Noleggiare e Guidare l’auto in Norvegia: Consigli Pratici

Noleggiare e guidare un'auto in Norvegia consigli

Se stai pianificando un viaggio on the road, vuoi noleggiare un’auto in Norvegia e cerchi consigli su come guidare e come funziona il pedaggio, devi sapere che questo è stato il dubbio che più mi ha preoccupato prima di partire per il mio primo viaggio in Norvegia. Proprio per questo, in questa breve guida cercherò di capire con te se è meglio noleggiare un’auto o spostarsi con i mezzi pubblici, come funziona il pedaggio e le regole principali da conoscere prima di mettersi alla guida e noleggiare l'auto. Che ne dici, iniziamo? Allora direi di metterci subito alla guida.. ehm.. all'opera 🙂 

Consigli sul noleggio auto e guida in Norvegia: indice

  • Documenti necessari per guidare un'auto in Norvegia
  • ...
  • Consigli sul noleggio auto in Norvegia
  • Costo del carburante in Norvegia
  • Scegliere tra il noleggio auto o i mezzi pubblici
  • Limiti di velocità
  • Come funziona il pedaggio
  • Consigli per guidare in Norvegia
  • Noleggio auto a Tromsø (Norvegia Settentrionale)
  • Piccola premessa: creare un articolo generico con dei consiglio sulla guida in Norvegia è piuttosto complicato, semplicemente perché questo stato è grande e le condizioni del manto stradale che troverai a Capo Nord in pieno inverno non sono le stesse che troverai ad Oslo ad agosto. In linea di massima considera questa guida valida per tutte le strade norvegesi, ma ricorda che in pieno inverno più ti dirigerai a nord, più le condizioni delle strade potrebbero rallentare il tuo viaggio (anche se vengono pulite abbastanza spesso, come avevo già parlato nell'articolo dedicato a come spostarsi alle Isole Lofoten). Inoltre ti verranno forniti pneumatici tacchettati e chiodati nella stagione invernale. Ma continua a leggere per approfondire!

    1 - Documenti necessari per guidare un'auto in Norvegia

    Per noleggiare e guidare un’auto in Norvegia ti basterà essere in possesso della patente di guida italiana rilasciata almeno da un anno. Per soggiorni superiori ai tre mesi, invece, ti servirà una patente di guida norvegese.

    2 - Consigli sul noleggio auto in Norvegia

    Il prezzo per noleggiare l'auto dipende anche dal periodo in cui desideri organizzare il tuo viaggio. Il modo migliore per risparmiare sul noleggio auto in Norvegia è sicuramente utilizzare un sito di comparazione prezzi che possa confrontare le tariffe di diverse compagnie. Per farlo ti suggerisco di collegarti a questo sito (generalmente il più economico), ma anche su quest'altro per assicurarti di trovare il miglior prezzo. In entrambi inserisci il luogo di ritiro dell'auto, le date del noleggio e confronta prezzi e servizi inclusi. 

    Un ulteriore vantaggio dell'utilizzare un intermediario, è che spesso la cancellazione è gratuita fino a 48h prima del noleggio. Io la trovo un'opzione comodissima!

    Consigli per un viaggio in Norvegia

    3 - Costo del carburante in Norvegia

    Il costo del carburante è un elemento da non sottovalutare sulla scelta se noleggiare un’auto in Norvegia, o affidarti ai mezzi pubblici. Nonostante la Norvegia sia ricca di giacimenti petroliferi, il costo del prodotto finito è abbastanza elevato a causa delle politiche ambientali adottate dal Paese. Il prezzo della benzina si aggira attorno ai 21 NOK al litro (circa 2,00 € per intenderci), mentre il diesel 22,5 NOK (circa 2,10 € – Aggiornato settembre 2023). Ovviamente, quanto carburante utilizzerai dipenderà sia dalla cilindrata dell’auto che sceglierai, che da quanti chilometri percorrerai. E il costo varierà in base a quanti viaggiatori sarete tra cui dividere le spese.

    Il mio consiglio è:
    Non scegliere un’auto con una cilindrata elevata, perché i limiti di velocità sono abbastanza restrittivi. E, se non ne dovessi avere la necessità, non noleggiare un’auto 4×4. Guidare un’auto in inverno in Norvegia può spaventare e noleggiare un’auto 4×4 può essere sicuramente la scelta migliore, anche se non la più economica. Prendi queste informazioni e poi trai le tue conclusioni: se il tuo viaggio si svolgerà in estate, considera che anche nella strada più “sterrata” che ho percorso nel mio viaggio in Norvegia Meridionale, non avrei avuto problemi con un’utilitaria. Se il tuo viaggio si svolgerà nel pieno della stagione invernale tieni presente che le strade principali vengono costantemente pulite, ma ciò non significa che non troverai strade innevate. Questa decisione dipenderà anche da che itinerario hai in programma. Durante il viaggio alle Isole Lofoten invernale, ad esempio, è stato sufficiente percorrere solo le strade principali (continuamente ripulite dalla neve) ed avere gli pneumatici invernali chiodati – forniti normalmente dall’autonoleggio.

    Itinerario Norvegia

    Potrebbe interessarti leggere anche: Norvegia del sud: itinerario di 10 giorni (in estate).

    4 - Scegliere tra il noleggio auto o i mezzi pubblici

    Se sei in dubbio se noleggiare un’auto in Norvegia o spostarti con i mezzi, sappi che i trasporti pubblici sono davvero efficienti e puntuali al minuto in Norvegia (anche durante una bufera di neve, giuro!). Avendo provato entrambe le alternative, mi sento di consigliarti di noleggiare l’auto se sarete in un gruppo di amici tra cui dividere il costo del noleggio, quello del carburante ed il pedaggio (eh già c’è anche quello da considerare). Oppure, noleggia l’auto se desideri avere maggiore libertà negli spostamenti. Purtroppo organizzare un viaggio spostandoti con i mezzi ti obbligherà a visitare solo le attrazioni principali, togliendoti il gusto di scoprire gemme nascoste o incappare in luoghi tanto belli da togliere il fiato.

    Se stai pensando di organizzare gli spostamenti con i mezzi pubblici, Entur è l’App che fa per te. Potrai organizzare il viaggio basandoti sull’intero servizio di trasporto pubblico norvegese. Tutto racchiuso in un’utilissima App. Scaricala dall’App Store o da Google Play.

    Utsiktspunkt Tromsø
    Strada innevata a Tromsø in inverno

    5 - Limiti di velocità

    Presta attenzione ai limiti di velocità in Norvegia: se non segnalato diversamente, il limite è di 80 km/h. Le strade sono tenute molto bene. Al di fuori delle città, sono strade ad una corsia per senso di marcia con le strisce, molto spesso zigrinate per non uscire di strada o invadere l’altra corsia. Nei centri abitati, invece, il limite scende a 50 km/h o addirittura a 30 km/h. La cosa a cui bisogna prestare davvero molta attenzione, sono gli animali, come pecore e renne o addirittura alci, che attraversano senza ritegno. Ovviamente attento anche a ciclisti e pedoni e ricorda che hanno sempre la precedenza. I limiti di velocità in Norvegia sono abbastanza rigidi, ma i rilevatori di velocità sono ben segnalati.

    Potrebbe interessarti dare un'occhiata a questo itinerario alle Isole Lofoten (Norvegia settentrionale).

    6 - Come funziona il pedaggio in Norvegia

    Il pedaggio sulle strade norvegesi è quasi completamente automatico. Nella macchina a noleggio viene installato un chip che raccoglierà i dati di tutte le strade a pedaggio che percorrerai. L'unica volta in cui ho dovuto pagare il pedaggio al momento per far alzare la sbarra è stato mentre attraversavo un passo montano in Norvegia meridionale. L'unico modo per pagare è stato utilizzare la carta di credito (quella con le cifre in rilievo per intenderci). Quindi, ti consiglio vivamente di portarla con te per evitare ogni tipo di problema. Anche su alcuni traghetti in cui potrai imbarcare l'auto, il pagamento avviene tramite il Telepass norvegese. Se ti registrerai sul sito di AutoPass ed inserirai la targa dell'auto al momento del ritiro, potrai ricevere la fattura a tuo nome. Pagando con l'AutoPass, potrai avere anche uno sconto sui traghetti.

    Al contrario, se non procederai con la registrazione, la fattura arriverà all'autonoleggio che raccoglierà questi dati e ti invierà una fattura che potrai pagare da casa o che ti verrà addebitata direttamente sulla carta di credito (ma questo potrebbe essere soggetto a commissioni). Al momento del noleggio ti verrà specificata la somma relativa al chip installato sull’auto, che alcune volte non è incluso nel prezzo.

    Se guiderai la tua auto in territorio norvegese, dovrai procedere alla registrazione del veicolo per pagare il pedaggio. Tutti i mezzi stranieri, infatti, devono registrare la classe Euro del veicolo e il tipo di carburante su questa pagina per poter pagare la tariffa corretta con differenziazione ambientale in base alle emissioni della tua auto. Per informazioni sempre aggiornate, visita il sito ufficiale

    Dove alloggiare alle Lofoten Norvegia

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: viaggiare (anche con l'auto) a bordo di alcuni traghetti, è gratuito in Norvegia. Su questa pagina puoi consultare le tratte in cui potrai viaggiare gratuitamente.

    7 - Consigli per guidare in Norvegia

    Non sottovalutare le distanze

    Percorrere 100 km sulle strade norvegesi, può occuparti anche per 3 ore. Il mio consiglio è quello di verificare sempre quanto tempo approssimativo stima Google Maps, calcolane un po’ di più e non strafare con il tempo da trascorrere in auto per riuscire a goderti il viaggio.

    Controlla il sito delle strade

    Per evitare di imbatterti in chiusure stradali, ti suggerisco di salvare il sito delle strade norvegesi e consultarlo prima della partenza e durante il tuo viaggio.

    Tieni d’occhio i cartelli marroni

    Guidare in Norvegia può essere pericoloso perché puoi farti distrarre facilmente dalle bellezze offerte da questa terra. Ma, occhi aperti! Quando vedi il primo di questi cartelli, stai per raggiungere un’attrazione turistica, quindi ferma l’auto e goditi il panorama. Mentre, quando ti capiterà di vedere il secondo cartello, starai percorrendo una strada turistica nazionale. Niente male, vero?

    cartello marrone attrazione turistica Norvegia
    Cartello strada turistica nazionale Norvegia

    La Norvegia è il paradiso per le auto elettriche

    Lo sapevi che sulle strade norvegesi si incontrano davvero tantissime auto elettriche? Soprattutto Tesla e BMW. Al di là dell’aspetto “benestante” della cosa, ce n’è anche uno molto ecologico: lo Stato incentiva chi utilizza auto elettriche facendo pagare il pedaggio in determinati tratti di strada, solo alle auto non elettriche. Inoltre, queste auto, hanno un bonus di quasi 7 mila euro, non pagano l’IVA al 25% e le varie tasse su possesso, peso, rottamazione. Inoltre possono circolare sulle corsie preferenziali, non pagano i pedaggi, i parcheggi e neppure i traghetti che portano da una parte all’altra dei fiordi. Ci sono molte stazioni di ricarica sparse per il Paese, offerte gratuitamente dallo Stato. Insomma, se hai intenzione di farti un viaggetto in Norvegia e proprio non sapessi cosa fartene della Tesla parcheggiata in garage , è l’occasione buona per usarla 🙂

    Cosa vedere alle Lofoten I ponti di Fredvang

    Potrebbe interessarti leggere anche: consigli per un viaggio in Norvegia.

    Noleggio auto a Tromsø (Norvegia Settentrionale)

    Se stai per noleggiare un’auto a Tromsø, la cosiddetta capitale artica in inverno, ti assicuro che non hai nulla di che preoccuparti. Innanzitutto sappi che il consiglio migliore che ti posso dare per il noleggio auto a Tromsø è farlo al tuo arrivo in aeroporto. In questo modo ti basterà collegarti a questa e a quest'altra pagina per trovare le migliori tariffe per le tue date di differenti compagnie. Considera che non esiste una compagnia di noleggio in assoluto più economica di altre (io ho trovato per esempio spesso più conveniente Hertz, mentre altre volte Goldcar). Il modo migliore per risparmiare è semplicemente quello di sfruttare la potenza dei siti di comparazione prezzi. 

    Inoltre, ricorda che non hai nulla da temere se il tuo viaggio si svolgerà nei mesi invernali: quando il noleggio lo reputerà opportuno, la tua macchina sarà dotata di pneumatici chiodati che ti garantiranno la massima aderenza all’asfalto. Se, al contrario, non noleggerai durante il clou della stagione invernale, potrebbero fornirti l’auto con dei semplici pneumatici invernali. Presta attenzione al ghiaccio, salva il numero dell’assistenza che ti verrà fornito al banco informazioni e ricorda di stipulare un’assicurazione viaggio che ti eviterà ogni tipo di problema.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: se ti verrà noleggiata un'auto con gli pneumatici chiodati sappi che nelle città di Bergen, Stravanger, Oslo e Trondheim dovrai pagare una tassa se guiderai in città. L'importo è di circa 35 NOK per le auto per ogni giorno di guida in città con gli pneumatici chiodati. Collegati a questo sito per maggiori informazioni.

    Noleggio auto Senja

    Potrebbe interessarti scoprire anche cosa vedere a Tromsø e le migliori escursioni da fare.

    Spero tu abbia trovato tutte le informazioni di cui avevi bisogno sul noleggio auto in Norvegia ed i consigli per guidare in completa tranquillità. Non avrai davvero nulla da temere neppure in inverno (ma presta sempre la giusta attenzione). Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto e goditi la Norvegia.

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.649 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *
    31 commenti
    1. Diego
      Diego dice:

      Buongiorno Eleonora, innanzitutto complimenti per gli ottimi consigli che hai fornito in questa guida, ti ringrazio molto. Farò il mio primo viaggio in Norvegia ad aprile e la mia preoccupazione più grande, come hai scritto te, è appunto il noleggio macchina con tutto ciò che ne consegue (pedaggi, parcheggi, limiti ecc ecc).
      Il mio itinerario prevede l’arrivo a Torp, noleggiare la macchina per partire verso Flam, stare li due notti (forse un po’ troppe?) e poi ripartire per farsi 3 giorni a Oslo. Volevo chiederti se eri al corrente se la tratta Torp-Flam prevedesse dei pedaggi o il pagamento per attraversare ponti o tunnel (ho visto dei prezzi esorbitanti per questi ultimi). Ciao e scusami per il papiro, ti ringrazio tanto e complimenti ancora.
      (Ho provato ad iscrivermi alla newsletter però mi dice così: “Non è stato possibile attivare la connessione al server di MailPoet. Fai un refresh della pagina e riprova.”

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Diego, innanzitutto grazie davvero per aver segnalato l’errore. Ho fatto delle migliorie in questi giorni al sito che hanno fatto più danni che altro, ma ora dovrei aver (temporaneamente) risolto 😅 Per quanto riguarda le tue domande dire che sì, 2 notti a Flam secondo me sono troppe, soprattutto considerando che avendo l’auto potresti raggiungere altre destinazioni e non fermarti lì 2 giorni. Ti confermo che alcuni tunnel hanno prezzi davvero alti, ma ricordo che nel mio viaggio di 10 giorni in Norvegia del sud ho speso meno di quanto avrei speso in Italia a suon di pedaggi. Per vedere quanto costa la tratta Torp-Flam, puoi sfruttare questo sito che effettua il calcolo del pedaggio sul percorso selezionato e ti offre delle alternative per pagare meno. Per quanto riguarda invece Oslo, ti consiglio di leggere questo articolo perché ci sono orari della giornata in cui transitare è più economico e puoi trovare qualche info sui parcheggi. Spero di esserti stata utile, ma se avessi qualche dubbio rispondi pure a questo commento. Grazie ancora per il tuo aiuto e buon viaggio!

        Rispondi
        • Diego
          Diego dice:

          Buonasera Eleonora, grazie mille per la risposta e le altrettante informazioni utili, alla fine ho seguito il tuo consiglio e passerò una notte a Flam. Volevo chiederti gentilmente un’altra informazione, per il deposito cauzionale del noleggio macchina quanti euro ti hanno chiesto? Perchè ho una carta di credito con plafond di €1500, ho letto in alcune parti che potrebbe non bastare, tu che dici? Grazie mille ancora, buona serata

          Rispondi
          • Eleonora Ongaro
            Eleonora Ongaro dice:

            Ciao Diego, il deposito cauzionale varia da compagnia a compagnia, che comunque può differire anche di molto. Puoi però sapere a quanto ammonta l’importo del deposito cauzionale, ancor prima di noleggiare l’auto. Ad esempio se prenoterai attraverso i portali di Rentalcars o Discovercars, ti basterà vedere nelle “condizioni di noleggio” quale importo viene richiesto. Dando un’occhiata velocissima su Oslo su Discovercars, ho trovato noleggi che richiedono una franchigia a partire da 3000 NOK, circa 260 € al cambio attuale. Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buona Norvegia.

            Rispondi
    2. Giulio
      Giulio dice:

      Ciao Eleonora, io andrò alle lofoten la prima settimana di Marzo ma noleggerò la macchina a kiruna in Svezia. Ho avvertito la compagnia di noleggio che andrò a guidare anche in Norvegia ma non mi hanno dato altre informazioni su come pagare i pedaggi autostradali in Norvegia con una macchina svedese noleggiata.. secondo te come potrebbe funzionare la cosa? Non mi preoccupa il fatto dei traghetti perchè non ne prenderò
      Grazie mille!

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Giulio, innanzitutto ti consiglierei di chiedere ulteriori informazioni alla compagnia di noleggio. Potrebbe essere (ma azzardo un’ipotesi), che la compagnia registri il veicolo straniero su questo portale norvegese, ma questa è solo una mia teoria. La cosa migliore da fare è parlare con la compagnia e scoprire quale metodo utilizzano solitamente. Mi dispiace non poterti essere utile più di così, ma sono sicura che la compagnia ti darà tutti i chiarimenti di cui hai bisogno. Un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi
        • Giulio
          Giulio dice:

          Grazie della risposta, effettivamente ho chiesto meglio alla compagnia di noleggio a Kiruna (Hertz) e mi hanno detto che è sufficiente creare un account su epass24 dove posso specificare la targa della macchina svedese noleggiata e il periodo di noleggio. In questo modo pagherò i pedaggi norvegesi dalla carta di credito che assocerò all’ account.

          Magari può essere utile anche a qualcun altro saperlo!

          Rispondi
    3. luca
      luca dice:

      ciao, vorrei fare un viaggio in norvegia , noleggiando la macchina per una parte del viaggio. Secondo te cosi diviso va bene? la mia preoccupazione sono le distanze con la macchina e poi due grandi dubbi

      spezzare il viaggio di ritorno da Geirangerfjord a bergen? dove?

      la zona di flam/myrdal farla quando ho la macchina? e fare tutta una tirata il treno bergen / oslo.. oppure usarla come tappa per spezzare il viaggio in treno da bergen a oslo?

      oppure spezzare il viaggio a HARDANGERVIDDA (può valere la pena fermarsi appositamente?

      questo diviso per giorni, sono 12 in totale

      5/7  luglio STAVANGER , partenza la mattina con bus , circa 4 ore  

      7/9  BERGEN (o fare un giorno in meno?)

      9 noleggio auto bergen, Hardangerfjord, eiddjord circa 240k e 4 ore

      10 sognefjord, dormire a leikanger 145 km e 2 ore e 47

      11/12  GEIRANGERFIORD 234 k e 5 ore di macchina

      13 bergen 367 km e 7 ore di macchina

      14 treno per flam (capire se si riesce a fare il cambio treno (oppure fermarsi in macchina e poi fare tutta una tirata da da bergen a oslo)….

      15 oslo
      16 sera partenza da oslo per italia

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Luca, mi sembra di capire che dai tuoi programmi vorresti ritirato l’auto a Bergen e riconsegnarla ad Oslo, giusto? Se così fosse, prima di rispondere alle tue domande ti suggerirei di verificare che la riconsegna dell’auto in un luogo differente non costi un occhio della testa. Calcola che non è raro che ti chiedano 500/600 € in più per il drop-off in un’altra località, quindi bisogna valutare se ne vale la pena.
        Dunque, direi che per Bergen 2 giorni sono sufficienti, anche se dipende da cosa vorresti fare tu. Sì, direi che è assolutamente meglio spezzare il viaggio da Geiragenfjord a Bergen, anche perché la strada oltre ad essere lunga in termini di tempo, è piuttosto tortuosa dato il basso numero di km. Ti suggerirei di spezzare il viaggio dove preferisci, non ho particolare destinazioni da segnalare in quella zona. La zona di Flam sarebbe bello riuscire a farla quando hai l’auto, perché così riesci ad allontanarti dalle tappe prettamente turistiche del centro. Il parco nazionale di Hardangervidda io l’ho visto di passaggio, quindi a meno che tu non voglia fare qualche escursione, secondo me non ha senso fermarsi appositamente, anche se la zona è bella. Spero di essere riuscita a rispondere alle tue domanda, ma se avessi qualche altro dubbio sai dove trovarmi. Un saluto e buona Norvegia!

        Rispondi
        • Luca
          Luca dice:

          No ritornerei a Bergen per posare auto e poi treno per Oslo. Con il senno di poi avrei preso aereo da Bergen rinunciando al treno ma purtroppo ormai ho già fatto biglietto. Il sito ufficiale dove fare biglietto treno è questo? vy.no/en.. in realtà poi stavo pensando di fare il giro al contrario, cioè prendere macchina da Bergen e andare direttamente a geiranger (così dopo due giorni consecutivi a Bergen stavamo piu riposati e poi riaccendere piano piano con il giro scritto in precedenza (mettendo flam con la macchina anche perché ho visto che spezzare il visggio del treno costa un colpo)

          Rispondi
    4. ELENA
      ELENA dice:

      Ciao, sarei intenzionata a visitare la Norvegia via terra , Geilo, Bergen , Forde, ecc. quindi anche fiordi comrpesi. Mia intenzione è utilizzare i mezzi pubblici. Secondo te mi perderò qualcosa ? La scelta è per sicurezza (qualcuno dei partecipanti si sente insicuro con l’auto) e anche per contenere i costi. Grazie mille. Ciao.

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Elena, se volete usufruire dei mezzi pubblici quello che ti consiglio di fare è provare a pianificare tutti gli spostamenti del vostro viaggio tramite il sito (o l’App) di Entur. In questo modo potrete controllare se è fattibile raggiungere tutte le attrazioni nel vostro itinerario con i mezzi. Diciamo che questo è il modo migliore per approfondire la vostra scelta (e il costo nel dettaglio). Se intendete raggiungere solo città o cittadine, usufruire dei mezzi è comodo, ma c’è da mettere in conto che vi perderete luoghi selvaggi (e magari inaspettati) fuori da queste località. Spero di aver risposto alla tua domanda e di esserti stata utile. Se avessi qualche altro dubbio rispondi pure a questo commento e ti aiuterò con piacere. Un caro saluto e buona Norvegia!

        Rispondi
    5. Cinzia
      Cinzia dice:

      Ciao,BRAVIIIII prima di tutto.
      Un approfondimento, quando noleggio l’auto ok per i pedaggi vengono in automanico sulla carta di credito,ma per quanto riguarda attraversare con il traghetto in macchina dei piccoli tratti ? è automatico anche quello e mi metto direttamente in fila o devo pagare il biglietto ?

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Cinzia, per la maggior parte dei traghetti in Norvegia ti basterà metterti in fila e un addetto si avvicinerà a te con il POS per pagare poco prima dell’imbarco. Ti suggerisco però di prendere questa informazione come generica e di approfondire il funzionamento del traghetto/traghetti che hai in programma di prendere. Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buona Norvegia!

        Rispondi
    6. Marco Gasperoni
      Marco Gasperoni dice:

      Ciao, partirò per le isole Lofoten a fine febbraio e ho noleggiato un’auto per 7 giorni. Farei il rifornimento carburante con carta di credito, ma vorrei capire bene come funziona. Se faccio il pieno, devo digitare prima l’importo desiderato o non è necessario ? Quale cifra viene bloccata sulla carta, e per quanto ? Come devo fare per avere la ricevuta del rifornimento ? Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Marco, risponderò al tuo commento in modo generico perché onestamente non ricordo tutti questi dettagli dei singoli distributori alle Lofoten. Generalmente il funzionamento del rifornimento self service avviene come in Italia: inserisci la carta di credito nella macchinetta che dopo aver digitato il pin verificherà la disponibilità sulla carta e ti darà l’ok per procedere al rifornimento. Non dovrai selezionare l’importo del rifornimento, ma ti basterà procedere al rifornimento e fermarti alla cifra o ai litri che desideri. In base alla carta che utilizzerai potrebbe esserti tolto temporaneamente un importo dalla disponibilità che verrà sbloccato nel giro di qualche giorno (a me è capitato ancora che bloccassero circa 120€/130€, ma questo dipende sia dal distributore che dalla tua carta di credito). Il mio suggerimento è quello di prediligere una carta prepagata per fare rifornimento, in modo che il distributore automatico possa bloccare solo l’importo massimo che tu hai caricato ed evitare prelievi, seppur temporanei, indesiderati. Per la ricevuta credo dovrai procedere alla stampa dalla macchinetta del distributore. Spero di essermi spiegata, un caro saluto e buon viaggio!

        Rispondi
    7. Celestino Vuillermoz
      Celestino Vuillermoz dice:

      Buongiorno, vorrei andare a Capo Nord.( Ero gia stato diversi anni fa in auto partendo dall’Italia) volevo ritornarci e scendere poi a Lofoten con un Camper (mini van) Ci sono problemi! Si pagano dei pedaggi ? Si puo campeggiare liberamente o si deve andare nei campeggi?
      Cordiali saluti
      Grazie
      Celestino

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Celestino, se andrai con il tuo camper dovrai procedere alla registrazione del veicolo su questo sito che ti permetterà di pagare poi il pedaggio in proporzione alle emissioni del mezzo. Se invece hai in programma di noleggiarlo, alla fine del noleggio la compagnia di invierà una fattura e decurterà l’importo direttamente dalla tua carta di credito – in ogni caso contatta la compagnia per assicurarti che sia così. Generalmente non ci sono le classiche stazioni con la barriera come in Italia, ma il pedaggio funziona in automatico (nella tratta che farai tu, ad esempio, mi viene in mente il pedaggio se attraverserai il ponte di Narvik, invece alle Lofoten non c’è pedaggio da pagare lungo la E10). Mentre attraversavo un passo montano in Norvegia meridionale mi è però capitato di dover pagare direttamente al casello e veniva accettata SOLO la carta di credito, quindi ti suggerisco di portarla con te. Per quanto riguarda il campeggio in Norvegia, non ho sinceramente esperienza diretta, quindi ti suggerisco di leggere questa pagina. Spero di esserti stata utile e ti auguro un meraviglioso viaggio!

        Rispondi
    8. ROBERTO ACCHIAPPATI
      ROBERTO ACCHIAPPATI dice:

      Ciao, prima di tutto grazie per i tanti spunti. Questa estate il mio viaggio per le Lofoten è saltato per problemi legati alla compagnia aerea Sas. Prossima estate ci riprovo. Volevo volare su Stoccolma e noleggiare l’auto da lì. Più economico il volo e evito problemi con Sas. Il volo è meno caro rispetto a Oslo con Raynair. Il noleggio in Svezia sembra molto più economico, mi confermi? Vorrei spezzare il viaggio per arrivare a Reine, consigli qualche posto economico? Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Roberto, ma che peccato sentire che hai avuto sventure con SAS. Generalmente è una delle compagnie che reputo più valide per un viaggio a nord. Mi dispiace che tu abbia avuto problemi! Generalmente sì, la Svezia è più economica sia in termini di volo che di noleggio auto, rispetto alla Norvegia. L’unica cosa, ti consiglio di verificare con la compagnia di noleggio che tu possa varcare i confini della Norvegia (io l’ho ancora fatto e non dovresti avere problemi). Il tragitto Stoccolma-Reine è piuttosto lungo, sono più di 1200 km sola andata. Per darti qualche consiglio di cosa vedere lungo il percorso dovrei sapere quanti giorni hai a disposizione e se vorresti attraversare la Norvegia o la Svezia. In alternativa potresti atterrare anche a Kiruna (in Svezia), a Tromsø o Bodo, però queste ultime sono generalmente operate da SAS, anche se non sempre. Rispondi pure a questo commento se vuoi, così posso darti qualche dritta in più. A presto!

        Rispondi
    9. Karina
      Karina dice:

      Ciao,
      Sarò a Tromso per capodanno e ho prenotato un auto a noleggio con la compagnia Sixt. Nel loro sito c’è scritto che non è necessario avere una carta di credito. Hai delle esperienze a riguardo?
      Grazie e buona giornata ☺️

      Karina

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Karina, ma che meraviglia Tromso a Capodanno!! Mi è capitato di noleggiare l’auto con Sixt proprio in Norvegia e sono sicura che mi abbiano chiesto la carta di credito. Ricordo anche che proprio su quella carta che gli avevo fornito, avevano provveduto ad addebitare automaticamente il costo del pedaggio dopo che ero rientrata dal viaggio. Però effettivamente nella sezione delle informazioni sul noleggio sul loro sito (qui), leggo che non accettano carte prepagate, ma carte di credito e debito sì (ad esclusione di alcuni tipi di auto, in cui accettano solo la carta di credito). Forse, mi viene da ipotizzare che a me l’avevano chiesta perché rientrava in questa categoria di auto? Purtroppo non posso far altro che dirti la mia esperienza e suggerirti di fare riferimento alla compagnia, ed eventualmente contattarli per toglierti ogni dubbio. Mi dispiace non poterti aiutare più di così, ma spero riuscirai a trovare una risposta certa. Ti auguro un meraviglioso soggiorno a Tromso 🙂

        Rispondi
    10. elisabetta
      elisabetta dice:

      Ciao, sto organizzando una breve vacanza ad Oslo e dintorni. Vorrei noleggiare un’auto, ho consultato diverse società di autonoleggio ma più o meno si equivalgono come tariffe e servizi. Ne hai uno da consigliare, che hai già utilizzato e ti sei trovata bene?
      Grazie

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Elisabetta, ad Oslo mi è capitato di noleggiare più volte con Sixt a causa della maggior convenienza rispetto alle altre compagnie, ma ovviamente il prezzo varia in base al periodo (in ogni caso, se non l’avessi già fatto, ti suggerisco di confrontare i migliori prezzi su questo sito). Personalmente mi sono sempre trovata bene con loro e lo staff è sempre stato professionale e disponibile. Unica cosa: al ritiro ho dovuto pagare un extra di 30 euro circa per il chip installato sull’auto che permette il pagamento del pedaggio automaticamente. Al ritorno in Italia mi è stata inviata la fattura con inclusi i pedaggi nel giro di pochissimo tempo. Spero di esserti stata d’aiuto, a presto e goditi Oslo e dintorni 🙂

        Rispondi
    11. Davide
      Davide dice:

      Ciao,

      noi vorremmo andare le ultime due settimane di luglio in norvegia e vorremmo vedere sia le isole Lofoten sia la parte meridionale. Secondo te è meglio fare tutto in macchina o magari prendere voli interni?

      Ti ringrazio

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao, l’idea è quella di atterrare ad Oslo? Considera che andare direttamente da Oslo a Svolvær sono circa 1300 km, senza includere tutte le deviazioni per raggiungere attrazioni che non sono sulle strada principale (praticamente tutte). Io ti consiglio di fare 2 viaggi separati, altrimenti, potresti prendere il treno da Oslo a Bergen e visitare con il traposto pubblico la zona meridionale e poi prendere l’aereo per raggiungere le Isole Lofoten e lì noleggiare l’auto. Insomma non esiste una cosa giusta o sbagliata, ma presta attenzione alle ore che dovresti trascorrere in auto. Ok che il viaggio stesso è la meta soprattutto in Norvegia, ma ti suggerisco di valutare attentamente.
        Spero di esserti stata utile, a presto! 🙂

        Rispondi
    12. Davide
      Davide dice:

      Ciao,
      sto organizzando un viaggio on the road in Norvegia (13gg circa) e siccome vorremmo fare sia le isole lofoten sia la parte meridionale consigli l’auto per tutto il viaggio o sarebbe meglio dividere auto e aereo (voli interni) per ottimizzare i tempi?
      Inoltre ho letto che prendere l’auto prelevare l’auto in luogo e depositarla in un altro ha un costo esagerato confermi?
      Altri consigli riguardo a questi dubbi sono ben accetti.

      Ti ringrazio

      Davide

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Davide, grazie per leggere il blog. Considera che Lofoten e Norvegia Meridionale io consiglio di dividerli in 2 viaggi, quindi quello che tu mi stai chiedendo lo “sconsiglio”. Se hai tanti giorni, ti suggerirei di fare o Isole Lofoten – Capo Nord. Oppure partire dalla Norvegia Meridionale, proseguire fino a Bergen e poi fare in parte la Norvegia dei fiordi (oltre la cittadina di Bergen). In ogni caso, se decidessi ugualmente di visitare entrambe le zone della Norvegia, il mio consiglio è quello di riconsegnare l’auto, prendere l’aereo per le Isole Lofoten e noleggiare nuovamente l’auto o spostarti con i mezzi pubblici (io l’ho fatto e devo ammettere che sono stati super efficienti). Raggiungere le Lofoten in auto da Oslo, altrimenti ti porterebbe via troppo tempo. Il costo per ritirare e consegnare l’auto in 2 destinazione differenti è più alto, ma puoi verificare il prezzo in un qualunque sito di noleggio auto per essere sicuro della differenza.
        Spero di esserti stata utile, ma per qualunque dubbio sono qui 🙂

        Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *