Cosa vedere alle Lofoten i luoghi più belli
EUROPA,  Lofoten,  Norvegia

Cosa vedere alle Isole Lofoten: i luoghi più belli

Cosa vedere alle Isole Lofoten, in un posto che odora di pesce e di pace? Uno dei luoghi al mondo in cui il verso dei gabbiani ti accompagna, quasi ti culla, ed il loro volo rende ogni scorcio più suggestivo.

Con quest’atmosfera è davvero facile immedesimarsi, sentire il sole sul viso e la brezza su tutto il corpo, tanto da riuscire a farmi sognare ancora. Ma non voglio che per te sia solo un sogno: voglio aiutarti a rispondere alle domande:

“Cosa vedere alle Lofoten? Quali sono i luoghi più belli?”.

Per rispondere a queste domande, ho preparato per te una mappa con i segnaposti degli scorci più suggestivi delle isole Lofoten. Ti va di scoprirli insieme? Cercherò di spiegarteli e, in fondo all’articolo, troverai la mappa da consultare su Google Maps e portare con te.

Che altro aggiungere insomma? Mettiamoci subito all’opera!

Indice

Hamnøy, vista dal ponte

La Ravensburger, ne ha fatto un puzzle. Windows l’ha inserita negli sfondi disponibili. Di cosa sto parlando? Di Hamnøy. Forse il luogo più rappresentativo delle Lofoten, tanto che qualunque villaggio delle Lofoten cerchi su Google immagini, esce questo scatto.

Non per niente: Hamnøy è davvero un luogo suggestivo!

Le casette rosse dei pescatori (i rorbuer) sono in una posizione tale che sembrano dominare il mare. Le onde, a loro volta, si infrangono sulla roccia su cui si posano e la montagna sembra essere lì, nello sfondo, in segno di protezione.

Per scattare questa foto, dovrai posizionarti sul ponte di Hamnøy, dal quale avrai una vista senza eguali (non per niente ho scelto questo luogo come copertina per l’articolo! 😅)

Rambergstranda, la spiaggia bianca

Rambergstranda spiaggia bianca Lofoten
Rambergstranda spiaggia bianca Lofoten

Spostandoti a Ramberg, non potrai non fermarti ad ammirare questa spiaggia. Innanzitutto per la suggestione del luogo, difficile da trasmettere a parole. Una baia ampia, con spiaggia bianchissima decorata da qualche roccia nera. Sullo sfondo le creste frastagliate delle montagne e qualche piccola casetta a decorare il tutto. Proprio su questa spiaggia si trova anche una piccolissima casetta rossa posizionata proprio fronte mare.

La chiesa di Flakstad

Cosa mette in valigia per un viaggio alle Lofoten in inverno

L’antica chiesa in legno di Flakstad è da visitare, non solo per il fatto che è molto antica (costruita nel 1780), ma anche per il luogo scenico ed apocalittico in cui si trova. Accanto alla chiesetta, inoltre, mi sono divertita a scattare qualche foto a delle mucche del luogo, pelosissime ed impassibili al forte vento.

La collinetta di Sakrisøya

Se non ammettessi che questo è il mio luogo preferito delle Lofoten, sarei falsa. Quando mi chiedono “Cosa vedere alle Lofoten?” la collinetta di Sakrisøya è la prima cosa che mi viene in mente, ma tra poco capirai anche tu perchè!
Appena dopo il piccolo villaggio di Sakrisøy, attraverserai un ponte. Svolta subito a destra e, appena dopo, troverai un punto per lasciare l’auto. Qui potrai scattare qualche foto agli arancionissimi rorbuer di Sakrisøy e realizzare quanto è limpida l’acqua da queste parti, praticamente caraibica.

 

Fatto questo, prosegui lungo il sentiero a sinistra della piccola piazzola e, in pochi minuti arriverai sulla cima della collinetta.

Quello che amo di questo luogo è che nonostante io sia andata alle Lofoten in inverno più volte, sono sempre riuscita a raggiungere la cima e godere di uno spettacolo unico. Sakrisøy, Reine e Hamnøy in lontananza. Montagne e creste frastagliate e poi mare, mare fino a perdita d’occhio.

Potresti anche valutare di soggiornare in questi rorbuer: sicuramente una delle cose da fare alle Lofoten è proprio questa!

Sakrisøy rorbuer: questi rorbuer sono su un’isola collegata dal resto delle Lofoten da ben 2 ponti. Questo alloggio per me è stato il primo in cui ho pernottato in un rorbue alle Lofoten, quindi particolarmente speciale. Su questa piccola isola troverai anche un ristorante. Prima di concederti un bel sonno ristoratore nel caldo tepore della tua casetta di legno, però, se sarai alle Lofoten in inverno, sappi che la collinetta di cui ti ho appena parlato è perfetta per vedere l’aurora boreale! Guarda verso Nord, e se il cielo sarà limpido, la vedrai.

La casetta gialla di Sakrisøy

Casetta gialla di Sakrisoy i luoghi più belli delle Lofoten
La casetta "gialla" di Sakrisøy

Forse per colpa (o merito) di Instagram, questa casetta  ha fatto davvero il giro del web. Si trova a Sakrisøy, vicino ad Anitas Seafood. Ancora una volta, la montagna dietro la protegge. Tranne nei giorni nuvolosi, come questo.. Poco più avanti c’è anche un pontile che trasmette una sensazione quasi apocalittica.

Å Hamna Rorbuer

Ad Å si trovano dei caratteristici rorbuer rossi, in cui ti consiglio di trascorrere almeno un paio di notti. Å Hamna Rorbuer è un luogo suggestivo sia all’interno che all’esterno: appena aprirai la porta verrai catapultato nel tepore delle case dei pescatori, in cui il legno la fa da padrona ed il caldo tepore, con vista direttamente sul mare, ti faranno venire voglia di chiamare quel luogo “casa”. Inoltre, se scenderai vicino al museo dello stoccafisso, potrai vederle frontalmente, in tutta la loro bellezza.

Cosa fare alle isole Lofoten
Å Hamna Rorbuer
Dormire in un rorbu Lofoten cosa fare
Un rorbue all'interno

Tram Damperi

Una vecchia fabbrica in cui si lavorava il merluzzo, ben conservata, che oggi fa parte del museo del villaggio di pescatori di Å. Proseguendo, anche a piedi, si arriva ad altre casette rosse del villaggio di pescatori di Å.

Utsiktspunkt Å, Lofoten

In quella che è stata definita “la punta estrema delle Lofoten”, si trova un posto molto bello, che risveglia emozioni uniche. Qui la terra finisce ed inizia il mare per davvero. Mare, mare, mare fino a perdita d’occhio, tanto da pensare che quello sia davvero il punto dove finisce il mondo.

Potrebbe interessarti anche: Cosa fare alle isole Lofoten in inverno.

Reine

Come organizzare un viaggio alle Lofoten
Reine in inverno

Reine è uno dei luoghi più famosi delle isole Lofoten, sia per il suggestivo scenario della sua posizione che per le cime che la circondano. La montagna più famosa è il Reinesbringen, dalla quale assistere, a perdita d’occhio, alle vere e proprie Lofoten fatte di piccoli lembi di terra e villaggi.

Henningsvær

Per raggiungere una delle più famose località turistiche delle Lofoten, Henningsvær, bisogna percorrere in auto una strada che costeggia il mare. Il tragitto per raggiungere questo villaggio, si sviluppa ai piedi di grandi massi che si gettano a picco nel mare, attraversando anche due ponti. Uno scorcio sicuramente suggestivo di Henningsvær, è il punto panoramico sul porto: nel buio della notte polare, le luci delle case si riflettono nelle fredde e limpide acque norvegesi.

Proseguendo lungo questa strada, si trova anche il famoso stadio di Henningsvær. Sicuramente c’è da dire una cosa: visto da terra, questo piccolo campo da calcio, non ha molto da offrire. Gli unici dubbi che ti fa sorgere, riguardano al numero di palloni che saranno finiti sicuramente in mare. Il vero spettacolo si vede dall’alto: purtroppo non ci sono cime vicine abbastanza alte dalle quali ammirarlo, ma grazie all’uso di un drone, si può capire la vera essenza di Henningsvær, che sembra avere un’isola tutta per se.

I ponti di Fredvang

Un altro luogo dal quale cercare di comprendere quanto l’uomo si sia ingegnato per rendere le Lofoten non solo un luogo spettacolare, ma un luogo spettacolare in cui vivere, è sicuramente Fredvang. Da qui, si possono ammirare i due simbolici ponti che permettono a Fredvang di essere un villaggio meno isolato di quanto sarebbe senza: i due ponti, infatti, sono l’unico collegamento stradale che questo villaggio ha con il resto della Norvegia.

Cosa vedere alle Lofoten I ponti di Fredvang
I ponti di Fredvang

Svolvær

Se ti stai chiedendo cosa vedere nei pressi di Svolvær, la principale cittadina delle Lofoten, ecco qualche piccolo consiglio. L’attrazione più suggestiva è sicuramente Fiskerkona, “la moglie del pescatore”, un faro in bronzo in cui è rappresentata una donna. Questa statua sta a simboleggiare le mogli dei pescatori, che salutano, con l’espressione di qualcuno che vuole dire di prestare attenzione. La statua è rivolta verso il mare, perché ha un ruolo funzionale per i marinai che rientrano è Svolvær, ma è possibile raggiungerla anche da terra.

Appena prima della scultura in bronzo, potrai anche visitare dei bunker della seconda guerra mondiale (che troverai nella mappa sull’isola di Kuba). Presta attenzione perché si mimetizzano abbastanza bene con il territorio che li circonda, ma, una volta trovato l’ingresso potrai passeggiare tra palafitte di stoccafisso e luoghi di una grande importanza storica. Quest’area prende il nome di Kjeøya kystbatteri.

La cattedrale delle isole Lofoten, Vågan Church, è a poca distanza da Svolvær. Carina all’esterno, ma non credo valga la pena spendere 40 corone (circa 4 euro) per visitarla all’interno.

I luoghi più belli delle Lofoten: la mappa

Ho preparato per te una mappa con le cose cosa vedere alle Isole Lofoten. Sono i 17  luoghi, a mio avviso più belli delle Lofoten. Cliccando sulla mappa qui sotto puoi comodamente consultarli e portarli con te su Google Maps.

Non sai da dove iniziare per organizzare il tuo viaggio alle Isole Lofoten? Parti da qui!

I luoghi più belli delle Lofoten mappa
Clicca sulla mappa per aprirla su Google Maps

Spero di essere riuscita a portarti, anche solo per qualche istante, in questo piccolo angolo di paradiso, facendoti vedere cosa potresti fare alle isole Lofoten.

Se hai qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento qui sotto! A presto!

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Iscriviti a Sarà Perchè Viaggio tramite mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Unisciti a 102 altri iscritti

Ti è piaciuto quello che hai letto?
[Totale voti: 14 Media: 5]

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

11 Comments

Rispondi

195 Condivisioni
Condividi
Tweet
Condividi
Pin