Itinerario in Algarve di 7 Giorni On The Road

Tour di 7 giorni in Algarve con tappe e mappa

Se ti è balzata l’idea di pianificare un itinerario in Algarve di 7 giorni on the road, ma ti piacerebbe sbirciare i percorsi che qualcun altro ha “testato” prima di te, ti farà piacere sapere che nelle prossime righe troverai proprio ciò che fa al caso tuo. Andremo ad analizzare quale sia il periodo migliore per organizzare un viaggio in Algarve, con quali mezzi di trasporto spostarti e scoprirai una cosa che non dovrebbe mancare nella tua valigia neppure durante un viaggio in piena estate. Ah, ovviamente, sentiti libero di modificarlo a tuo piacimento per adattarlo alle tue preferenze di viaggio. Bene, mettiamoci all’opera!

Itinerario in Algarve di 7 giorni

  • Itinerario in Algarve di 7 Giorni on the road
  • ...
  • Quando andare in Algarve
  • Come arrivare e spostarsi
  • Cosa mettere in valigia per un viaggio in Algarve
  • Itinerario in Algarve di 7 Giorni on the road

    Da questo viaggio dovrai aspettarti panorami incredibili, onde che si infrangono contro i faraglioni e scogliere color ocra, piccole calette e spiagge dalla sabbia fine, vecchi villaggi di pescatori oggi diventati destinazioni turistiche gettonatissime, parchi naturali inseriti nella lista delle Sette Meraviglie del Portogallo e.. tanto altro. Non voglio mica spoilerarti tutto ora eh! Dai un’occhiata alla mappa qui sotto che ti darà il giusto entusiasmo per approfondire l'itinerario di 7 giorni in Algarve che troverai nel prossimo paragrafo.

    Giorno 1: Atterraggio a Faro e Albufeira

    Dopo essere atterrato nell’unico aeroporto dell’Algarve, quello di Faro, ed aver ritirato l’auto a noleggio, è il momento di mettersi già sulla strada in direzione Albufeira. La città è oggi considerata il centro turistico dell’Algarve, ma una volta era un piccolo villaggio di pescatori arroccato sulla cima di una scogliera. Qui puoi visitare la città vecchia, passeggiare negli stretti vicoli entrando di negozio in negozio, ma anche dedicarti al divertimento vero e proprio nei locali di Avenida Sá Carneiro (chiamato anche The Strip). La cosa davvero incredibile è che la Albufeira è sia un luogo di pensionati, di famiglie, di giovani in cerca di baldoria, che di avventurosi. Come prima tappa del tuo viaggio raggiungi Praia dos Pescadores che ti regalerà belle viste sulle case bianche della città vecchia, nel tardo pomeriggio passeggia lungo il Miradouro do Pau da Bandeira e godi delle luci del tramonto. La sera gironzola nelle vie della città vecchia e goditi l’atmosfera vacanziera e rilassata cenando in un ristorante in zona. 

    Per il pernottamento scegli Casa T'Isabel, un appartamento con 2 camere da letto che ti regalerà belle viste sulla spiaggia cittadina, o Casa dos Arcos un affittacamere in cui potrai dormire in un dormitorio o prenotare una camera con bagno privato. Qualunque sia la scelta, prenota per due notti.

    Algarve cosa vedere Albufeira

    Ottieni l'itinerario del giorno 1 su Google Maps.

    Giorno 2: Albufeira

    In questo secondo giorno di itinerario è il momento di dedicarsi alle attività con partenza da Albufeira, scegliendo in base alle tue preferenze tra:

    • Il tour in Kayak, di pagaia in pagaia, ti porterà a scoprire grotte marine, archi naturali, scogliere mozzafiato e piccole baie dalla sabbia fine che caratterizzano la costa di Albufeira.
    • Se sei alla ricerca di più adrenalina e vuoi godere della bellezza della costa al tuo ritmo, sappi che qui potrai anche noleggiare una moto d’acqua o partecipare all’escursione a bordo di un motoscafo.
    • L’escursione per l'avvistamento dei delfini: devi sapere che una delle attività più gettonate in questa regione del Portogallo è l’escursione per l’avvistamento dei delfini. Al largo delle coste dell’Algarve, infatti, molto spesso si possono vedere questi mammiferi in libertà semplicemente seguendo la loro rotta. Anche se non è possibile assicurare la riuscita dell’avvistamento, a giudicare dalle recensioni di questo tour il tasso di riuscita e di soddisfazione è davvero elevato!

    Pernottamento Casa T'Isabel o Casa dos Arcos (seconda notte).

    Tour delfini Peniche

    Giorno 3: Cammino delle Sette Valli sospese e grotta di Benagil

    Se sei un’amante dei trekking non potrai non aggiungere il cammino delle Sette Valli Sospese al tuo itinerario di viaggio in Algarve. La bellezza dei panorami di cui godrai dalla cima delle scogliere è disarmante. Il caldo che soffrirai in piena estate pure (questo per dirti di portare MOLTA acqua fresca). Il tragitto sola andata è di 6 km su un sentiero di sabbia e sassi. Il luogo di partenza che ti suggerisco è la spiaggia di Centeanes (c’è un parcheggio appena prima). Anche se la destinazione finale è Praia da Marinha, il mio consiglio è quello di percorrere il tragitto da Ovest a Est, iniziandolo quindi da spiaggia di Centeanes (qui le indicazioni, ma attenzione: non dovrai raggiungere la spiaggia bensì imboccare il sentiero appena prima sulla sinistra). Il motivo è piuttosto banale, ma da tenere in considerazione: se percorrerai il tragitto prima in questo modo, le attrazioni più belle e sostanziose, si troveranno alla fine, come la grotta di Benagil. Al contrario, saprai di aver già visto le principali attrazioni e potresti essere meno motivato a camminare sotto al sole.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: scarica l'App maps.me prima di metterti in cammino. Qui il tragitto è molto ben segnalato. Ma ricorda di lasciare che anche la segnaletica gialla e rossa che incontrerai sul percorso, confermi la strada.

    Percorso Sette Valli Sospese

    Quando quasi alla fine del tragitto giungerai alla Praia de Benagil riposati e poi parti per visitare l'omonima grotta di Benagil poco distante. Attenzione però: tieni in considerazione che è possibile raggiungerla solo via mare noleggiando l’attrezzatura da paddle surf, in kayak o con un tour in catamarano. Come la raggiungerai non è fondamentale, l’importante è farlo!

    Per la notte di questo terzo giorno in Algarve cerca una struttura a Carvoeiro. Io ti suggerisco l’Hotel Carvoeiro Plaza, proprio di fronte alla spiaggia o il Mirachoro Carvoeiro provvisto di ben due piscine in cui rilassarti.

    Attenzione: non seguire il percorso che ti suggerisce Google Maps perché per quanto riguarda il sentiero delle Sette Valli Sospese è impreciso. Prendi in considerazione la mappa che ti ho lasciato solo per valutare i punti di partenza, arrivo e le attrazioni da non perdere.

    Ottieni l'itinerario del giorno 3 su Google Maps.

    Giorno 4: Ponta da Piedade e Lagos

    Anche i non appassionati di trekking troveranno nelle passeggiate sulla cima delle scogliere un momento piacevole e rilassante. Quindi anche per questo quarto giorno ho previsto un trekking. Ammetto che però è molto più facile e meno impegnativo rispetto al sentiero delle 7 Valli Sospese. Segui le indicazioni su Google Maps per Ponta da Piedade e, una volta raggiunto il faro rosso e bianco sulla punta, lascia l’auto al parcheggio appena prima. Avvicinati poi a piedi del faro e imbocca la passerella in legno e passeggia seguendo questa o il sentiero a lato, in direzione di Luz. Attraversa la strada e raggiungi poi Praia do Camilo e fai ritorno al parcheggio dal lato opposto della costa godendo di meravigliosi scorci sui faraglioni.

    Itinerario in Portogallo di 10 giorni da Lisbona all'Algarve

    Nel primo pomeriggio prenota un tour in kayak che ti porterà a navigare attraverso questi faraglioni, entrare in grotte marine che la bassa marea lascia dietro di sé e, anche se reputo che questo sia uno dei luoghi più belli in cui praticare Kayak in Algarve, se preferisci qualcosa di meno faticoso sappi che puoi partecipare anche alla crociera in barca (ovviamente senza entrare nelle grotte di cui ti parlavo poco fa).
    Nota: anche in questo caso il percorso non si trova ben segnalato su Google Maps. Raggiungi il faro e ti assicuro che le indicazioni sono davvero chiare (e la passerella non passerà inosservata).

    La sera passeggia per le vie di Lagos se ti va e soggiorna poi al Carvi Beach poco distante da Ponta da Piedade, un hotel con piscina e vista sulle scogliere dell’Algarve, o se vuoi contenere i costi, alla Dona Ana Guesthouse

    Ottieni l'itinerario del giorno 4 su Google Maps.
    Leggi anche: itinerario Portogallo 10 giorni da Lisbona all’Algarve.

    Giorno 5: Faro di Capo di São Vicente e Carrapateira

    Raggiungi Cabo de São Vicente in mattinata (anche se qui l’orario per godere della vista migliore sarebbe il tardo pomeriggio). Godi del panorama sull’estremità sud-occidentale del Portogallo e visita il faro posto sulla cima. Qui potrai perderti ad ammirare la vastità dell’Oceano Atlantico e le onde che si infrangono sotto di te. Parti poi in direzione di Carrapateira, una cittadina frequentata per lo più da surfisti con belle spiagge (e onde). Prosegui fino a Pontal da Carrapateira e lascia l’auto: passeggia godendo di scorci incredibili, spiagge vaste e resta qui fino ad ammirare il calar del sole che si tuffa nelle fredde acque dell’Oceano Atlantico. 

    Prenota poi la tua stanza al bed and breakfast Cato o un appartamento alla Carrapateiramar Guest House.

    Itinerario di 7 giorni in Algarve

    Ottieni l'itinerario del giorno 5 su Google Maps.

    Giorno 6: Ritorno a Faro e visita della città

    Da Carrapateira fai ritorno a Faro. Dedicati a scoprire cosa questa cittadina, nonché capoluogo dell'Algarve abbia da offrire. Non commettendo lo stesso “errore” di molti altri viaggiatori che snobbano la visita a Faro, scoprirai una città autentica e più locale. Passeggia nelle vie della città vecchia, raggiungi la cattedrale, mangia in un locale nel centro storico e poi esci dalle mura attraverso gli archi per scoprire la città attuale e visitare l’Igreja do Carmo e la Capela Dos Ossos.  Per la sera raggiungi il Lemon Tree Stay o la Clarita Suites, entrambi in posizione comoda per trascorrere la notte.
    Cosa vedere a Faro Portogallo

    Ottieni l'itinerario del giorno 6 su Google Maps.

    Giorno 7: Parque Natural de Ria Formosa e rientro

    Questo ultimo giorno di itinerario in Algarve, è un buon momento per scoprire anche un lato più selvaggio di questa regione. Le Parque Natural de Ria Formosa è stato inserito nelle Sette Meraviglie Naturali del Portogallo, quindi assicurati di non farti sfuggire una gita in giornata qui. Il punto di partenza è il porto di Faro: a bordo di una barca potrai navigare le acque di questa zona paludosa, ammirare gli uccelli nel loro habitat naturale e godere della bellezza selvaggia di Madre Natura. Prenota il tour in barca comodamente online e, terminata la gita di appena un’oretta, sarà il momento di dirigersi in aeroporto e lasciare il Portogallo (ma non sarà certo un addio!).

    Parco Naturale di Ria Formosa

    Potrebbe interessarti leggere anche 10 cose spettacolari da vedere e fare in Algarve.

    Quando andare in Algarve

    Mentre stavo organizzando il mio viaggio in Algarve e scegliendo il periodo migliore in cui visitarlo, mi sono spesso imbattuta in frasi del tipo: “Non esiste un momento brutto per visitare il Portogallo!”. Ok, ma che vuol dire? In realtà esiste sicuramente un periodo migliore di un altro per visitare questa zona, sia in base ai tuoi gusti di viaggio che al budget.

    • I mesi di luglio, agosto e settembre sono quelli più caldi: anche se le acque del Portogallo non sono famose per la loro temperatura idilliaca, questi sono anche i mesi in cui l’acqua è più calda. Questo periodo è sconsigliato se vuoi praticare trekking ed evitare le orde di turisti.
    • Evita le folle e godi di temperature piacevoli tra maggio e giugno e settembre e ottobre. In primavera l’acqua sarà piuttosto fresca, ma in autunno sarà più calda.
    • Se ami il surf e vuoi godere di onde magnifiche, tieni in considerazione che l’autunno sarà la stagione ideale. Anche se non si trova in Algarve ma a nord di Lisbona, sappi che ogni anno a Peniche si svolge l’evento Rip Curl Pro, che attira i migliori surfisti di tutto il mondo.

    Come arrivare e spostarsi

    A dire il vero non avrai moltissime alternative tra le quali scegliere per raggiungere l’Algarve, ma di seguito troverai i modi migliori in cui arrivare e muoverti in questa zona del Portogallo:
    • La mia scelta per questo itinerario on the road: atterra all’aeroporto di Faro e poi noleggia l’auto per avere la massima libertà negli spostamenti (per risparmiare tempo e denaro, ottieni qui le offerte di voli economici per le tue date e confronta le migliori tariffe per il noleggio auto su questo e quest'altro sito).
    • Raggiungi l’Algarve in treno dalle principali città portoghesi, controllando gli orari ed acquistando i biglietti ferroviari sul sito ufficiale.
    • Se preferisci, puoi anche spostarti tra le principali città dell’Algarve con il bus (questo è il sito dedicato).

    Noleggio auto in Algarve

    Noleggiare l’auto per questo itinerario in Algarve di 7 giorni è la scelta che ti consiglio: anche se i chilometri da percorrere sono molti, avere l’auto con te ti darà la massima libertà negli spostamenti. Dovrai però tenere in considerazione una cosa (non di poco conto!). Con tutta probabilità al momento del noleggio ti verrà chiesto di pagare un supplemento per l’installazione del chip che provvederà alla registrazione delle strade a pedaggio di cui usufruirai. Personalmente l’ho trovato un furto! Ho speso più di 57 € di installazione di chip, per un costo di pedaggio di 2,90 € (il costo varia da € 2,90 per le auto a € 12,40 per i camion). In realtà il motivo si trova nel fatto che durante i miei viaggi preferisco evitare le strade a pedaggio e godermi i panorami più lentamente, ma purtroppo la ragazza al banco noleggio mi ha detto che non avrei potuto noleggiare l’auto senza il chip se il mio viaggio si sarebbe svolto in Algarve. Insomma, tienilo in considerazione.

    Se vuoi scovare le compagnie di noleggio che offrono il miglior prezzo per le tue date, ti suggerisco di confrontare le tariffe su questo e quest'altro sito (generalmente il più economico). Mi rendo conto che possa sembrare uno spreco di tempo, ma in questo modo potrai assicurarti il noleggio al miglior prezzo.

    Cose da vedere e fare in Algarve il percorso delle 7 valli sospese

    Approfondisci nell'articolo dedicato al noleggio auto in Portogallo (con consigli).

    Cosa mettere in valigia per un viaggio in Algarve

    A prescindere da quale sarà il periodo in cui organizzerai il tuo itinerario in Algarve di 7 giorni, una cosa non dovresti dimenticare di mettere in valigia: un golfino o una giacca leggera. Anche in piena estate, anche nelle giornate più calde in cui arrancherai per cercare un posto all’ombra o per una bottiglia di acqua ghiacciata, quando la sera uscirai mi ringrazierai di averti consigliato di portare una giacca leggera. Il motivo per il quale ti dico questo è il vento! Se di giorno può aiutare a rendere meno torrido il caldo percepito, appena il sole scende sotto la linea dell’orizzonte la brezza rinfresca il clima in un istante. Dunque, ecco alcune cose da non dimenticare:

    • Una giacca leggera, preferibilmente antivento
    • Una borraccia termica
    • Un cappellino per ripararti dal sole
    • Scarpe da trekking

    Prima di addentrarti alla scoperta delle tappe di questo itinerario in Algarve, assicurati di appuntarti di stipulare l’assicurazione sanitaria. Anche se il Portogallo si trova in Europa e secondo il pensiero comune “basta avere la tessera sanitaria per avere diritto alle cure mediche”, farsi male in viaggio, anche se in Europa, può diventare piuttosto costoso. Fidati di me! Io stipulo annualmente l’assicurazione di viaggio con Heymondo e, per questo, posso offrirti uno sconto del 10% sulla tua polizza di viaggio. Per ottenerlo ti basterà cliccare qui, avviare la richiesta di preventivo per le tue date di viaggio e lo sconto si applicherà automaticamente sull’importo totale.

    Ammira la costa dall’Algarve dall'acqua

    Con questo itinerario di 7 giorni in Algarve, spero di averti dato la giusta ispirazione (ma soprattutto le informazioni utili) per iniziare concretamente a pianificare il tuo viaggio. Se avessi più giorni a disposizione valuta di prolungare il tuo soggiorno in alcune località che ti affascinano particolarmente e parti alla scoperta di luoghi poco battuti dal turismo o raggiungi le cittadine di Aljezur, Tavira o Olhão. Se invece dovessi avere qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento appena sotto l’articolo e ti aiuterò con piacere. A presto e goditi l’Algarve!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.821 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *
    14 commenti
    1. paola
      paola dice:

      Itinerario meraviglioso! Secondo te si può fare anche stando fermi a dormire in un unico posto e muovendosi a raggiera con la macchina per poi fare i percorsi a piedi? Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Paola, potresti valutare di trovare un alloggio nella zona tra Albufeira e Lagos che è abbastanza strategica per visitare l’Algarve. In base a dove si trova la struttura ti suggerisco poi di valutare concretamente la fattibilità di raggiungere le attrazioni che desideri con una gita in giornata. Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buon Algarve!

        Rispondi
    2. Alessia
      Alessia dice:

      Wow!! Grazie per questo articolo! Causa ferie potrei visitare l’Algarve solo a fine luglio, ma leggendo il blog temo che sarà davvero troppo caldo per fare trekking. Meglio aspettare un periodo migliore? Io adoro camminare, ma il caldo mi sfianca. Non c’è un po’ di vento oceanico che mitighi il clima? Grazie.

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Alessia, io sono stata in Algarve ad agosto e la cosa che ricordo meglio, immediatamente dopo le bellissime scogliere, è il caldo. Un pò di brezza pomeridiana potrebbe esserci, ma ti consiglio di non farci troppo affidamento. Farà oggettivamente caldo, ma con gli accorgimenti giusti i trekking sono stati fattibili per me. Banalmente, farli al mattino quando c’è più fresco, avere sempre acqua con se, avere un cappellino, ecc. Ricorda che è comunque meglio portare una felpa per la sera. Insomma, valuta per bene quale sia la scelta migliore per te. Per altri dubbi sai dove trovarmi, un caro saluto!

        Rispondi
    3. Monica
      Monica dice:

      Buongiorno, vorrei sapere se facendo l’escursione delle 7 valli, e’ possibile, tornare all’inizio dove si parcheggia l’auto, con un bus, o se bisogna fare il percorso in andata e ritorno a piedi. Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Monica, ho risposto al tuo commento precedente qualche minuto fa, ma te lo incollo ugualmente qui: Ciao Monica, il tuo quesito è più che lecito (ho avuto il tuo stesso problema). Una volta arrivata a Playa di Marinha ci sarà un piazzale con alcune fermate di autobus, ma purtroppo devo dirti che quando ero lì io non è mai arrivato nessun bus. Ecco perché non ho potuto consigliare un modo per tornare al parcheggio. La soluzione che ti consiglio è di controllare su Google Maps quale mezzo di trasporto pubblico ti viene suggerito, ma potresti dover camminare un pò per raggiungere la fermata. In alternativa, dato che a ottobre non farà eccessivamente caldo, potresti mettere in conto di tornare indietro a piedi. Spero di esserti stata comunque utile e ti auguro un meraviglioso viaggio!

        Rispondi
    4. Monica
      Monica dice:

      Ciao, molto bello l’itinerario… Sto organizzando un tour per meta ottobre. Volevo sapere se x il trekking delle 7 valli, bisogna fare andata e ritorno a piedi (avendo l’auto e lasciandola parcheggiata a inizio tour), o si puo fare solo l’andata e magari c’e’ poi un bus che ti riporta al punto di partenza. Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Monica, il tuo quesito è più che lecito (ho avuto il tuo stesso problema). Una volta arrivata a Playa di Marinha ci sarà un piazzale con alcune fermate di autobus, ma purtroppo devo dirti che quando ero lì io non è mai arrivato nessun bus. Ecco perché non ho potuto consigliare un modo per tornare al parcheggio. La soluzione che ti consiglio è di controllare su Google Maps quale mezzo di trasporto pubblico ti viene suggerito, ma potresti dover camminare un pò per raggiungere la fermata. In alternativa, dato che a ottobre non farà eccessivamente caldo, potresti mettere in conto di tornare indietro a piedi. Spero di esserti stata comunque utile e ti auguro un meraviglioso viaggio!

        Rispondi
    5. daniela
      daniela dice:

      Ciao!
      Se volessimo fare le varie tappe che hai segnalato nel tuo perfetto itinerario, quelle diciamo tra Sagres e Faro, ma dormire in un posto fisso geograficamente strategico, quale posto ci consiglieresti? o lo sconsiglieresti? Siamo 1 coppia con ragazzino di 13, avremo 7 giorni compreso andata e ritorno Lisbona e auto a noleggio.
      Ps. Io sono celiaca quindi sono anche in dubbio se meglio un hotel con ristorante attrezzato o un appartamento andando poi in ristoranti esterni.
      Grazie mille! Daniela

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Daniela, la zona tra Albufeira e Lagos è tutta buona per cercare una sistemazione strategica. Qui troverai belle spiagge e scogliere dorate, con ciò direi che l’hotel o l’appartamento potrebbero essere cercati in questa zona. Purtroppo sulla celiachia non saprei aiutarti, mi dispiace davvero. P.S. credo di aver già risposto ad un tuo commento in un altro articolo 🙂

        Rispondi
    6. MANUELA
      MANUELA dice:

      Ciao, bello come itinerario, ma vorrei sapere, le escursioni in barca che consigli, sono tutte diverse tra loro, non è che con alcune visiti le stesse grotte…. ad esempio con quella in motoscafo del secondo giorno visiti anche la grotta di Benagil? E quella delle 7 valli sospese… quando arrivi a Benagil puoi prenotare l’escursione alla grotta da lì o devi prenotare prima…non puoi sapere a che ora arrivi là per farla…

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Manuela! No, il tour in motoscafo del secondo giorno non include la Grotta di Benagil. Per accertarti di partecipare alle escursioni che desideri, ti suggerisco di controllare l’itinerario che viene segnalato all’interno del programma dell’attività sulla pagina linkata. Per quanto riguarda l’escursione nella grotta di Benagil ti suggerisco di prenotare con anticipo, perché è una tappa gettonatissima e spesso affollata, e potresti rischiare di non trovare posto. Per la scelta dell’orario potrai semplicemente prenotarla all’orario in cui sei sicura di riuscire a partecipare e, se sarai in anticipo, potrai rilassarti in spiaggia in attesa dell’escursione. Spero di aver risposto ai tuoi dubbi, ma eventualmente sai dove trovarmi 🙂

        Rispondi
    7. Giorgio
      Giorgio dice:

      Bellissimo itinerario,
      penso che prenderò spunto anche se non essendo grandi camminatori probabilmente faremo solo il secondo trekking 😜

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Beh direi che questo è davvero un ottimo piano Giorgio, il cammino delle Sette Valli Sospese è anche il più bello, quindi nulla da ridire. Mi fa davvero piacere che tu abbia preso questo itinerario come spunto. Goditi l’Algarve!!

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *