Itinerario in Salento: 7 Giorni On the Road (con Mappa)

itinerario in salento sette giorni con mappa

Scopri quali sono le cose da vedere in questo itinerario in Salento di 7 giorni: ammira il barocco leccese, esplora le grotte naturali, nuota nell’acqua cristallina tra i faraglioni, passeggia la sera in borghi artistici e pieni di vita, raggiungi il punto più ad est d’Italia e il “tacco” dello stivale. Insomma ci sono davvero così tante cose da vedere, fare e mangiare in Salento! Inoltre, la cosa davvero bella di questa regione è che si presta bene per essere visitata sia con un itinerario on the road, che durante un viaggio molto più lento, all’insegna di bagni, mare e ancora bagni (non a caso qui si trovano le cosiddette “Maldive del Salento”). Sei pronto a saperne di più e a dare uno sguardo a questo itinerario per visitare il Salento di 7 giorni? Allora se sei d’accordo direi di non perdere ulteriore tempo prezioso e iniziare a pianificare le tue prossime vacanze!

Cose da vedere in Salento: indice

  • Itinerario di viaggio in Salento (7 giorni)
  • ...
  • Consigli di viaggio per questo tour in Salento
  • Itinerario di viaggio in Salento (7 giorni)

    Una piccola premessa è più che doverosa: se seguirai il tour in Salento che sto per proporti più o meno alla lettera, questa informazione sarà quasi superflua. In caso contrario sarà fondamentale per scegliere in quale zona concentrare le vacanze in base ai tuoi gusti. Devi sapere, infatti, che troverai delle differenze nelle caratteristiche della costa adriatica (ad est) e quelle della costa ionica (ad ovest). La costa est è più varia e rocciosa e ben si adatta ad un viaggio in movimento, passando da una spiaggia, una grotta a una caletta. La costa ovest è invece più indicata per una vacanza rilassante, grazie alle lunghe distese di sabbia fine, in cui il livello dell’acqua si alza dolcemente (anche se Gallipoli è la destinazione perfetta per chi cerca divertimento notturno). Qui si trovano anche le cosiddette “Maldive del Salento”. Per un tour completo del Salento dovrai provarle entrambe, ma non esitare a prediligerne solo una in base ai tuoi gusti o esigenze e magari soggiornare in un'unica masseria in Salento.

    Ecco le tappe principali di questo viaggio in Salento:

    Giorno 1: Lecce

    Una volta atterrato all’aeroporto di Brindisi e aver ritirato l’auto, inizia il tuo itinerario in Salento di 7 giorni dal capoluogo salentino: Lecce. Immergiti nell’atmosfera gustando un pasticciotto appena sfornato (un dolce tipico di pasta frolla ripieno di crema), passeggiando tra gli edifici barocchi, ammirando i resti del sottosuolo come il teatro e l’anfiteatro romano, le belle chiese barocche e le botteghe di cartapesta. Un giorno sarà sufficiente per visitare la città: potrai farlo autonomamente, con un interessante tour a piedi con un tour guidato completo di visita al museo ebraico. Quest'ultima attività comprende anche l'ingresso al Duomo e alla Basilica, ma se preferisci farlo in totale autonomia puoi ottenere gli ingressi combinati per risparmiare prenotando dal sito ufficiale

    Pernottamento: opta per il centralissimo B&B And So o il più economico NovantaNove B&B.

    Basilica di Santa Croce

    Leggi questa guida se ti piacerebbe approfondire cosa vedere a Lecce.
    Ottieni l'itinerario del giorno 1 su Google Maps.

    Giorno 2: costa fino ad Otranto

    In questo secondo giorno di tour in Salento, parti da Lecce e dirigiti verso la costa. Raggiungi le Marine di Melendugno, dove si trovano San Foca, l’Area Archeologica di Roca Vecchia e la Grotta della Poesia, Torre dell’Orso con i vicini Faraglioni delle due Sorelle e di Sant’Andrea. Scegli se trascorrere la giornata in spiaggia o all’insegna di qualche trekking lungo la costa, in base alle tue preferenze di viaggio. Nel tardo pomeriggio, raggiungi Otranto. Qui sarà un piacere passeggiare per le vie che si riempiono di vita la sera, perdersi all’interno delle mura del centro storico lasciandosi guidare dal profumo del cibo pronto per essere servito, tra lo sbadiglio di un gatto e il verso dei gabbiani. Partecipa ad un tour guidato a piedi o visitalo autonomamente. In questo caso non perderti il Castello Aragonese, il lungomare e la Torre Matta, dalla quale si gode di una bella vista sulle mura e l’acqua cristallina. 

    Pernottamento: trascorri la notte ad Otranto, soggiornando al B&B Palazzo De Mori nel centro storico o nel B&B Lungomare

    Ottieni l'itinerario del giorno 2 su Google Maps.

    Giorno 3: Cava di Bauxite, punto più ad Est d’Italia, Castro

    Inizia questo terzo giorno di itinerario in Salento da un luogo davvero unico: una ex cava di Bauxite nei dintorni di Otranto. Una volta lasciata l’auto al parcheggio a pagamento (tariffa circa 3 €), potrai imboccare il sentiero e raggiungere il laghetto circondato da pareti rocciose color rosso e cespugli rigogliosi in una decina di minuti. Terminato il mini trekking, imbocca la strada provinciale 87 in direzione di Castro, ma ricorda di fare una tappa nel punto più ad est d'Italia in cui si trova il Faro di Punta Palascìa. Sali di nuovo a bordo dell’auto e imbocca la panoramica strada provinciale 358 che, rialzata rispetto al livello del mare, lo segue sinuosamente regalando panorami mozzafiato, tra fichi d’india e scorci a perdita d’occhio sul blu del mare. Una volta nei pressi di Castro, scegli se fare un tuffo a Grotta Zinzulusa o nelle acque limpide della Marina di Castro. Il paese è un piccolo borgo medievale, di cui vale la pena ammirare il castello, il centro storico e il belvedere sulla costa.

    Pernottamento: a Castro Marina alla Residenza La Cicala oppure al B&B Belvedere nel centro storico.

    Punto più ad est d'Italia itinerario in Salento

    Ottieni l'itinerario del giorno 3 su Google Maps.

    Giorno 4: Santa Maria di Leuca

    Da Castro prosegui lungo la costa fino a raggiungere il tacco estremo dello stivale: Santa Maria di Leuca. Una volta qui, fai una prima tappa al Santuario di Santa Maria de Finibus Terrae. Dal piazzale adiacente potrai godere di una bella vista sulla cittadina e il punto di incontro tra il Mar Ionio e Adriatico, da Punta Meliso (in alcune stagioni l’unione è visibile ad occhio nudo). Essendo la costa da queste parti rocciosa e ricca di magnifiche grotte, uno dei modi migliori per trascorrere il pomeriggio è partecipare ad un tour in barca. Puoi affidarti a Leucos Escursioni per gite o noleggio barche.

    Pernottamento: trascorri la notte al B&B Biancaleuca o alla bellissima Casa del Fico più a nord.

    Santa Maria di Leuca Puglia

    Ottieni l'itinerario del giorno 4 su Google Maps.

    Giorno 5: Spiaggia di Pescoluse (Maldive del Salento)

    Anche oggi giornata interamente dedicata alle spiagge ed al mare, ma con una piccola differenza: da questo quinto giorno di itinerario sarai ufficialmente nella costa ionica (ad ovest). Inizia allora l’itinerario raggiungendo l’unica tappa della giornata, la Marina di Pescoluse, e piazza letteralmente le tende (o meglio, l’ombrellone). Qui la sabbia è fine e l’acqua è cristallina. Il fondale scende lievemente e permette a tutti di concedersi una piacevolissima giornata di mare in Salento.

    Pernottamento: a Villa Macchia Mediterranea (spaziosa e molto comoda anche per un soggiorno più lungo se avessi più giorni a disposizione).

    Maldive del Salento

    Ottieni l'itinerario del giorno 5 su Google Maps.

    Giorno 6: Gallipoli

    Trascorri mezza giornata ancora in spiaggia se lo desideri e nel pomeriggio parti in direzione di Gallipoli. La sua visita non ti occuperà molto, ma sappi che qui si trova anche una spiaggia cittadina (la spiaggia della Purità). Non perderti il castello, il lungomare e i vicoli del centro storico da visitare rigorosamente a piedi. Ricorda, inoltre, che il Lungomare Galileo Galilei è il luogo ideale per trascorrere la serata all'insegna del divertimento.

    Pernottamento: al B&B l’Uomo e il Mare o al Bhagya con opzione vasca idromassaggio.

    Centro storico di Gallipoli

    Ottieni l'itinerario del giorno 6 su Google Maps.

    Giorno 7: Porto Cesareo e Punta Prosciutto

    Trascorri questo ultimo giorno tra Porto Cesareo e la vicina spiaggia di Punta Prosciutto. Da un vecchio villaggio di pescatori, oggi questo borgo è diventato una piacevolissima località turistica che regala tramonti indimenticabili. Eh beh, quale modo migliore di concludere questo tour del Salento, se non con una birra ghiacciata sulla spiaggia di Punta Prosciutto?

    Pernottamento: al B&B l’Isola, in ottima posizione a Porto Cesareo. 

    Fai poi ritorno a Brindisi, dove ti imbarcherai sull’aereo per il volo di ritorno.
    Ottieni l'itinerario del giorno 7 su Google Maps.

    Consigli di viaggio per questo tour in Salento

    • L’aeroporto di atterraggio e partenza consigliato è quello di Brindisi (migliori offerte qui).
    • Hai almeno 10 giorni a disposizione? Allora valuta di atterrare a Bari, seguire questa prima parte di itinerario in Valle d’Itria (per non perderti borghi da favola come Alberobello, Cisternino, Locorotondo ed Ostuni) e poi tuffarti in questo tour del Salento.
    • Vuoi scoprire anche la bella città dei Sassi? Allora questo itinerario in Puglia e Matera (da Bari), potrebbe fare al caso tuo.
    • Per gli spostamenti il noleggio auto è consigliato (confronta le migliori tariffe su Rentalcars e Discovercars per trovare il più conveniente). Se hai in programma un viaggio più lento, anche il treno e il bus possono essere una buona soluzione (sito ufficiale qui).
    • Cerchi ispirazione per altre tappe nella regione? Dai un’occhiata a tutti gli articoli della Puglia.

    Con questa guida spero di essere riuscita a darti la giusta ispirazione per organizzare il tuo itinerario di 7 giorni in Salento su misura dei tuoi gusti personali. Se dovessi avere qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento in fondo all’articolo e ti aiuterò a trovare una risposta. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto e goditi la Puglia!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.649 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *
    6 commenti
    1. Giorgia
      Giorgia dice:

      Ciao Eleonora, complimenti per il tuo blog.. tra poco andrò in Salento mi piacerebbe seguire il tuo itinerario, seconde te è fattibile soggiornando tutti i 7 giorni a Otranto ? Grazie 🙂

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Giorgia, indicativamente è fattibile alloggiare ad Otranto a raggiungere la tappe di questo itinerario. Considera che in mezz’ora sarai a Lecce, in un’ora a Brindisi, così come a Santa Maria di Leuca, Gallipoli e a Punta Prosciutto. Se preferisci alloggiare in un alloggio unico e non ti preoccupa dover percorrere mediamente 2 ore di auto al giorno (tra andata e ritorno), direi che Otranto è in un’ottima posizione. Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buon Salento! 🙂

        Rispondi
    2. Christian
      Christian dice:

      Salve,

      m’ interessa molto il suo tour ma il mio problema è che avro’ 5 giorni al massimo…
      secondo lei cosa mi conviene fare ?

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Christian, se hai meno giorno a disposizione ti suggerisco di scegliere un’unica sistemazione alloggiando nella zona di Otranto o Gallipoli. Le due città si trovano su due coste differenti, quindi ti consiglio di scegliere dove alloggiare facendoti aiutare dal primo paragrafo di questo itinerario in cui sono scritte le caratteristiche di entrambe. Dopodiché con l’auto potrai scegliere di giorno in giorno quali attrazioni in Salento raggiungere. Spero di essermi spiegata nel migliore dei modi e di esserti stata d’aiuto. Per altri dubbi sai dove trovarmi. Buon viaggio!

        Rispondi
    3. Martina
      Martina dice:

      Ciao Eleonora e complimenti per il tuo blog dove prendo sempre tanti spunti 🙂
      Volevo solo chiederti un informazione per questo on the road in Salento: secondo te ci sono delle localira comode per non cambiare ogni giorno alloggio? Magari 2-3 alloggi in una settimana! Grazie mille 🙂

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Martina, in effetti molti viaggiatori preferiscono alloggiare a Gallipoli (qui troverai una costa sabbiosa ed è la zona ideale se cerchi divertimento) o ad Otranto (qui invece il paesaggio è più roccioso). Se cerchi anche un pò di spiaggia da questo viaggio, come è giusto che sia dato che andrai in Salento, ti suggerisco di valutare anche di trascorrere qualche giorno in un alloggio nella zona di Marina di Pescoluse, dove si trovano le cosiddette “Maldive del Salento” situate in una posizione centrale rispetto alle attrazioni della zona sud. Detto ciò, ti suggerisco di limitare gli alloggi e scegliere le sistemazioni che più ti piacciono e che ti consentano di percorrere il tuo personale limite di km giornalieri, dato che a mio avviso è molto soggettivo 🙂 Spero di esserti stata utile, ma in caso di dubbi o domanda sai dove trovarmi. Un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *