Noleggiare (e Guidare) un’auto in Islanda: Consigli

Noleggiare un'auto in Islanda

Hai acquistato il biglietto aereo e stai preparando il tuo viaggio in Islanda on the road. Sei emozionato, sì? Hai tutti i buoni motivi per esserlo! Cerchiamo di non perdere troppo tempo allora e passiamo al prossimo step: noleggiare un'auto in Islanda. Segui i consigli che troverai nelle prossime righe ed appunta le cose assolutamente da sapere sul guidare nella terra del ghiaccio, fuoco e vento per non rischiare di dover spendere una fortuna scegliendo l'assicurazione sbagliata. Iniziamo!

Noleggio auto Islanda, consigli: indice

  • Noleggio auto Islanda: a chi affidarsi
  • ...
  • Quando è necessario noleggiare un'auto 4x4
  • Che caratteristiche deve avere l'auto per un viaggio in inverno
  • Quali sono i requisiti per il noleggio auto
  • Quanto costa noleggiare una macchina in Islanda
  • Cose da sapere per guidare in Islanda
  • Il sito delle condizioni delle strade
  • Noleggio auto Islanda: a chi affidarsi

    Prima di iniziare devo farti una premessa: online si possono trovare parecchie compagnie di noleggio auto e piccole realtà locali. Dopo aver visionato vari siti, sulla base dei servizi offerti e il prezzo, ho scelto per il mio viaggio in Islanda di affidarmi a Reykjavikcars e non avrei potuto trovarmi meglio, quindi non posso far altro che consigliartela. C’è da dire, però, che durante un altro viaggio estivo ho trovato più conveniente prenotare attraverso Rentalcars, che confronta le migliori tariffe di differenti compagnie. Insomma, prima di procedere con la prenotazione, assicurati di cercare la migliore tariffa per le tue date su questo sito di comparazione. 

    Quando è necessario noleggiare un'auto 4x4

    Sia se partirai in estate che in inverno, ti consiglio di noleggiare un'auto 4×4 per il tuo viaggio in Islanda. Ti sarà davvero utile e capirai rapidamente che la piccola differenza economica rispetto ad un'utilitaria, ne varrà la pena! Durante un itinerario in Islanda in inverno non avrai problemi (o molto pochi) sulle strade con neve o ghiaccio, e nei periodi più caldi potrai avventurarti nelle strade di montagna (le strade F), senza la minima fatica. La scelta dipenderà comunque dal tipo di viaggio che farai: se hai in programma un viaggio in Islanda estivo lungo la Ring Road, potrai anche non noleggiare un fuoristrada, considerando che questo ti farà risparmiare parecchi soldi (essendo la stagione più costosa e turistica). Ti suggerisco di valutare in base alla reale differenza di prezzo e al tipo di viaggio che hai intenzione di intraprendere.

    Itinerario di viaggio in Islanda

    Che caratteristiche deve avere l'auto per un viaggio in inverno

    In inverno la macchina che noleggerai sarà dotata di pneumatici chiodati. Accertati sempre che sia così al momento del ritiro dell'auto, ed in caso non fosse così, falli sostituire. È molto frequente che le strade islandesi siano ghiacciate e gli pneumatici chiodati saranno la tua ancora di salvezza.

    Quale assicurazione stipulare quando si noleggia un'auto in Islanda

    Nel momento della prenotazione, ti consiglio di selezionare l'assicurazione, generalmente opzionale, che copre i danni recati dall'urto di sassi sul parabrezza, fari o carrozzeria. Questo è un problema molto comune in Islanda dove spesso le strade secondarie non sono asfaltate. Posso però garantirti che, anche sulle strade asfaltate, resta un grande problema: basta il mix perfetto tra un camion che alza i sassi ed il vento (non a caso l'ho rinominata anche terra del vento..) che li colpisce, ed il tuo parabrezza sembrerà bombardato da dei proiettili. Non a caso, la maggior parte delle auto della gente del luogo che ho incontrato avevano dei segni molto visibili sia sul parabrezza, che sulla carrozzeria. Per questo vale decisamente la pena spendere qualche euro in più per il noleggio e stipulare (almeno) questa assicurazione. 

    Per le altre tipologie di assicurazioni aggiuntive (che generalmente servono per limitare l'importo del danno in caso di incidente), invece, bisogna fare una distinzione: se abiti in un luogo in cui, anche se raramente, nevica, o comunque hai già guidato su strade ghiacciate o ricoperte di neve e ne hai abbastanza dimestichezza, le assicurazioni che ti tutelano dagli incidenti, non te le consiglio. Forse non consigliartele non è proprio una grande idea, ma vedila così: se abitualmente guidi sulla neve almeno un mese all'anno e riesci a guidare anche quando hai fretta perché devi correre al lavoro, significa che questa assicurazione ti serve quanto serve sulla tua auto a casa
    Il discorso, invece, cambia nel caso in cui sia la prima volta in cui guidi sulla neve, sulle strade di montagna o le strade dissestate. In questo caso penso sia proprio obbligatorio farla. Guidare sulla neve non è facile, non bisogna ne frenare, ne sterzare troppo bruscamente, altrimenti rischi di andare a sbattere (movimenti che purtroppo risultano abbastanza spontanei). Io, ad esempio, non ho stipulato queste assicurazioni aggiuntive che limitano i danni, ma ho attivato l'abbonamento sulla carta che utilizzo per viaggiare Revolut che mi tutela in caso di incidente, eliminando il costo della franchigia a mio carico.

    Viaggio in Islanda in inverno tour di 5 giorni

    Quali sono i requisiti per il noleggio auto

    Ogni compagnia ha differenti requisiti da rispettare per noleggiare un'auto in Islanda, ma, in linea di massima, sono i seguenti:

    1. Il conducente deve avere almeno 18/20 anni (ed avere la patente da almeno 12 mesi);
    2. Patente di guida valida;
    3. Documento di identità (carda d'identità o passaporto);
    4. Carta di credito valida intestata al conducente principale.

    Attenzione: alcune compagnie di noleggio consentono di pagare la cauzione con una carta di credito intestata anche ad un guidatore secondario. Verifica sempre di poter prenotare con la carta di credito di un passeggero, perché molto spesso è richiesto che debba essere intestata al guidatore principale.

    Quanto costa noleggiare una macchina in Islanda

    Ovviamente il costo per il noleggio cambia in base al tipo di veicolo ed al periodo scelto:

    • Noleggiare un Dacia Duster 4×4 in inverno, per 8 giorni, può costare circa 223 €.
    • Noleggiare una Toyota a luglio, sempre per 8 giorni, costa circa 624 €.

    Ovviamente i prezzi sono indicativi, li ho inseriti giusto per darti un'idea. Ricorda, inoltre, che se prenoterai con Rentalcars, potrai usufruire della cancellazione gratuita fino a 48 ore prima del ritiro (assicurati che sia così anche per l'auto da te selezionata).

    Itinerario di viaggio Islanda

    Potrebbe interessarti leggere anche: Cosa Vedere in Islanda 15 Spettacoli della Natura.

    Cose da sapere per guidare in Islanda

    1. In Islanda, la strada principale è la Hringvegur (o Strada 1), che compie il giro completo dell’isola. Ad eccezione di questa, le altre sono prevalentemente sterrate, ma con un auto 4×4 non avrai di che preoccuparti!
    2. Guidare in Islanda è diverso rispetto alla maggior parte degli altri paesi: il tempo può cambiare molto rapidamente e anche le condizioni di guida. In inverno, capita spesso di guidare su neve o ghiaccio, il che può essere difficile e pericoloso. Può formarsi anche un sottile strato di ghiaccio quasi invisibile: per questo, è necessario guidare con prudenza, evitare curve veloci e usare i freni con cura.
    3. La strada in Islanda È STUPENDA, o come piace definirla a me, è un luna park per chi ama guidare, un po’ come essere in un videogioco: strade tanto dritte da sembrare infinite con tratti totalmente pianeggianti, ed altri con ripide salite seguite da altrettante discese. Il paesaggio che la circonda è semplicemente mozzafiato: farai fatica a tenere lo sguardo saldo davanti a te (ma ti converrà se non vorrai schiantarti!). Gli islandesi contribuiscono a rendere questo “luna park” ancora più sicuro: una buca quasi non fa in tempo a formarsi, che hanno già rimediato.
    4. Gli spargisale e spazzaneve sono sempre pronti ad intervenire, tanto che durante il mio soggiorno invernale, ho trovato la strada principale quasi sempre perfetta, pulita da neve o ghiaccio.
    5. Il tuo nemico principale sarà il vento: in alcune zone in particolare, le raffiche di vento rendono difficoltoso guidare in Islanda. Sarà necessario tenere molto saldo lo sterzo e prestare molta attenzione soprattutto quando nella corsia opposta, viaggia un altro veicolo: esso rilascerà un vuoto d’aria che andrà ad incidere in modo significativo sulla tua vettura.

    C'è il pedaggio in Islanda?

    In Islanda non c'è il pedaggio. Dal 2018 è stata abolita anche la tassa per attraversare il tunnel sottomarino Hvalfjordur, lungo la Hringvegur, nei pressi di Reykjavík.

    Quanto costa il carburante in Islanda?

    Il carburante in Islanda costa circa come in Italia: il prezzo varia da 1,76€ ai 1,85€ al litro.

    dove dormire in Islanda per vedere l'aurora boreale

    Potrebbe interessarti leggere anche: Dove dormire in Islanda.

    Il sito delle condizioni delle strade

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: è raccomandato controllare SEMPRE la situazione della strada e del meteo prima di mettersi in viaggio (soprattutto in inverno). E come fare per controllare la situazione delle strade? Semplice! Basterà consultare il sito http://www.road.is ed avere la situazione completamente sotto controllo, direttamente sul tuo smarthpone. Sulla pagina web islandese, le informazioni sulle condizioni della strada e del meteo vengono aggiornate frequentemente durante il giorno, specialmente durante l'inverno. Se c'è un avvertimento speciale, apparirà nella foto sopra in inglese, come nell’esempio: sarà impossibile non vederlo.   

    Cliccando su “condizioni stradali e meteo”, si aprirà la cartina dell’isola: sulla mappa vengono rappresentate le strade islandesi, di vari colori. Dal colore di queste linee se ne può determinare le condizioni con l’aiuto della legenda sottostante. Con un semplice clic, è anche possibile ingrandire sull’area di interesse e controllare nello specifico la strada che si ha intenzione di percorrere. Vedrai, con l'aiuto di questa mappa, guidare in Islanda, anche se in inverno, non sarà difficile quanto credi!

    Con questo articolo spero davvero di essere riuscita a darti tttte le informazioni nevcessarie per noleggiare (e guidare in sicurezza) un'auto in Islanda. Se dovessi avere ancora qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento sotto all'articolo. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, goditi l'Islanda, è una terra magnifica. Alla prossima!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: tranquillo non ti stalkerizzeremo (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma siamo fiduciosi che non ne sentirai il bisogno)!

    Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 723 viaggiatori.

    Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Vai di fretta?

    Organizza il tuo viaggio in Islanda in meno di 15 minuti!

    voli per Reykjavík Keflavík

    Cerca le migliori offerte di voli per Reykjavík Keflavík.

    Noleggio auto Reykjavík Keflavík

    Noleggia l'auto all'aeroporto di Reykjavík Keflavík cercando le migliori tariffe qui.

    Itinerario Islanda

    Prendi spunto da questo itinerario di viaggio per organizzare il tuo.

    Alloggi Islanda

    Scegli dove dormire in Islanda, tra i 10 migliori alloggi.

    Cosa vedere in Islanda

    Scopri cosa vedere in Islanda ed i migliori tour ed escursioni.

    Tour Islanda

    Prenota un tour nei tunnel di lava o nelle grotte di ghiaccio.

    Abbigliamento Islanda

    Scopri come vestirsi in Islanda e prepara la valigia.

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    10 commenti
    1. simone
      simone dice:

      ciao, secondo il tuo parere, in luglio 1 settimana, puo’ avere senso noleggiare un van (con bagno) per 2 persone?
      ho visto che il costo è circa 3000 euro.
      noleggiando solo auto e prenotando poi gli alloggi, si spenderebbe meno? complimenti per il blog

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Simone, il noleggio van è sicuramente una validissima opzione in Islanda, soprattutto in estate. Considera che se optassi per un viaggio on the road oltre al costo degli alloggi avresti comunque anche quello dell’auto che nel mese di luglio non è propriamente economico. 3000 euro però mi sembra davvero una cifra importante! Hai provato ad inserire le tue date in questo sito di noleggio van in Islanda? Io ho provato a mettere una settimana a caso a luglio ed il più economico usciva circa 1200 euro. In questo caso è sicuramente più conveniente il van, ma se la cifra fosse 3000, onestamente dovrei mettermi con la calcolatrice alla mano ma non credo sia così conveniente. Spero di aver chiarito i tuoi dubbi, eventualmente sai dove trovarmi!

        Rispondi
    2. Marta
      Marta dice:

      Ciao Eleonora,
      Consiglieresti una assicurazione esterna? Se sì, quale consigli?
      Ho letto che molte compagnie non coprono danni per ammaccature o simili. Come hai fatto per l’assicurazione? Grazie!

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Marta, grazie per leggere Sarà Perhé Viaggio! Io non stipulo assicurazioni con il noleggio auto generalmente, perché con la mia carta Revolut (della quale pago un abbonamento mensile), sono coperta fino a 2000 euro di franchigia sul noleggio auto. Se viaggi spesso durante l’anno può essere conveniente utilizzare questo metodo, altrimenti come ben detto da te, ti suggerisco di stipulare almeno l’assicurazione che copra dai danni causati dall’urto di sassi sul parabrezza, fari o carrozzeria. Se noleggerai con Reykjavik cars ti consiglio di stipulare ALMENO la Gravel Protection insurance (GP), che fissa la franchigia di 20.000 ISK (circa 130€) in caso di danni causati dall’impatto della ghiaia sulla carrozzeria dell’auto, sui fari e/o sul parabrezza. Ma ricorda che se dovessi fare un incidente, non sarai coperto dal dover rimborsare il costo della franchigia (motivo per il quale io trovo molto comoda la carta Revolut). Spero di averti aiutato a risolvere i tuoi dubbi, un abbraccio e buon viaggio!!

        Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Elisa, grazie per leggere Sarà Perchè Viaggio. No, a me personalmente non sono stati richiesti ne il deposito cauzionale e neppure la carta di credito. In ogni caso la carta di credito è un requisito che viene ben specificato sul sito di Reykjavikcars.com, dalla quale poi tratterranno una determinata cifra che verrà sbloccata al termine del noleggio nel caso in cui non ci siano stati danni al veicolo. Ti suggerisco di averla con te per evitare spiacevoli inconvenienti. Buon viaggio!

        Rispondi
    3. Matteo
      Matteo dice:

      Ciao Eleonora, ho fatto un preventivo su Reykjavikcars per il noleggio di una macchina dal 15 al 26 agosto ma i costi di noleggio sono sono circa tre volte più alti rispetto a quanto scritto nel tuo articolo. Per una Aygo 800 euro. Hai usato qualche codice sconto per ottenere quelle quotazioni?
      Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Matteo, grazie per leggere il blog! No, non ho sfruttato nessuno sconto per ottenere quella cifra, ma ho semplicemente prenotato con largo anticipo. Agosto è il mese più affollato in Islanda, quindi le tariffe di tutto, noleggio auto compresa, schizzano alle stelle. Ti suggerisco di provare ugualmente ad avviare la ricerca per le tue date anche su un normale sito di comparazione prezzi, sperando di trovare cifre più accessibili.
        Mi dispiace non poterti aiutare ulteriormente. Buon viaggio!

        Rispondi
    4. VALENTINA
      VALENTINA dice:

      Ciao Eleonora, ho letto il tuo articolo sul noleggio dell’auto in Islanda ed avrei bisogno di un ulteriore aiuto prima di procedere alla prenotazione sul sito http://www.reykjavikcars.com .
      Considerando che andremo dal 30/08 al 10/09 e mio marito e abbastanza abituato a guidare in caso di strade di montagna e tempo avverso (ma non è ovviamente un esperto), quale assicurazione da loro proposta mi consigli? Mettono più sigle e mi sono persa… credo sia necessario il loro pacchetto PLATINUM ((CDW, SCDW, GP, TP & SAAP) o il PREMIUM (SCDW + GP + TP + SAAP)?
      Grazie per la tua disponibilità

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Valentina, la questione è abbastanza semplice: secondo me, se NON hai un’assicurazione a parte che ti copre dal costo della franchigia (io ad esempio utilizzo la carta Revolut), la soluzione ideale è quella di acquistare il pacchetto PLATINUM per non doverti ritrovare, in caso di incidente, a sborsare il costo spesso esagerato della franchigia. In ogni caso, l’assicurazione base che ti consiglio di stipulare è ALMENO la Gravel Protection insurance (GP), che fissa la franchigia di 20.000 ISK (circa 130€) in caso di danni causati dall’impatto della ghiaia sulla carrozzeria dell’auto, sui fari e/o sul parabrezza. Se dovessi avere dubbi tecnici, ti suggerisco di contattare l’assistenza di reykjavikcars, altrimenti puoi scrivermi anche a info@eleonoraongaro.it. Spero di esserti stata utile!
        Buon viaggio 🙂

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.