Zanzibar escursioni da fare
AFRICA,  Zanzibar

Escursioni da fare a Zanzibar (e quali evitare)

45 Condivisioni

Hai organizzato la vacanza in uno dei luoghi più paradisiaci e rilassanti al mondo, Zanzibar, ma sai benissimo che nonostante ciò la tua voglia di avventura non si placherà? Per questo sei alla ricerca di informazioni per scoprire quali escursioni poter fare a Zanzibar e farti anche un’idea del loro costo? Bene, sappi che ho proprio ciò che fa al caso tuo.

Ti garantisco che le escursioni da fare a Zanzibar sono particolari e soprattutto saranno indimenticabili, se avrai il grande onore di poterle vivere!

Che altro stiamo aspettando?

Direi di non perdere ulteriore tempo prezioso e di metterci all’opera. Mettiti seduto bello comodo. A me non resta che augurarti buona lettura e soprattutto buon divertimento!

INDICE

A chi affidarsi per le escursioni

Innanzitutto, devi sapere che per le tue escursioni a Zanzibar, avrai diverse opzioni di scelta su chi affidarti.

Perchè?

Perché potrai scegliere se affidarti ai tour organizzati dal tuo resort, quelli dei beach boys o delle classiche compagnie online (che si affidano a guide locali). Sicuramente quasi nessuno di noi ha una barchettina ormeggiata da qualche parte a Zanzibar, quindi, le escursioni fai da te, si potranno limitare alla visita dei villaggi locali, a Stone Town, il tour delle spezie e poche altre, magari organizzando i trasporti con un tassista chiamato dal tuo resort.

Le escursioni con il resort

Prenotare le escursioni direttamente in loco, ha sicuramente i suoi vantaggi: il punto di incontro direttamente in albergo, la possibilità di partire con amici appena conosciuti e la sicurezza che qualcuno vi verrà a cercare in caso di imprevisto (se non avete ancora pagato la stanza)… 

Si scherza, ovviamente!

Ma sicuramente prenotare le escursioni con il resort ha i suoi vantaggi, ma il costo può essere poco vantaggioso (ma dipende anche da quante persone sarete a dividere i costi).

Non sai da dove iniziare ad organizzare il tuo viaggio a Zanzibar? Parti da qui.

Le escursioni con i Beach Boys

I beach boys, come dice il nome, sono “i ragazzi della spiaggia”: semplicemente sono persone che si avvicinano ai turisti sulla spiaggia e cercano di guadagnare portandoli a fare escursioni. Per quanto riguarda l’affidabilità dei Beach Boys, si è creato un surreale terrorismo psicologico. Il villaggio, ovviamente, vuole vendere le proprie attività, guadagnandoci, cosa che non farebbe se ti affidassi ai Beach Boys. È quindi comprensibile che cerchino di allontanarti anche solo dall’idea di poterti affidare a questi ragazzi.

Sicuramente troverai molti pareri discordanti a riguardo. Qualcuno, ad esempio, dice di non affidarsi ai Beach Boys se non hanno il tesserino di riconoscimento.

Sinceramente? Non ne ho visto uno con il tesserino!

Perchè affidarsi ai Beach Boys, allora?

Innanzitutto i prezzi sono molto più competitivi rispetto a quelli del villaggio, ma non è questa la differenza sostanziale. Con i ragazzi del luogo è possibile vedere una realtà diversa: è molto probabile che insistano per portarti a visitare la scuola ed il villaggio, solo per farti conoscere i loro bambini.
Il consiglio che ti posso dare è quello di affidarti a loro solo per le escursioni via terra (come quella della foresta di Jozani, ad esempio) e di metterli alla prova non affidandoti al primo che passa. Magari potresti chiedere di procurarti una ciotola fatta in un determinato modo e dargli già qualche soldo di “acconto”. Se non tornerà, saprai che quella non era una persona affidabile. In caso contrario, invece, avrai trovato il tuo accompagnatore. Come in ogni luogo del mondo, c’è gente che ti vuole fregare e chi invece svolge il suo lavoro in modo corretto.

A Zanzibar ci sono troppe persone e pochi soldi. Non credi che sia meglio dare i tuoi soldi a chi ne ha realmente bisogno, invece che all’imprenditore di turno proprietario del resort?

Ovviamente questo, però, è solo il mio pensiero personale, frutto della mia esperienza, che non vuole essere un condizionamento.

Potrebbe interessarti anche Zanzibar: quando andare?

Escursioni da fare a Zanzibar (le principali)

  • VISITA A STONE TOWN

    Visita Stone Town, la capitale dell’isola. Nella “città di pietra”, come spesso viene definita, non puoi perderti il Forte arabo, la Casa delle Meraviglie ed il palazzo del Sultano. A Stone Town si può anche visitare un mercato, il Darajani Market. Un tripudio di colori e odori, a volte buoni altre meno, in cui assistere alla vera vita degli Zanzibarini. La visita a Stone Town può essere fatta in autonomia oppure prenotando il tour online

  • TOUR DELLE SPEZIE

    Durante il tour delle spezie una guida ti porterà in una vera e propria piantagione di spezie: Zanzibar viene definita “l’isola delle spezie”, proprio per la varietà di spezie, sapori ed odori che la caratterizza. Durante il tour, potrai acquistare delle spezie per arricchire i tuoi piatti quando tornerai a casa o come ottimo souvenir per amici e parenti. Cliccando qui puoi riservarti il tour per le date che preferisci.

  • ESCURSIONE A PRISON ISLAND E NAKUPENDA

    Un’escursione lunga tutta la giornata, assolutamente da fare. A Prison Island ti verrà raccontata la storia del luogo e l’amaro destino dei suoi prigionieri. Sicuramente molto suggestiva. La giornata si concluderà, sull’isola di Nakupenda: una lingua di sabbia nel bel mezzo del mare, facendo snorkeling tra la barriera corallina. Lo sai che in swahili il nome di quest’isola, significa “ti amo”? Dai un’occhiata al tour o prenotalo in loco nel tuo resort.

Prison Island Zanzibar
Zanzibar escursioni e tour
  • FORESTA DI JOZANI: LA FORESTA ABITATA DA SCIMMIE DI COLORE ROSSO 

    Questa escursione può essere prenotata in loco, con i beach boys o online (ma a mio avviso il prezzo è un pò alto): il tour consiste nella visita dell’unico Parco Nazionale dell’Isola, una foresta di mangrovie, la scoperta di alcune piante e, se tutto andrà come previsto, la vista delle scimmie rosse che vivono solo sull’Isola di Zanzibar. 

    ATTENTO a non avvicinarti troppo alle scimmie: sono molto carine e la voglia di coccolarle potrebbe avere la meglio, ma non farlo! Potrebbero avere l’AIDS e basterebbe un morso per attaccartelo.

Jozani forest Zanzibar
Scimmie rosse Zanzibar
  • BLU SAFARI

    Il Blu Safari è l’escursione adatta per gli amanti dello snorkeling: l’imbarcazione tipica sulla quale salirai, farà tappe nei luoghi più belli in cui ammirare il fondale marino.
    Qui sotto puoi ammirare un’esibizione in stile puramente zanzibarino, in cui viene cantato il famoso “Jambo Mbwana” al ritorno da una giornata di safari blu!

Riproduci video
  • ESCURSIONE A NUNGWI

Le spiagge più famose a Zanzibar sono a Nungwi e Kendwa (nella costa nord): qui il mare è diverso rispetto al resto dell’isola. Il fondale sprofonda molto bruscamente, quindi la variazione delle maree non è molto visibile e potrai fare il bagno in qualunque ora del giorno. Puoi valutare di trascorre la giornata qui e, se hai voglia di un pò di adrenalina, noleggiare una moto d’acqua.

  • TOUR AL BARAKA AQUARIUM

Nei pressi dei villaggio di Nungwi si trova una piccola baia in cui le tartarughe vengono curate e medicate dalle ferite e malattie, prima di essere rimesse nell’Oceano. Potrai nuotare con loro e dargli da mangiare, ma la tassa che pagherai, contribuirà a salvaguardare la specie delle tartarughe marine. Qui puoi prenotare l’escursione.

  • VISITA AI VILLAGGI LOCALI

Una cosa che ti consiglio assolutamente da fare durante il tuo viaggio a Zanzibar, è la visita di almeno un villaggio. Molto probabilmente saranno i Beach Boys stessi a proportelo. Fatti accompagnare in una scuola e passa del tempo con i bambini: ti sapranno regalare emozioni indelebili.

Potrebbe interessarti anche Cosa aspettarsi da un viaggio a Zanzibar.

  • ESCURSIONE IN QUAD

Un’escursione di 4 ore nell’entroterra di Zanzibar, in cui guiderai un quad tra la vegetazione, piantagioni di spezie e fattorie. Durante l’escursione visiterai un villaggio dell’entroterra e uno di pescatori. Ricorda di portare dei doni per i bambini e vestirti in modo adeguato. Prenotalo online per garantirti il posto a bordo!

  • ROCK RESTAURANT E KUZA CAVE

Questo tour ti porterà a visitare il ristorante più famoso ed iconico di Zanzibar: il Rock Restaurant. Qui potrai sorseggiare un ottimo cocktail per rinfrescarti, prima di avventurarti nella foresta e visitare un’antica grotta calcarea e una piscina naturale con acqua cristallina (dalle proprietà curative). Dai un’occhiata al tour completo qui. 

Kuza cave Zanzibar
  • ESCURSIONE PER L’AVVISTAMENTO DEI DELFINI

L’unica escursione che mi sento di sconsigliarti è il tour dei delfini. Verrai condotto in mare fino ad un luogo noto per l’avvistamento dei delfini. Molte saranno le barche che invaderanno questo posto, facendo azzerare le già basse probabilità di vedere anche solo la pinna di un delfino. Sarebbe stata una bella esperienza se solo il turismo non avesse eccesso, come al solito.

  • A causa del clima tropicale e delle calde e limpide acque dell’Oceano Indiano, Zanzibar è il sogno degli amanti delle attività in acqua. L’isola offre una varietà di attività oceaniche, dalle immersioni, al surf, allo snorkeling, alla pesca, per scoprire il mondo che si nasconde sotto le onde. Se invece, hai voglia di un’attività particolare per ammirare l’isola in tutta la sua bellezza da 300 metri di altezza, prenota un’escursione in parasailing.

Costo delle escursioni a Zanzibar

Il costo delle escursioni a Zanzibar varierà notevolmente in base a vari fattori: innanzitutto dipenderà molto da chi ti affiderai o se farai i tour in autonomia. I prezzi che troverai di seguito, sono solo indicativi:

  • Visita guidata a Stone Town – in italiano, durata 3h – 37,70 € a coppia;
  • Tour delle spezie – in italiano, durata 2:30h – 28,11 € a persona;
  • Prison Island e Nakupenda – in italiano, durata 8h – circa 80 € a persona;
  • Foresta di Jozani, mangrovie e scimmie rosse – in italiano, durata 4h – circa 50 €;
  • Noleggio moto d’acqua – durata 1h – 45 € a coppia;
  • Escursione in quad – in italiano, durata 4h – 120 € a coppia;
  • Rock restaurant e Kazu cave – in inglese, durata 6h – 90 € a persona;
  • Nuotare con i delfini – durata 3h – 88 € a persona.

Alcuni consigli per i tour

Porta dei regali

Ricordati di mettere in valigia dei vestiti che non usi più, ma anche materiale scolastico come quaderni e matite da dare ai bambini, soprattutto a quelli che ti sembrano più bisognosi.

Devo essere sincera: noi ci siamo completamente dimenticati di farlo! Non immagini quanto mi sono sentita in colpa, ma per fortuna abbiamo trovato una soluzione. Un Beach Boys ci ha accompagnato, rigorosamente gratuitamente, a visitare il suo villaggio e la scuola. Prima di entrare ci ha chiesto se avevamo qualcosa da dare ai bambini: non avendoli, per pochi dollari ci ha proposto di acquistare matite e quaderni fatti da lui. Non abbiamo esitato un secondo. È stato bellissimo vedere i loro sorrisi mentre gli consegnavamo i doni!

Vestiti in modo adeguato

Per rispetto della cultura locale è inaccettabile indossare abiti succinti e rivelatori in pubblico, e un’attenzione particolare è prevista durante il mese sacro del Ramadaan. È anche sconsigliato mostrare affetto fisico o fumare in pubblico. Nei villaggi le donne possono uscire con le gambe coperte fino a sotto il ginocchio e magliette non troppo scollate; mentre gli uomini non possono circolare a torso nudo. In altre parole, niente bikini né abbigliamento da spiaggia quando non sei al mare!

Non dimenticare l'acqua

Porta con te dell’acqua, vestiti con lunghi abiti leggeri e copri il capo, per evitare insolazioni. Non dimenticare la crema solare, sei all’Equatore!

Non toccare le stelle marine!

Le stelle marine possono morire semplicemente entrando in contatto con le nostre mani! Niente foto instagrammabili, per favore, anche se a Zanzibar ti capiterà di vederne molte: lasciale in acqua e non toccarle mai.

La mia conclusione

Sulla base della mia esperienza, posso dirti che troverai sempre qualcuno che ti vorrà fregare, anche non a Zanzibar. Credo che valga la pena affidarsi ai Beach Boys per vivere un’esperienza ancora più suggestiva ed indimenticabile, soprattutto per visitare i villaggi locali. Le prenotazioni per le escursioni con il villaggio possono essere fatte anche all’arrivo, dunque tanto vale ambientarsi e decidere quali escursioni fare a Zanzibar e con chi farle, una volta là. L’unico caso in cui ti consiglio di prenotare online, è se il tuo viaggio si svolgerà in alta stagione o se non vuoi perderti un’escursione in particolare.

Non sai da dove iniziare ad organizzare il tuo viaggio a Zanzibar? Parti da qui.

E tu, sei mai stato a Zanzibar? Vuoi raccontarci la tua esperienza o ti va di suggerire qualche escursione da fare? Lascia il tuo commento!

A presto.

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Iscriviti alla nostra newsletter e unisciti agli altri 54 iscritti.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

45 Condivisioni

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

45 Condivisioni
Share
Tweet
Share
Pin