Notte polare alle Lofoten
EUROPA,  Lofoten,  Norvegia

Notte polare alle Isole Lofoten: quando il tempo diventa prezioso

76 Condivisioni

Vivere l’esperienza della notte polare alle Isole Lofoten, è qualcosa, secondo me, da provare almeno una volta nella vita. Ma la notte polare non è per tutti: devi sapere che è lei che scandisce il tempo, senza bisogno che tu guardi le lancette dell’orologio. La notte polare è nel cielo, nel cielo delle Lofoten che si tinge di un rosa così speciale, da sembrare quello dei cartoni animati che guardavamo da bambini. Ma la notte polare scandisce soprattutto il tempo nel buio pesto del pomeriggio e della lunga notte, che confonde il corpo e i suoi cicli.

Avevo già parlato della notte polare, dopo averla vissuta per la prima volta e, ad essere sincera, avevo la falsa (ma in parte anche vera) credenza che fosse sempre completamente buio pesto.

Per questo, ho deciso di far luce su alcuni aspetti della notte polare alle Isole Lofoten, in modo da chiarirti, una volta per tutte, cosa dovrai aspettarti se deciderai di organizzare un viaggio alle Lofoten nei mesi in cui si verifica questo fenomeno.

Indice

La notte polare alle Isole Lofoten: aspetti tecnici

Domanda pre-partenza di un tipico parente il giorno di Natale: “Ma cosa vai a fare in quei posti freddi in cui in inverno c’è sempre buio? Non vedrai neanche quello che c’è! Per andare in quel periodo puoi stare anche a casa, così risparmi anche”.

Ok, tralasciamo alcune parti della domanda che il parente che tutti noi abbiamo fa e concentriamoci, invece, sui dubbi (leciti) che solleva questa affermazione.

Alle Lofoten in inverno è sempre buio (?!)

Falso, falsissimo. Ma capisco il fatto che sia una credenza comune (lo pensavo anche io, prima del viaggio in Lapponia svedese, ricordi?). In realtà, nell’ideologia collettiva, c’è quest’idea che i paesi scandinavi non vedano mai la luce nei mesi invernali.

In realtà (per fortuna) non è così!

Neppure durante la notte polare alle isole Lofoten c’è buio pesto 24 ore al giorno. Neppure un giorno all’anno in realtà!

“Ma come? Allora questa notte polare non esiste?”

No, la notte polare esiste eccome! Il sole non sale mai sopra l’orizzonte nei paesi posizionati al di sopra del Circolo Polare Artico o al di sotto del Circolo Polare Antartico. Bisogna solo cercare di rivedere la definizione letterale di notte.

 

[Piccola precisazione: per comodità, parlerò solo del Circolo Polare Artico, ma per quello Antartico, vale esattamente la stessa cosa, ma in periodi opposti. Mi spiego meglio: nei 6 mesi in cui si verifica la notte polare nel Circolo Polare Artico, nel Circolo Polare Antartico si verifica il fenomeno del sole di mezzanotte e viceversa.]

Ok, torniamo a noi.

Non devi immaginare la linea del Circolo Polare Artico, come il punto esatto in cui il giorno finisce ed inizia la notte.

Bisogna pensare alla notte polare come una cosa graduale. Immagina la Terra e le classiche immagini che si vedono del globo terrestre diviso dall’ombra della notte da una parte e dal chiaro della luce dall’altra.

La notte polare è la stessa cosa, ma “la zona d’ombra del sole” parte dal Polo Nord, per poi arrivare fino al circolo polare, e di nuovo ridursi al polo prima di terminare. Il tutto nell’arco di 6 mesi.

Dunque:

nei paesi al di sopra del Circolo Polare Artico, si verifica il fenomeno della notte polare, ma con diversa intensità e durata in base alla distanza dal Circolo Polare Artico. Più si è vicino alla linea del circolo polare artico, meno intensa è (perchè ci si allontana dal Polo Nord).

Avrai facilmente intuito che, al contrario, più ci si avvicina al Polo, e più la durata e l’intensità della notte polare cambiano, toccando l’apice al Polo Nord o alle vicine isole Svalbard. In questi luoghi davvero è buio pesto 24 ore al giorno, per molto tempo.

La notte polare alle isole Lofoten, invece, non conosce giorni di buio totale, come già ti accennavo. Andiamo nel dettaglio e scopriamo di più come si manifesta il fenomeno della notte polare alle Isole Lofoten.

Quando si verifica il fenomeno della notte polare alle Lofoten?

Indicativamente dal 09 dicembre al 03 gennaio. Nei primi giorni di dicembre il sole “va in ferie” e chi si trova alle Lofoten, non lo rivedrà per circa un mesetto.
Avrai facilmente intuito che quella che si verifica alle isole Lofoten è una notte polare non troppo acuta, ne per intensità, né per durata.

Quante ore di luce ci sono alle Lofoten?

Nelle ore centrali della giornata, le isole Lofoten si illuminano grazie alla luce crepuscolare: ebbene sì, nonostante il sole non salga mai sopra l’orizzonte, esso si avvicina parecchio, diffondendo una luce simile a quella che precede un’alba o segue un tramonto, nel cielo delle Lofoten.

Nel mese di dicembre, le ore di luce si concentrano nelle ore centrali della giornata e dalle 10 alle 14, il cielo si tinge di colori brillanti. Nuvole rosa, che riflettono la loro bellezza negli ancora più magnifici fiordi norvegesi e regalano emozioni da togliere il fiato.

Trascorso il giorno più corto dell’anno, il solstizio d’inverno, i minuti di luce sono destinati ad aumentare (ovviamente variano di poco da un giorno all’altro), fino a tornare ai primi giorni dell’anno, in cui sarà di nuovo possibile rivedere la palla incandescente in cielo, in attesa dell’inizio del periodo del sole di mezzanotte.

Perché andare alle Isole Lofoten durante la notte polare?

La notte polare alle Isole Lofoten è magica, affascinante, ma anche incredibilmente stancante.

Magica, sicuramente per i colori: un cielo così si può vedere solo durante la notte polare, non ce ne sono di storie. Nuvole rosa e viola tingono il cielo della Norvegia, come stessero disegnando il migliore quadro proprio davanti ai tuoi occhi. La coltre di neve li riflette, tingendosi anch’essa di rosa, proprio come le fredde acque dei fiordi: una luce intensa in cielo che si specchia quando incontra le acque del mar di Norvegia, rendendo lo spettacolo ancora più suggestivo.
La notte polare alle Isole Lofoten è affascinante non solo per i colori pazzeschi del giorno, ma anche quelli della notte. Quando l’aurora boreale decide di danzare in cielo, non ci saranno parole che reggano il confronto, ma si può solo restare incantati dallo spettacolo della Natura.

Però, la notte polare è anche stancante: è lei che detta le regole, senza se e senza ma. Alle 3 del pomeriggio è già buio pesto, fino alle 9 della mattina successiva. La notte polare mette in discussione i tuoi ritmi e le tue abitudini. Ma da anche una lezione davvero importante: ci fa capire la reale importanza del tempo, del nostro tempo, che troppo spesso sottovalutiamo o diamo per scontato. Il tempo per godersi una passeggiata all’aria aperta durante le fredde notti artiche, ha davvero un sapore tutto suo. Ci si ritrova con il naso all’insù a guardare il cielo. Si gode meglio del tempo a disposizione e ci si rende conto di quanto siano preziosi il sole e la luce.

“Vale la pena andare nel periodo di Natale o capodanno alle Isole Lofoten?”

Assolutamente si!

Anzi, secondo me è una delle cose da provare almeno una volta nella vita. Un viaggio alle isole Lofoten è una cosa che consiglio a tutti, ma solo se si è disposti a scendere a compromessi con madre natura e le sue mille sfaccettature. Ad accettare la possibilità di vedere piovere e nevicare nell’arco di un paio d’ore. A provare “la brezza” delle bufere di neve. 

Vale la pena andare alle Isole Lofoten, solo se si è disposti a capire che qui, la natura domina ancora l’uomo e non viceversa

Ecco un breve video girato il giorno di Natale che ti può aiutare a capire quanta luce c’è alle Lofoten durante la notte polare..

P.s. Prima di partire per il tuo viaggio alle isole Lofoten, controlla in che fase si troverà la luna. Se sarai fortunato da trovare la luna piena che rifletterà la sua luce sulla coltre di neve, la notte sarà meno buia.

Dai un’occhiata alla webcam di Reine nei giorni prima della tua partenza, per controllare le ore di luce che troverai.

Lo sapevi che..

Lo sapevi che l’alto tasso di suicidi in Norvegia è dovuto dalla carenza di vitamina C data dalla mancanza del Sole?

Non sai da dove iniziare per organizzare il tuo viaggio alle Isole Lofoten? Parti da qui!

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 54 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

76 Condivisioni

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

76 Condivisioni
Share
Tweet
Share
Pin