Itinerario in Lapponia Finlandese di 7 giorni (con Mappa)

Itinerario in Lapponia finlandese di 7 giorni con mappa

Questo itinerario in Lapponia Finlandese di 7 giorni, avrà una percorrenza di circa 900 km, ed è indicato per chi vuole scoprire questa regione selvaggia della Finlandia, senza soffermarsi solo sulla visita della ormai turistica cittadina di Rovaniemi. È un tour invernale, che potrai seguire indicativamente nei mesi da dicembre a marzo (ma ti suggerisco di approfondire nella sezione domande con risposte che trovi alla fine dell’articolo). Se pensi che questo tour fai da te faccia al caso tuo, continua a leggere per scoprire come organizzare in autonomia questo itinerario in Lapponia finlandese di una settimana.

Tour in Lapponia finlandese di 7 giorni: indice

  • Itinerario in Lapponia finlandese di 7 giorni: mappa
  • ...
  • FAQ - Domande con Risposte
  • Itinerario in Lapponia finlandese di 7 giorni: mappa

    Prima di avventurarci in questo viaggio, ci sono un paio di informazioni importanti da sapere. L’aeroporto più comodo è quello di Rovaniemi, dove puoi atterrare sia con un volo diretto dall’Italia, che facendo scalo ad Helsinki. Una volta a Rovaniemi, dovrai noleggiare l’auto in aeroporto, e ti suggerisco di farlo cercando le compagnie con il miglior prezzo su un paio di portali di comparazione: questo e quest’altro (il secondo è generalmente il più economico).

    Ecco la mappa indicativa di questo itinerario in Finlandia settentrionale:

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: se seguirai questo itinerario nel pieno della notte polare, ossia dall’inizio di dicembre a metà gennaio circa, le ore di luce giornaliere saranno davvero poche (circa 4). Cerca quindi di perfezionare questo itinerario in base alla quantità di luce che ci sarà durante il giorno. Se vuoi modificare l’itinerario, ecco il link per aprire la mappa su Google Maps.

    Giorno 1: arrivo a Rovaniemi e visita del Villaggio di Babbo Natale

    Una volta noleggiata l’auto all’aeroporto di Rovaniemi, sarà ora di raggiungere la tappa per eccellenza del capoluogo della Lapponia: il villaggio di Babbo Natale. Il Santa Claus Village si trova a soli 4 km dall’aeroporto, quindi non avrai problemi a raggiungerlo. Una volta all’interno del villaggio, potrai visitare vari edifici, come il cottage della moglie di Babbo Natale, l’ufficio postale dove si possono spedire cartoline con il francobollo logato, l’ufficio di Babbo Natale dove potrai incontrarlo, il recinto con le renne e vari negozi di souvenir. L’ingresso al Santa Claus Village è gratuito, ma se vorrai fare una foto ricordo con il nonnino dal vestito rosso, dovrai pagare € 35 per la stampa cartacea o € 50 per il file digitale. 
    Beh.. insomma.. ecco perché è così generoso verso tutti i bambini del mondo 😅

    Se volessi provare qualche piatto tipico finlandese, dovresti dare un’occhiata al Lapland Restaurant Kotahovi. Nonostante si trovi all’interno del Villaggio di Babbo Natale, offre prezzi nella media finlandese in un ambiente di legno. All’interno del parco si trova anche la “linea” del Circolo Polare Artico. In serata ti suggerisco di inaugurare questo viaggio partecipando ad un tour per vedere l’aurora boreale. La guida porterà te ed il tuo gruppo nei luoghi in cui ci saranno più possibilità di vedere l’aurora, ma grazie alla guida esperta potrai iniziare a capire i segreti di questa “caccia”. 

    Pernottamento: puoi alloggiare in un cottage del Santa Claus Holiday Village o in un appartamento in centro come il Arctic City Apartment per risparmiare.

    Tour per vedere l'aurora boreale a Rovaniemi

    Ottieni l’itinerario del giorno 1 su Google Maps.
    Approfondisci nell’articolo dedicato a dove dormire a Rovaniemi.

    Giorno 2: tour con gli Husky e viaggio a Saariselkä

    Inizia questo secondo giorno di viaggio partecipando ad un’escursione con gli husky a Rovaniemi. Dopo aver capito come funziona la guida di una slitta, sarà il momento di mettersi alla prova come musher e scivolare lungo i percorsi tracciati nel paesaggio innevato. Questo tour ti permetterà di guidare per circa 10 km tra i boschi lapponi, potrai conoscere i cani dell’allevamento e gustare una bevanda calda al termine dell’attività. Per far fronte al freddo ti verranno forniti degli indumenti termici da indossare sopra i tuoi abiti (tuta artica, moffole e stivali di gomma). Al termine dell’escursione mettiti alla guida in direzione di Saariselkä, dove trascorrerai la notte. La sera assicurati di andare alla ricerca dell’aurora boreale anche in autonomia: per farlo ti suggerisco di raggiungere la Kaunispää Triangulation Tower. In alternativa puoi partecipare a questo tour per vedere l’aurora a Saariselkä

    Pernottamento a Saariselkä in una baita di legno del Kuukkeli Log Houses Aurora Resort o al Lapland Hotels Riekonlinna

    Escursioni con i cani da slitta Rovaniemi

    Ottieni l’itinerario del giorno 2 su Google Maps.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: fin da subito noterai che nella maggior parte degli alloggi ci sarà la sauna privata. Cerca di sfruttare al massimo i suoi benefici per riuscire a sopportare meglio il freddo. Se vuoi, approfondisci nell'articolo dedicato a come vestirsi in Lapponia in inverno.

    Giorno 3: escursione nel Parco Nazionale e viaggio verso Inari

    Dedica la mattinata di questo terzo giorno di itinerario in Lapponia finlandese, dedicandoti ad un trekking al Urho Kekkonen National Park. Raggiungi il Kiilopää Rental – qui le indicazioni, un locale dove potrai anche pranzare, e lascia l’auto nel parcheggio lì vicino. Qui potrai eventualmente noleggiare l’attrezzatura necessaria per l’escursione (come gli sci o le ciaspole). Proprio di fronte al parcheggio troverai numerosi cartelli con le indicazioni dei sentieri: generalmente il sentiero Kiilopää di circa 1,9 km solo andata, è percorribile a piedi anche in inverno quando c’è molta neve (ma assicurati di indossare l’abbigliamento consono perché qui la temperatura può raggiungere tranquillamente i -30°C o meno). Attraversandolo potrai passeggiare tra alberi ricoperti di neve, vedere le renne nel loro habitat naturale e raggiungere la cima della collina dove potrai avere una panoramica dell’immensità di questo parco. Terminata l’escursione potrai pranzare al Kiilopää Rental e scaldarti nella sauna a fumo lì vicino – qui le indicazioni. Potrai anche fare un tuffo nell’acqua fredda, per un’esperienza finlandese completa. Prima di sera raggiungi Inari, dove trascorrerai i prossimi giorni (P.s. se cerchi un luogo in cui vedere l’aurora boreale in autonomia, il lago Inari sarà la location perfetta!).

    Pernottamento a Inari all’Holiday Village Inari o al Wilderness Hotel Inari & Igloos.

    Ottieni l’itinerario del giorno 3 su Google Maps.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: anche se in Finlandia potrai utilizzare la tessera sanitaria in caso di incidenti, ricorda che è sempre bene stipulare una polizza assicurativa che ti copra anche nel caso in cui avessi bisogno del rimpatrio aereo sanitario (a tal proposito ti segnalo che puoi ottenere uno sconto facendo un preventivo su questa pagina di Hey Mondo).

    Giorno 4: Inari e escursione serale in motoslitta

    Parti alla scoperta della cittadina di Inari, uno dei luoghi migliori per entrare a contatto con la cultura Sami. I Sami sono una popolazione indigena che vive in Lapponia, che si è basata a lungo sull’allevamento delle renne. A Inari potrai visitare il Siida, il museo dei Sami, dove potrai scoprire di più sulle loro tradizioni, vedere foto storiche e visitare una zona esterna con la ricostruzione di un villaggio. Il costo d'ingresso è di circa € 15. Ad Inari si trova anche il Sámi Cultural Center Sajos, il centro culturale Sami, dove si riuniscono i membri del parlamento Sami. Un’altra chicca da non perdere è la chiesa Sami di Inari (Inarin saamelaiskirkko), dove con un pizzico di fortuna potrai assistere ad una celebrazione tradizionale. In serata ti suggerisco di partecipare ad un’escursione in motoslitta per vivere un’esperienza alla ricerca dell’aurora boreale ad Inari (la motoslitta è condivisa tra 2 persone e verranno forniti gli abiti caldi necessari).

    Pernottamento a Inari all’Holiday Village Inari o al Wilderness Hotel Inari & Igloos (seconda notte).

    Dove dormire a Inari Finlandia

    Ottieni l’itinerario del giorno 4 su Google Maps.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: se seguirai questo itinerario in Lapponia finlandese all’inizio di febbraio, ricorda che il 6 febbraio si festeggia il Sami National Day. Ad Inari, soprattutto, potrai assistere a delle celebrazioni nella chiesa principale e nella sede del Parlamento Sami, il Sámi Cultural Center Sajos.

    Giorno 5: Nellim, Ivalo e Sodankylä

    Prosegui il tuo itinerario in Lapponia finlandese di una settimana, avvicinandoti a Rovaniemi (ma non ti preoccupare: abbiamo ancora molte cose da vedere!). Parti in mattinata in direzione di Nellim, un villaggio in una zona ancor più selvaggia, che si sviluppa attorno alle sponde del lago Inari. Raggiungi il Paatsjoki Bridge e la chiesa ortodossa locale (Holy Trinity and St. Tryphon of Pechenga Church). Se il meteo fosse brutto, ti suggerisco di evitare la deviazione a Nellim e raggiungere Ivalo e poi Sodankylä. Fermati a pranzo a Ivalo e poi prosegui il viaggio verso Sodankylä. Lungo il percorso incontrerai il Museo dell'oro di Tankavaara, dove potrai scoprire di più sulla corsa all’oro in Lapponia. Una volta a Sodankylä potrai visitare l’antica chiesa in legno della città e la più recente Sodankylä kirkko.

    Pernottamento: trascorri la notte a Sodankylän al Holiday Home Sodankylä o al Camping Nilimella.

    Nellim Finlandia

    Ottieni l’itinerario del giorno 5 su Google Maps.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: se il meteo fosse cattivo o le strade fossero particolarmente sporche di neve, salta delle tappe rispetto a questo itinerario e non strafare mai. La natura selvaggia della Lapponia richiede consapevolezza e flessibilità. Inoltre, potrebbe esserti utile ricevere dei consigli per noleggiare un'auto e guidare in Lapponia finlandese

    Giorno 6: escursione al Parco Nazionale di Riisitunturi

    Al mattino parti da Sodankylä in direzione di Posio, dove a poca distanza si trova l'ingresso del Parco Nazionale di Riisitunturi (qui su Google Maps). Grazie all'elevato tasso di umidità di questa zona, con un pizzico di fortuna e la giusta quantità di neve, potrai concederti un trekking circondato da alberi ricurvi dal peso della neve. In questo parco ci sono numerosi sentieri, ma in inverno potrai seguire il Riisin rääpäsy talvireitti (se sarà ben battuto dal passaggio di altre persone, potrai percorrerlo a piedi, altrimenti dovrai noleggiare delle ciaspole nella vicina cittadina di Posio). Il percorso è un giro ad anello lungo poco più di 4 km: su questo sito troverai svariate informazioni per l'escursione in autonomia, tra cui una mappa dei sentieri. Potrebbe essere interessante alloggiare nelle vicinanze per provare a vedere l'aurora boreale danzare sopra questo spettacolo.

    Pernottamento a Posio a Lapin Satu o in uno dei cottage del Holiday Village Himmerki.

    Parco Nazionale di Riisitunturi

    Ottieni l’itinerario del giorno 6 su Google Maps.
    Ricorda: se preferisci farti accompagnare da una guida durante la visita del Parco, ti basterà raggiungere Rovaniemi e partecipare a questo trekking nel Parco Nazionale di Riisitunturi, con trasferimento incluso. Potrebbe interessarti approfondire quali sono le migliori escursioni a Rovaniemi.

    Giorno 7: Rovaniemi centro e rientro

    Fai ritorno verso la capitale della Lapponia e dedica questo ultimo giorno di viaggio a visitare il centro di Rovaniemi, tenendo però presente che non ci saranno moltissime cose da vedere. Raggiungi la chiesa di Rovaniemi, la Lordi's Square dove si trova il centro cittadino e dedica un pò di tempo alla scoperta del Museo Arktikum, per conoscere ancora meglio l’artico e la storia di questa regione finlandese.

    Pernottamento: puoi alloggiare in un cottage del Santa Claus Holiday Village o in un appartamento in centro come il Arctic City Apartment per risparmiare se trascorrerai qui un'ultima notte.

    Ottieni l’itinerario del giorno 7 su Google Maps.
    Approfondisci nell’articolo dedicato a cosa vedere a Rovaniemi

    FAQ - Domande con Risposte

    1 – Qual è il periodo migliore per un viaggio in Lapponia?

    Il periodo migliore per un viaggio tipicamente invernale in Lapponia finlandese, va da dicembre a marzo, ma ci sono delle cose importanti da sapere. Dicembre e gennaio sono i mesi più bui dell’anno, con circa 4 ore di luce al giorno (che aumentano di giorno in giorno a gennaio). Nonostante ciò, questo è un periodo gettonatissimo per le festività natalizie quindi non consigliato per risparmiare. Novembre è un mese sconsigliato per un viaggio invernale perché, in base alla stagione, potrebbe non essersi accumulata abbastanza neve per le attività invernali. In generale, il periodo migliore per un viaggio in Lapponia Finlandese è rappresentato dai mesi di febbraio e marzo, quando le ore di luce sono sufficienti per godersi il paesaggio e avere buone probabilità di vedere l’aurora boreale.

    2 – Quanti giorni stare in Lapponia finlandese?

    5 giorni sono il minimo che ti consiglio di trascorrere in Lapponia finlandese per riuscire a partecipare alle attività invernali e goderti il paesaggio lappone senza fretta. Più tempo riuscirai a rimanere in Lapponia e più aumenterai le possibilità di vedere l’aurora boreale. Un itinerario di 7 giorni in Lapponia come questo, potrebbe essere un buon punto di partenza.

    3 – Quando vedere l’aurora boreale in Finlandia?

    Avrai buone probabilità di vedere l’aurora danzare sopra i cieli della Finlandia del nord, indicativamente nei mesi da settembre a marzo. Ricorda però, che se vorrai vivere esperienze tipicamente invernali, la stagione indicata andrà da dicembre a marzo. Se vuoi approfondire, dai un'occhiata a questa guida dedicata a vedere l'aurora boreale in Finlandia.

    Con questo articolo spero di essere riuscita a darti tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo itinerario in Lapponia finlandese di 7 giorni. Ricorda di personalizzarlo a tuo piacimento e di non strafare con le percorrenze durante un viaggio invernale (salta delle tappe se il meteo fosse brutto). Se avessi qualche dubbio o domanda, lascia un commento alla fine dell’articolo e ti risponderò con piacere. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto e buona Finlandia!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.975 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *
    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *