualche problema da risolvere o qualche incidente di percorso. Ecco, sono proprio questi i casi in cui capisci realmente chi hai al tuo fianco!

Potrebbe interessarti anche: Consigli (anti sfiga) per viaggiare sicuri.

4. Si impara a convivere.

Spesso si è costretti a condividere spazi stretti, molto stretti: sull’aereo, in treno ma anche in una camera d’albergo. Non esistono spazi miei o tuoi, come può essere in casa. Ci sono solo spazi da condividere e molto spesso riuscire a ritagliarsi del tempo solo per se, non è semplice.

Se stai per chiedere alla tua ragazza di andare a convivere, ma hai ancora qualche dubbio, fate un viaggio insieme. Al ritorno capirai se la vostra coppia sopravviverà alla convivenza (se è sopravvissuta al viaggio, è già un buon inizio)!

5. Viaggiare è crescere insieme.

Ti ricordi quell’amico d’infanzia con il quale giocavi tutti i pomeriggi? Con il quale hai fatto le tue prime esperienze? Poi con il tempo vi siete persi di vista, ma quando lo ricordi non puoi far altro che sorridere. Hai un sorrisetto stampato in faccia adesso, vero?
Ecco, lo stesso succederà con il tuo compagno di viaggio. Avete condiviso avventure e sventure, realtà finora sconosciute. Avete imparato cose nuove nel vostro viaggio: da quel momento vi lega un filo che nessuno potrà sciogliere.

6. Il viaggio consolida o squarcia la coppia: senza mezze misure.

Se c’è qualche problema tra la coppia, non c’è dubbio: in viaggio si amplificherà. Non è sempre semplice trascorrere così tanto tempo con qualcuno, e se qualcosa tra i due non funziona, finirà con il rompersi definitivamente. Ho visto amici lasciarsi una settimana dopo essere tornati da una vacanza insieme! Ma ho anche provato sulla mia pelle cosa vuol dire consolidare un rapporto in viaggio. La complicità del vivere un’esperienza unica, solo vostra insieme, è qualcosa di indescrivibile.

Viaggiare cambia, ma soprattutto,  fa bene alla coppia, se le fondamenta sono valide.

Spesso trascuriamo chi abbiamo vicino perché troppo presi dal lavoro e dai mille impegni. Il viaggio è uno dei modi più naturali per ritrovare ciò che si è perso, per dedicare le giuste attenzioni e il meritato tempo a chi ci sopporta ogni giorno; oppure di capire che si è arrivati al capolinea. 

Ti aspetto nei commenti se ti va di condividere la tua esperienza! Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo, grazie!

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 55 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

31 Condivisioni

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

31 Condivisioni
Share
Tweet
Share
Pin