Cosa Vedere a Verona in 2 giorni: itinerario (con Mappa)

Cosa vedere a Verona in 2 giorni itinerario

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Verona, devi sapere che questa è una città che si può visitare in un giorno, ma due giorni pieni sono perfetti sia per goderti le attrazioni principali con tutta calma che, eventualmente, visitare anche qualcosa nei dintorni. Se hai solo un giorno a Verona, ti basterà seguire l’itinerario del giorno uno che racchiude le attrazioni principali. Siccome sono certa che anche tu ami la praticità e che ti piaccia ottimizzare i tempi, all’interno dell’articolo troverai l’itinerario da aprire comodamente sul tuo smartphone da seguire mentre sarai in città. Questo non ti farà perdere nulla di ciò che devi vedere assolutamente a Verona. Inoltre scoprirai una, e dico una sola e unica, cosa da acquistare per visitare la città e risparmiare (saltando le file in biglietteria!). Beh, che dici non vedi l’ora di saperne di più? Allora iniziamo subito!

Stai prenotando all'ultimo minuto? 

Ecco i migliori biglietti e tour a Verona:

Cosa vedere a Verona in 2 giorni: indice

  • Cosa Vedere a Verona: Giorno 1
  • ...

    Cosa Vedere a Verona: Giorno 1

    Se stai per visitare Verona, una cosa che ti farà risparmiare tempo e denaro sarà optare per la Verona Card (da € 20). Una volta acquistata non spenderai un solo centesimo di più, perché al suo interno sono incluse tutte le attrazioni principali, in cui potrai anche saltare la coda in biglietteria. L’unico caso in cui questa non faccia al caso tuo? Se hai in programma una semplice passeggiata per la città senza entrare in alcuna attrazione. Una volta acquistata la card, scopri cosa vedere a Verona in questo primo giorno (non ti preoccupare di salvare la mappa ora, la troverai al termine della lettura in fondo all'articolo).

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: preferisci iniziare a scoprire la città con una guida locale? Allora valuta di partecipare ad un Free Tour di Verona oppure ad un tour guidato di appena 2 ore prima di iniziare. 

    1 - Arena di Verona

    La prima tappa di questo primo giorno a Verona è sicuramente l’Arena, collocata di fronte ai Giardini Vittorio Emanuele e situata in Piazza Bra. Grazie alla Verona Card potrai accedere all’arena saltando la fila davanti alla biglietteria. Qui ti verrà consegnato anche il biglietto d’ingresso. Vale la pena raggiungere gli scalini più alti dell’arena per ammirare il profilo della città e i monumenti che la compongono spuntare a ogni passo. Visitandola intuirai facilmente che le dimensioni dell’Arena erano originariamente più ampie, e lo capirai perché vedrai svettare una piccola parte esterna che supera per altezza e larghezza l’attuale monumento. Devi sapere, infatti, che l’anello esterno era costituito da un marmo calcareo rosso, meno elastico e di conseguenza più soggetto a rotture. Questo ne ha provocato la caduta durante un violento terremoto. Questi mattoni sono stati poi utilizzati per decorare alcune parti della città ed è possibile vederli ad esempio negli angoli delle case. All’interno dell’arena si svolgono prevalentemente concerti d’opera senza l’utilizzo di microfoni, proprio come avveniva un tempo, sfruttando semplicemente la forma ellittica dell’edificio. 

    Curiosità: lo sapevi che l'Arena di Verona è stata costruita prima del Colosseo di Roma? Se vuoi saperne di più sull’Arena di Verona e la sua storia, puoi partecipare ad un tour con una guida locale.

    2 - Via Giuseppe Mazzini (BONUS: negozio Benetton)

    Prosegui la tua giornata all’insegna delle cose da vedere a Verona lungo Via Giuseppe Mazzini. Capirai di aver imboccato la strada giusta non solo per la scritta Via Mazzini che troverai incisa a terra, ma anche per la bellissima pavimentazione lucida rosa e bianca. Qui si trovano negozi di moda e abbigliamento, ed un negozio della Benetton davvero particolare: nel piano più basso, e più precisamente nella sezione uomo, potrai vedere dei resti romani situati al di sotto del livello della strada attuale.  

    Sotto l'ex cinema Astra (poco distante da Via Mazzini), sono state recentemente ritrovate altre rovine romane, con affreschi e mosaici preziosi. Al momento l'edificio non è accessibile al pubblico, ma in futuro potrebbe diventare un'altra attrazione da vedere a Verona.

    Via Giuseppe Mazzini Verona

    3 - Casa di Giulietta

    La terza tappa di questo itinerario è una delle più gettonate e in cui c’è sempre molta coda (ma non ti preoccupare, appena sotto troverai un consiglio per evitarle). Varcato il portone giungerai nel cortile di casa di Giulietta, in cui potrai ammirare il famoso terrazzo e la statua della donna appena sotto. La casa è costituita da 3 piani, visitabili in circa 20 minuti. La casa è stata resa famosa dalle note vicende di Romeo e Giulietta, in quanto l’edificio conosciuto come “stallo del Cappello” e utilizzato come locanda, venne identificato come casa di Giulietta per via dello stemma raffigurante un cappello scolpito sull'arco che affaccia sul cortile interno.

    La Casa di Giulietta è inclusa nella Verona Card, quindi non dovrai pagare un centesimo di più per visitarla (ma dovrai prenotare il giorno e l'ora di ingresso, come spiegato qui sotto).

    Cosa vedere a Verona la Casa di Giulietta

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: anche se avrai acquistato la Verona Card, per entrare a casa di Giulietta dovrai selezionare un giorno e un orario di visita. Collegati al sito museiverona.com per prenotare gli orari di ingresso nei monumenti come l’arena, la casa di Giulietta e altri musei civici di Verona inclusi gratuitamente nella Verona Card. Procedi come se volessi acquistare un nuovo biglietto e poi seleziona: “Omaggio VERONA CARD” al momento del pagamento. Questo ti garantirà l’accesso in un determinato orario e farà risparmiare un sacco di tempo. Inoltre non ti costerà un centesimo di più.

    4 - Chiesa di San Fermo Maggiore

    Prosegui il tuo itinerario di cosa vedere a Verona in due giorni lungo Via Leoni attraversando l’omonima porta risalente all’epoca romana. Poco dopo giungerai alla chiesa di San Fermo Maggiore, un bell’esempio di edificio in stile gotico. Anche l’ingresso a questa chiesa è incluso nella Verona Card.

    Chiesa di San Fermo Maggiore Verona

    5 - Piazza delle Erbe: una cosa da vedere a Verona in 2 giorni

    Facendo ritorno verso Via Cappello, giungerai a Piazza delle Erbe. Al centro della piazza troverai dei graziosi mercatini e potrai respirare una piacevole atmosfera. Al centro vedrai anche La Tribuna (utilizzata in passato per differenti cerimonie), la Fontana della Madonna e la Colonna di San Marco.

    Piazza delle Erbe una cosa da vedere a Verona in 2 giorni

    Collegati a questa pagina delle offerte per scoprire gli alloggi con il miglior rapporto qualità prezzo per le tue date.

    6 - Torre dei Lamberti

    Ai lati di Piazza delle Erbe vedrai svettare una torre alta: si tratta della Torre dei Lamberti. L’ingresso si trova nei pressi del Cortile di Mercato Vecchio e ti permetterà di godere di belle viste sui tetti e il profilo di Verona, nonché la sottostante Piazza dei Signori. Il costo del biglietto è incluso nella Verona Card, ma se avessi deciso di non acquistarla, potrai acquistare il biglietto di ingresso alla sola Torre dei Lamberti online qui

    Torre dei Lamberti

    7 - Piazza dei Signori e Arche Scaligere

    Terminata la visita alla Torre dei Lamberti e dopo aver ammirato la Piazza delle Erbe ed i tetti della città dall’alto, prosegui il tuo itinerario di due giorni a Verona attraversando Piazza dei Signori e ammirando la bellezza dei palazzi che la circondano. Al centro della piazza vedrai anche una statua di Dante, ed è il motivo per il quale questa viene anche chiamata Piazza Dante. Attraversa l’arco tra i palazzi e raggiungi la chiesa di Santa Maria Antica della quale ammirare anche il cimitero monumentale esterno, le cosiddette Arche Scaligere, in cui riposano i Signori di Verona in tombe dallo stile gotico.

    Arche Scaligere

    8 - Cosa vedere a Verona in 2 giorni: la vista panoramica da Castel San Pietro

    Non potrei non consigliarti di raggiungere la più bella terrazza panoramica sulla città in questo articolo dedicato a cosa vedere a Verona! Nel tardo pomeriggio (perfetto se al tramonto) raggiungi il piazzale di Castel San Pietro, attraversando il bellissimo Ponte Pietra che sovrasta le acque dell’Adige. Da qui scegli se imboccare la strada sulla sinistra che ti porterà alla partenza della funicolare per raggiungere il Castello, oppure la scalinata sulla destra e raggiungerlo a piedi. Se opterai per la seconda alternativa, sappi che la salita non è ripida come si potrebbe pensare. Inoltre a circa metà scalinata troverai anche un piccolo parco in cui poterti riposare e riprendere le energie, mentre godi di belle viste sulla città. 

    Vista panoramica su Verona

    Cerchi una struttura in buona posizione in cui dormire a Verona? Allora dovresti dare un'occhiata al Verona Center, nei pressi dell'Arena, o a Casa Corvina, situata nei pressi del castello che offre meravigliose viste sulla città. Se hai più tempo, invece, ti consiglio di approfondire in questa guida dove troverai consigli su dove dormire a Verona.

    Cosa Vedere a Verona in 2 giorni: Giorno 2

    Se hai in programma di seguire il mio itinerario di 2 giorni a Verona, la scelta più conveniente è quella di acquistare la Verona Card valida 48h. Con solo 5 euro di differenza rispetto a quella valida 24h, ti farà risparmiare parecchi costi di biglietti di ingresso anche in questa seconda giornata. 

    1 - Tomba di Giulietta nel Museo degli Affreschi

    Una cosa fuori dagli itinerari turistici è sicuramente il Museo degli Affreschi di Verona: al suo interno, oltre a numerosi affreschi, si trova anche la tomba di Giulietta. Per accedere dovrai entrare dalla parte occidentale del chiostro e, una volta percorsa la scala in pietra, potrai vedere il sarcofago in marmo rosso che secondo la leggenda ha ospitato le spoglie di Giulietta Capuleti. Anche in questo caso il biglietto di ingresso è incluso nella Verona Card.

    Cosa vedere a Verona in 2 giorni la Tomba di Giulietta

    2 - Ponte e Museo di Castelvecchio

    Attraversa la città in direzione del Museo di Castelvecchio e raggiungi il bellissimo ponte in mattoni rossi adiacente. Il Castello è un bellissimo monumento storico in cui sono custoditi dipinti, sculture, reperti archeologici, armi, monete, medaglie e stampe. Il Ponte di Castelvecchio regala belle viste sull’Adige ed è il luogo più romantico per una passeggiata durante una bella giornata di sole.
    E indovina un po'? Anche il Museo di Castelvecchio è incluso nella Verona Card!

    Ponte di Castelvecchio

    3 - Pozzo dell'Amore

    Terminata la visita del Castelvecchio, percorri Corso Cavour fino a giungere al Pozzo dell’Amore. Anche se effettivamente è un semplice pozzo in una stradina chiusa, questo luogo custodisce un’altra drammatica storia (o meglio leggenda) di giovani innamorati. Se ti va di approfondire, trovi la leggenda completa qui.

    Pozzo dell'Amore

    4 - Casa di Romeo

    Dopo aver attraversato Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori, fai una brevissima tappa a casa di Romeo.. ma senza troppe pretese. Si tratta semplicemente di un cartello marrone sulla parete esterna di una casa privata e non è visitabile. Se sei un appassionato di letteratura e preferisci scoprire a fondo la storia di Romeo e Giulietta nei luoghi narrati da William Shakespeare, dovresti dare un'occhiata a questo tour dedicato.

    5 - Basilica di Santa Anastasia: una cosa da vedere a Verona in 2 giorni

    Prosegui il tuo itinerario di due giorni a Verona raggiungendo la Basilica di Santa Anastasia (l’ingresso è incluso nella Verona Card). La struttura è in stile gotico, ma la facciata non è mai stata portata a termine. Vale la pena visitarla al suo interno per ammirare le colonne e gli affreschi. Tra gli affreschi che potrai vedere al suo interno spicca soprattutto quello di Pisanello, raffigurante San Giorgio e la principessa. 

    Basilica di Santa Anastasia Verona

    6 - Cattedrale di Santa Maria Matricolare, Duomo di Verona

    Il complesso del Duomo di Verona è costituito da differenti edifici: il Duomo, il Battistero di San Giovanni e la chiesa di Sant’Elena. L’edificio è costituito da pietre chiare e l’ingresso si trova sulla parete laterale (anche questo incluso nella Verona Card). Al suo interno potrai ammirare una fonte battesimale ottagonale risalente al tredicesimo secolo e i resti archeologici di due basiliche, sopra le quali è stato costruito il complesso del Duomo.

    Duomo di Verona

    Cosa Visitare nei dintorni di Verona

    Il Santuario della Madonna della Corona è un edificio di culto incastonato nella roccia a poca distanza da Verona. Si trova ad appena 40 km dalla città, quindi potrebbe essere una cosa da valutare di inserire nell'itinerario (indicazioni qui). Dopo aver lasciato l'auto nel parcheggio nel paese di Spiazzi, dovrai imboccare a piedi una strada in discesa, percorrendo il tragitto asfaltato per meno di 1 km o seguendo le scalinate che tagliano dal bosco. Prima di imboccare l'ultimo pezzo di strada situato all'interno di una galleria scavata nella roccia e percorribile solo a piedi, potrai ammirare il Santuario dalla prospettiva che ti farà capire esattamente perché si dice essere incastonato nella roccia. Prosegui poi lungo la galleria, attraversa le botteghe e dopo un'ultima scalinata, giungerai di fronte al Santuario.

    Santuario Madonna della Corona

    Consigli per visitare Verona

    • Acquista la Verona Card della validità di tuo interesse (24h o 48h).
    • Se raggiungerai la città in auto, lasciata al Parcheggio Saba Arena (indicazioni qui) convenzionato con la card e davvero comodo. Questo ti darà diritto ad uno sconto del 10% sulla tariffa.
    • Muoversi a piedi è molto piacevole a Verona, ma non scordarti che hai diritto al trasporto pubblico urbano gratuito con la tua card.
    • Ritira la tessera all’ufficio turistico nei pressi dell’Arena (qui le indicazioni) e ricorda di presentarti in anticipo soprattutto nei weekend di alta stagione.
    • Anche se inclusi gratuitamente nella tessera turistica, assicurati di riservare gli orari di ingresso nelle attrazioni che ti interessano su museiverona.com. La procedura è gratuita, ma ti eviterà un sacco di perdite di tempo (la prenotazione è obbligatoria per l’ingresso alla Casa di Giulietta).

    Con questa guida spero davvero di essere riuscita a darti tutte le informazioni necessarie ed i consigli utili per visitare Verona in 2 giorni. Ricorda che per praticità puoi aprire l’itinerario del giorno 1 e del giorno 2 comodamente sul tuo smartphone con l’App di Google Maps. Se dovessi avere qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento qui sotto e ti risponderò con piacere. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto.

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.649 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *

    Vai di fretta?

    Organizza la tua visita a Verona in meno di 15 minuti!

    Cerca le migliori offerte di voli per Verona (da € 29).

    Scegli la zona migliore in cui dormire a Verona (da € 71).

    Acquista la Verona Card e visita le attrazioni gratuitamente (da € 20).

    Prenota una visita guidata della città per approfondire (da € 35).

    4 commenti
    1. Silvia
      Silvia dice:

      Ciao. Questo week-end passeremo un paio di giorni a Verona e ho approfittato delle informazioni del tuo blog. Consigli per dove mangiare in città? Grazie. Ciao

      Rispondi
      • Eleonora Ongaro
        Eleonora Ongaro dice:

        Ciao Silvia, mi dispiace ma da vegetariana non potrei consigliarti ristoranti tradizionali a Verona. Ho però fatto qualche ricerca online e tra i migliori recensiti ti segnalo “Hosteria 17” e “Osteria il Ciottolo”. Mi spiace non poteri essere d’aiuto più di così e vi auguro un meraviglioso weekend a Verona. Un caro saluto e a presto!

        Rispondi
        • Maria Luisa
          Maria Luisa dice:

          Ciao Eleonora,
          sarò a Verona per 2 giorni a maggio.
          Sono anche io vegetariana. Cosa mi consigli per mangiare in centro?
          Inoltre, dato che verrò in treno, quali posti sono più facilmente raggiungibili nei dintorni?
          Ti ringrazio,
          MLuisa

          Rispondi
          • Eleonora Ongaro
            Eleonora Ongaro dice:

            Ciao Maria Luisa, purtroppo i piatti tipici della regione sono quasi tutti a base di carne, ad esclusione degli gnocchi e della polenta (spesso accompagnata dalla carne, ma magari c’è possibilità di avere un contorno diverso). Anche il risotto all’Amarone è un piatto tipico, ma è sempre meglio chiedere perché alcune versioni includono il midollo di bue e il brodo di carne. In ogni caso non avrai difficoltà a trovare piatti vegetariani a Verona, anche se purtroppo non tipici. Con i mezzi dovresti riuscire a raggiungere sia il Santuario della Madonna della Corona (qui l’itinerario su Google Maps), che il Parco Giardino Sigurtà (ecco qui le indicazioni). Spero di esserti stata utile, un caro saluto e buona Verona!

            Rispondi

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *