fbpx
noleggiare auto in Islanda.
Islanda

Ecco tutto quello che devi sapere per noleggiare un’auto in Islanda

Tempo di lettura: 4 minuti

Ci siamo: hai acquistato il biglietto aereo per l’Islanda. Sei emozionato, vero? Dovresti proprio esserlo!
Cerca di contenere l’emozione e non perdiamo troppo tempo!
Andiamo al passaggio successivo: noleggiare un’auto in Islanda.

Vuoi sapere come fare? Perfetto, sono qui proprio per questo!

Innanzitutto una premessa è d’obbligo: online si possono trovare tantissime compagnie di noleggio auto, ma, dopo aver selezionato i vari siti sulla base delle recensioni e i servizi offerti, abbiamo scelto Reykjavikcars.com e non avremmo potuto trovarci meglio!

 

Ma andiamo per step.

 

Innanzitutto partiamo dalle informazioni generali

 
  • Se partirai in estate o in inverno, ti consiglio di noleggiare esclusivamente un’auto 4×4 per il tuo viaggio in Islanda. Ti sarà davvero utile e capirai rapidamente anche tu che la piccola differenza economica rispetto ad un’utilitaria, ne sarà valsa la pena!
    In inverno non avrai problemi (o molto pochi!) sulle strade ricoperte di neve, e nei periodi più caldi, potrai avventurarti in strade prettamente non asfaltate, senza la minima fatica.
 
  • In inverno, la macchina che noleggerai, sarà dotata di pneumatici chiodati. Accertati sempre che sia così al momento del ritiro dell’auto, ed in caso non fosse così, falli sostituire. È molto frequente che le strade islandesi siano ghiacciate, e gli pneumatici chiodati, saranno la tua ancora di salvezza!
 
  • Nel momento della prenotazione, ti consiglio di selezionare l’assicurazione, generalmente opzionale, che copre i danni recati dall’urto di sassi sul parabrezza, fari o carrozzeria. Questo è un problema molto comune in Islanda dove spesso le strade non sono asfaltate. Posso però garantirti che, anche sulle strade asfaltate, resta un grande problema: basta il mix perfetto di un camion che alza i sassi, il vento (tipicamente islandese) che li colpisce, ed il tuo parabrezza sembra bombardato da dei proiettili.
    Non a caso, la maggior parte delle auto che abbiamo incontrato, avevano dei segni molto visibili sia sul parabrezza (in alcuni casi anche rotto), che sulla carrozzeria.
    Per questo penso proprio valga la pena spendere qualche euro in più per il noleggio!
 
  • Per le altre tipologie di assicurazioni aggiuntive (che generalmente servono per limitare l’importo del danno in caso di incidente), invece, bisogna fare una distinzione: se abiti in un luogo in cui, anche se raramente, nevica, o comunque hai già guidato su strade ghiacciate o ricoperte di neve e ne hai abbastanza dimestichezza, le assicurazioni che ti tutelano dagli incidenti, non te le consiglio. Forse non consigliartele non è proprio una grande idea, ma vedila così: se abitualmente guidi sulla neve almeno un mese all’anno e riesci a guidare anche quando hai fretta perchè devi correre al lavoro, significa che questa assicurazione ti serve quanto serve sulla tua auto a casa!
    Il discorso, invece, cambia nel caso in cui sia la prima volta in cui guidi sulla neve, sulle strade di montagna o le strade dissestate. In questo caso penso sia proprio obbligatorio farla! Guidare sulla neve non è facile, non bisogna ne frenare, ne sterzare troppo bruscamente, altrimenti rischi di andare a sbattere (movimenti che purtroppo risultano abbastanza spontanei)!

Cos’è necessario per noleggiare un auto in Islanda?

  1. Il conducente registrato deve avere almeno 20 anni (per alcuni tipi di auto sono necessari 23 anni);
  2. Patente di guida valida almeno 12 mesi;
  3. Documento di identità (CDI o passaporto);
  4. Carta di credito valida di almeno un passeggero (Che a noi non è stata neppure chiesta! Ma questo te lo spiego più tardi).

Ok, dopo le dovute premesse, prenotiamo!

Innanzitutto vai sul sito per il noleggio: Reykjavikcars.com e clicca su PRENOTA ORA. Comparirà una schermata in cui dovrai selezionare la data in cui dovrai noleggiare l’auto per il tuo viaggio in Islanda, l’ora in cui ritirerai e riconsegnerai l’auto, il luogo, la tipologia di auto ed i servizi aggiuntivi.

RICORDA! Sia che il tuo viaggio in Islanda sia in estate che in inverno, ti consiglio di noleggiare un auto 4×4. Ti sarà davvero utile!

Nel momento della prenotazione pagherai solamente il 15/16% del prezzo totale, ed il restante al momento del ritiro del veicolo. L’anticipo versato potrà essere rimborsato fino a 15 giorni prima della data del noleggio. Veramente molto comodo!

Ecco la nostra esperienza..

Abbiamo prenotato online il noleggio dell’auto, e tutto è andato come previsto: abbiamo effettuato il pagamento anticipato del 15%, giunti in aeroporto ci hanno accompagnato in ufficio, abbiamo pagato il restante (con una carta prepagata) e non hanno voluto che gli lasciassimo i dati della carta di credito. Perchè? Non lo so!

Tutto bello fino a qui… Se non fosse che… Ad un certo punto della vacanza abbiamo rotto le chiavi della macchina. Con rotte non intendo una piccolezza, intendo proprio spezzate a metà.

 

Con "chiave rotta" intendo questo..

Fantastico vero? Però non siamo quì per parlare di questo.
Ma grazie a quest’esperienza abbiamo potuto analizzare l’affidabilità e la competenza di Reykjavik cars.
Abbiamo chiamato il numero per le emergenze e subito si sono resi disponibilissimi. In poche ore avevano già organizzato l’invio tramite aereo delle chiavi (fortunatamente eravamo ad Akureyri e c’è un piccolo aeroporto) per la mattina successiva. Dopo il ritiro in aeroporto, un loro dipendente è venuto a portarci le chiavi direttamente alla Guest house in cui soggiornavamo e ci ha accompagnato anche all’auto.

 

QUANTO CI È COSTATO TUTTO CIÒ? NULLA!

Il mio voto: 100 e lode a Reykjavik cars!

Ho risposto a tutti i tuoi dubbi in quest’articolo? Hai qualche domanda da farmi? Lascia il tuo commento!

Supporta il mio lavoro e, se hai trovato l’articolo interessante, condividilo, Grazie!

Appunta l’articolo per dopo. Pinnalo!

Clicca per votare l'articolo!
[Totale voti: 4 Media: 5]

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

One Comment

Rispondi

EnglishItalian
101 Condivisioni
Condividi
Tweet
Condividi
Pin