Cosa Vedere a Marrakech in 3 Giorni: itinerario (con Mappa)

Cosa vedere a Marrakech in 3 giorni itinerario

Prima di scoprire cosa vedere a Marrakech in 3 giorni, sappi che questo tempo sarà sufficiente sia per visitare le principali attrazioni della città, che per concederti una breve gita nei dintorni. L’attività principale che svolgerai qui sarà passeggiare senza una meta nei souk della Medina, ossia le strette e intricate vie in cui vengono esposti pezzi di artigianato, tessuti, lampade dorate, spezie, enormi tappeti, scarpe, borse in pelle, ma anche frutta, verdura e carne. A Marrakech ci sono alcune interessanti attrazioni da visitare e bellissimi Riad (le abitazioni tipiche del luogo) in cui alloggiare. Per prepararti al meglio alla tua partenza, in questo articolo troverai anche qualche consiglio che ti aiuterà a sentire la vera anima di questo luogo.

Cosa vedere a Marrakech in 3 giorni: indice

  • Giorno 1 a Marrakech: Medina, Jardin Secret e Piazza Jemaa el-Fna
  • ...
  • Giorno 2 a Marrakech: Jardin Majorelle, Hammam e Tour nel deserto
  • Giorno 3 a Marrakech: Tombe, palazzi e tramonto sulla piazza
  • FAQ - Domande con Risposte
  • Giorno 1 a Marrakech: Medina, Jardin Secret e Piazza Jemaa el-Fna

    In questo primo giorno a Marrakech ti consiglio di perderti e vagare senza una meta all’interno della Medina, il quartiere storico della città, per iniziare a farti un’idea di questo affascinante luogo in cui tutti gli edifici sono di un colore rossastro. Ecco spiegato perché Marrakech viene chiamata anche la “città rossa del Marocco”. Dai un’occhiata all’itinerario suggerito per questa giornata, ma usalo come base di partenza e poi lasciati guidare dall’istinto. 

    Non ti preoccupare di salvare ora le mappe: alla fine dell’articolo troverai i link per aprirle su Google Maps e modificarle a tuo piacimento. Comodo, no? 🙂

    1 - La Medina, il centro storico di Marrakech

    Quale modo migliore di iniziare questo itinerario di 3 giorni a Marrakech se non perdendosi? Ti capiterà più volte di non sapere più dove sei mentre passeggi tra le intricate vie della Medina, ma non ti dovresti preoccupare più di tanto: sta proprio in questo il bello! Passeggia per le vie entro le mura della Città Rossa, ma assicurati che il tuo navigatore sia abbastanza ricettivo (spesso basta aver installato Google Maps sullo smartphone ed avere accesso a internet, perché le mappe offline non funzionano con i percorsi a piedi. Acquista una sim locale in aeroporto o fai una eSIM con l’App Airalo). 

    Se preferisci, sappi che anziché vagare in autonomia tra i souk, puoi partecipare ad una visita guidata di Marrakech in italiano (da € 15). 

    La Medina di Marrakech

    L’orario migliore per godersi la Medina è la mattina, quando i venditori alzano le saracinesche e la maggior parte dei turisti è ancora a fare colazione nel proprio Riad. Questo ti permetterà di goderti meglio Marrakech, rendendo più tollerabile l’aumento dell’afflusso turistico, del traffico caotico, dello smog dei motorini nei souk e delle richieste di acquistare qualcosa, qualsiasi cosa, durante la giornata. Anche se le esperienze sono molto soggettive, il mio suggerimento è quello di prepararti al “peggio”: i venditori fanno parte del gioco, la contrattazione anche, ma goderti il tutto con un animo rilassato ti aiuterà a custodire un bel ricordo di Marrakech. Se viaggerai in famiglia o in gruppo, potrebbe essere interessante valutare questa visita privata di Marrakech in italiano.

    2 - I Souk di Marrakech

    Come diretta conseguenza del passeggiare nella Medina, c’è l’inevitabile visita dei Souk (o Suq). Strette vie strabordanti di bancarelle in cui pedoni, scooter, carretti trainati dagli asini e più grandi e ambiziosi mezzi motorizzati sfrecciano. Spesso contemporaneamente. Per cercare di evitare di farsi male con uno di questi mezzi, è bene stare sempre in parte e guardarsi letteralmente le spalle. Il rischio di farsi male nei souk è piuttosto alto e, io stessa, ho visto una donna venire colpita al braccio da uno di questi mezzi. Di solito queste strette vie hanno delle tettoie sopra di loro, che fanno bloccare lo smog dei gas di scarico dei mezzi, tanto da rendere l’aria pesante da respirare. 

    Ci sono diversi tipi di souk, suddivisi generalmente per tipologia di prodotti: lampade, spezie e generi alimentari, tessili, scarpe e borse in pelle, argenteria e tanto altro. Ricorda che qui i venditori locali provano a sparare un prezzo alto che non corrisponde al reale valore dell’oggetto. Come ti dicevo questo fa parte del gioco e contrattare è l’unico modo per non farti fregare (a meno che il prezzo non sia già onesto). Se non riuscissi a comprare l’oggetto al prezzo che ritieni corretto, ricorda che probabilmente lo troverai uguale qualche bancarella più in là. Insomma, armati di Dirham marocchini e tecniche di contrattazione.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: preleva della moneta locale e assicurati di averne sempre un pò con te. Gli acquisti nei souk ed i biglietti di ingresso della maggior parte delle attrazioni accettano pagamento solo in contanti.

    3 - Jardin Secret

    Quando sarai stanco dei suoni della Medina, potrai cercare riposo sensoriale all’interno del Jardin Secret. Una volta varcata la porta d’ingresso che affaccia su un souk, entrerai in questo rigoglioso giardino accompagnato dal cinguettio degli uccellini. La struttura si divide in due aree: un giardino esotico e un giardino islamico, dotato del sistema di irrigazione originale risalente a più di un secolo fa.

    Il biglietto di ingresso ha un costo di 100 dirham (circa 9 €) e di 40 dirham per accedere alla torre opzionale (qui il sito ufficiale).

    Jardin Secret

    4 - Piazza Jemaa el-Fna

    Dire che Piazza Jemaa el-Fna è un luogo unico nel suo genere, è un’affermazione che non potrebbe calzarle più a pennello. Dal 2001 questa piazza è patrimonio UNESCO e credo che nessuna parola possa descriverla realmente. Ti capiterà più volte di passare in questa grande piazza e ogni volta ci sarà qualcosa di diverso. Durante il giorno troverai bancarelle di frutta, incensi, olio d’argan, donne che fanno l'hennè, incantatori di serpenti e ammaestratori di scimmie (dei quali parleremo tra poco). La sera vedrai aggiungersi anche stand gastronomici, venditori di lanterne e tanto tantissimo altro. Insomma, è un luogo in continuo mutamento in grado di dare il meglio di sé al calar del sole: lasciati trasportare da questa piazza così unica, straordinaria e indubbiamente bizzarra.

    Piazza Jemaa el-Fnaa

    Ci tengo a darti alcune mie personalissime considerazioni su questa piazza:

    NON fotografare, NON dare la benché minima attenzione agli incantatori di serpenti o agli addestratori che tengono le scimmie vestite di tutto punto legate ad una catena di ferro. NON dobbiamo fomentare queste pratiche che fanno soffrire gli animali per… il gusto del “divertimento”? Quale divertimento? 

    Consiglio da donna a donna: sappi che faresti bene ad attraversare la piazza con le mani in tasca o comunque conserte. Questo perché per ben due volte mi sono ritrovata con la mia mano tra le mani di una signora dell’henné, con la siringa puntata che stava per iniziare a fare qualcosa che non avevo assolutamente chiesto (stavo semplicemente camminando). Se dovesse capitare, togli immediatamente la mano e non aspettare che inizi a fare qualcosa gratuitamente. Non sarà gratuito. 

    5 - Moschea di Koutoubia

    La Moschea di Koutoubia è uno dei simboli della città ed è assolutamente una cosa da vedere a Marrakech in 3 giorni. Si raggiunge facilmente dalla Piazza Jemaa el-Fna. La cattiva notizia è che solo i musulmani possono farvi ingresso. Per rendere più magica la sua visita (seppur esterna), ti suggerisco di essere lì in uno degli orari in cui il canto del Muezzin richiama alla preghiera. Se vuoi puoi dare un’occhiata agli orari della preghiera a Marrakech su questa pagina.

    Una curiosità: se hai già visitato Siviglia e il minareto di questa moschea ti sembra familiare, sappi che non ti stai sbagliando. Proprio questo è stato usato come modello per costruire la Giralda di Siviglia.

    Moschea di Koutoubia

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: durante il tuo soggiorno ti suggerisco di alloggiare in un tradizionale Riad situato all’interno della Medina, per poterti rilassare una volta terminata la visita del centro di Marrakech. Io mi sono trovata molto bene al Riad Dar Saad soprattutto per la posizione, ma se cerchi strutture con offerte per le tue date, ti basterà collegarti a questa pagina ed avviare la ricerca.

    Giorno 2 a Marrakech: Jardin Majorelle, Hammam e Tour nel deserto

    Come ti ho anticipato all’inizio dell’articolo tra le cose da vedere a Marrakech in 3 giorni, puoi dedicare mezza giornata ad una gita nei dintorni della città (soprattutto se durante il tuo viaggio visiterai solo Marrakech). In questo secondo giorno ti suggerisco di visitare il Jardin Majorelle, purificarti in un hammam e poi partire per un breve tour al tramonto nel deserto di Agafay.

    Se hai solo un weekend a disposizione, dai un'occhiata a questo itinerario di 2 giorni a Marrakech.

    1 - Jardin Majorelle

    In mattinata raggiungi il Jardin Majorelle all’orario indicato per l’ingresso. Per visitare questa attrazione, infatti, dovrai acquistare i biglietti e selezionare l’ora sul sito ufficiale (costo 155 dirham, circa € 14). Puoi raggiungerlo a piedi dalla Medina, attraversando la zona fuori dalle mura. Una volta all’interno del giardino potrai passeggiare in aree verdi adornate di differenti specie botaniche, vedere la villa dall’elettrico colore “blu majorelle” e visitare il museo di arte berbera con un biglietto aggiuntivo. Questo giardino venne realizzato nel 1922 dal pittore Jacques Majorelle, poi acquistato e riqualificato dagli stilisti Yves Saint Laurent e Pierre Bergé nel 1980 ed ora è aperto al pubblico.

    2 - Hammam

    Terminata la visita ai Giardini Majorelle, puoi provare l’esperienza di un hammam tradizionale. Se soggiornerai in un Riad, con tutta probabilità potrai provare il servizio offerto dalla tua struttura. In alternativa potrai recarti in uno degli hammam pubblici sparsi per la Medina, come l’Hammam Mouassine. Essendo l’hammam un rituale di purificazione religioso, le strutture pubbliche sono frequentate anche dai musulmani ed è per questo che sono il luogo ideale per vivere un’esperienza autentica. Tieni presente che donne e uomini hanno ingressi separati. 

    Un’altra opzione è quella di prenotare il giorno e l’orario a te più comodo all’hammam Click Spa Marrakech su questa pagina. Indicativamente il prezzo dell’hammam è di circa 23 € e la durata varia dai 45 minuti alle 2 ore in caso si scelga l’opzione con il massaggio finale con l’olio d’argan. Per sicurezza porta con te: costume, ciabatte, asciugamano e biancheria di ricambio.

    Sapone nero usato durante l'hammam

    3 - Escursione nel deserto di Agafay (con alternative)

    Una breve escursione nei dintorni della città, è un ottimo modo per arricchire questi 3 giorni a Marrakech. Agafay è il deserto più vicino, raggiungibile in circa 45 minuti di auto. Al tuo arrivo troverai un deserto roccioso e non sabbioso come siamo abituati ad immaginare (non stupirti se lo sentirai definire il “Fake desert”, l'importante è sapere cosa ti aspetterà). Sullo sfondo potrai vedere la catena montuosa dell’Alto Atlante. La cosa pratica è che ci sono diversi tour disponibili, anche della durata contenuta e trasporto incluso, come:

    • Tour in quad nel deserto di Agafay con cena (da € 43): al momento della prenotazione potrai scegliere il tour in quad con tè o cena alla fine dell’esperienza. Il prelievo dall’hotel è incluso.
    • Cena nel deserto di Agafay (da € 58): un tour che ti porterà nel deserto di Agafay per ammirare il tramonto, seguito da una cena a base di tajine, tè alla menta e spettacolo musicale attorno al fuoco. Per la mia esperienza l’organizzazione e la musica potrebbero essere migliorate, ma il tramonto nel deserto vale l’esperienza.
    • Notte nel deserto di Agafay (da € 79): se sei alla ricerca di un'esperienza più completa, puoi optare per un tour con inclusa la notte nel deserto. Dormirai in una haima, una tenda tradizionale, e potrai scegliere se godere della serata al campo base o esplorare le dune in quad o buggy. Termina la nottata con cena, spettacolo di danza del ventre e mangiafuoco.

    Anche se molto gettonato, vorrei fare un appunto sul tour nel deserto a dorso di un cammello (o dromedario che sia). Personalmente reputo poco etico l'uso degli animali per il divertimento o l’intrattenimento umano. Anche se all’apparenza gli animali vengono trattati bene, non mi sento di promuovere questo tipo di attività e mi auguro che questa affermazione possa farti valutare consapevolmente la sua prenotazione o meno. Dai un'occhiata a questo articolo se cerchi altre idee per delle escursioni da Marrakech.

    Escursione nel deserto di Agafay

    Ricorda che il Marocco si trova fuori dall'Unione Europea, quindi è altamente consigliato stipulare un'assicurazione sanitaria prima di partire. Anche se si tratta di pochi giorni a Marrakech. Sappi che un'assicurazione base costa solo qualche euro con Hey Mondo (prenotando attraverso questo link potrai usufruire anche di uno sconto già incluso).

    Giorno 3 a Marrakech: Tombe, palazzi e tramonto sulla piazza

    In questo terzo ed ultimo giorno di itinerario a Marrakech, ti suggerisco di dedicare del tempo alla visita di alcune attrazioni della città. Dopo averne colto l’essenza camminando tra i souk, è giunto il momento di scoprirla più a fondo, visitando importanti luoghi come le Tombe dei Saaditi, il Palazzo Reale e il Palazzo El Bahia. Ecco la mappa dell’itinerario di questo giorno a Marrakech:

    Potrebbe interessarti anche ricevere dei consigli su dove alloggiare a Marrakech.

    1 - Tombe dei Saaditi e Palazzo Reale El Badi

    In mattinata raggiungi le Tombe dei Saaditi, un mausoleo con spazi interni ed esterni che testimonia il potere e la grandezza della dinastia Saadiana che governò il Marocco tra il 1549 e il 1659. Nella zona del giardino potrai vedere alcune tombe piastrellate con pezzi di ceramica colorata. Ma sarà la stanza interna che ti rapirà per le belle decorazioni che ne adornano ogni centimetro. I biglietti puoi acquistarli in loco al costo di 70 dirham, circa 7 €. Su questa pagina trovi gli orari di apertura sempre aggiornati. In alternativa, se preferisci un tour guidato, puoi dare un'occhiata a questa attività che comprende anche i palazzi. 

    Tombe dei Saaditi

    Poco distante dalle Tombe Saadiane si trova il Palazzo El Badi del Sultano, ma ciò che resta oggi sono principalmente le mura e il frutteto. Qui potrai vedere anche le cicogne che nidificano. Il costo d'ingresso è di 70 dirham (circa 7 €).

    2 - Palazzo El Bahia

    Raggiungi a piedi il Palazzo El Bahia, che significa letteralmente “Palazzo Splendente”. Si tratta di un grande edificio dallo stile islamico e marocchino, dotato di 150 stanze ed un giardino di 8.000 m² con cortili adornati di alberi di arance e banani, sui quali si affacciano le stanze. La struttura è ricca di decorazioni di stucco, porte in legno intagliate, vetrate colorate e piastrelle di ceramica. Oltre all’architettura tradizionale marocchina arrivata fino ai giorni nostri, la vera particolarità di questa struttura è che a differenza di quello che si potrebbe credere, questo non era il palazzo del Sultano. Bensì del suo gran visir Si Mousse, un ex schiavo diventato consigliere e primo ministro del Sultano. La funzione del palazzo era quella di fare da dimora alle sue 4 mogli e concubine, ad una delle quali si dice essere dedicato il palazzo (la bella Bahia).

    Il biglietto di ingresso ha un costo di 70 dirham (circa 7 €), ma se preferisci scoprire anche qualche aneddoto, puoi partecipare ad una visita guidata (da € 20). 

    Palazzo El Bahia Marrakech

    Potrebbe interessarti scoprire i Riad più belli di Marrakech (e ricevere dei consigli per la scelta).

    3 - Tramonto con vista sulla Piazza Jemaa el-Fna

    Concludi il tuo itinerario di 3 giorni a Marrakech raggiungendo la terrazza panoramica del Le Grand Balcon Du Café Glacier, il locale dal quale si può godere di una delle migliori viste sulla piazza. La consumazione è obbligatoria, ma il prezzo piuttosto ragionevole (un tè alla menta per 2 persone 50 dirham, circa 5 € – sappi, però, che se dovrai utilizzare il bagno ti verrà richiesto un extra). Sali qui prima del tramonto, goditi il calar del sole e assisti alla trasformazione della Piazza Jemaa el-Fna. Trascorri poi la serata nell’iconica piazza di Marrakech o partecipa ad un tour gastronomico notturno.

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: assicurati di non rientrare troppo tardi nel tuo alloggio la sera, a meno che tu non abbia un ottimo navigatore che ti indichi la via. Mi è capitato di far ritorno al mio alloggio di sera di un giorno in cui la Sim virtuale aveva deciso di smettere di funzionare, ma ero sicura che il mio senso dell’orientamento non mi avrebbe abbandonato (fatto da non dare mai per scontato a Marrakech!). Il problema è che dopo il tramonto i negozi all’interno dei souk ritirano gli oggetti esposti e abbassano le serrande. Ciò significa che ogni via non sembra più la stessa ed è facile perdersi. Presta attenzione!

    FAQ - Domande con Risposte

    1 –  Quanti giorni ci vogliono per visitare Marrakech?

    Se vuoi concentrarti solo su Marrakech, 2 giornate intere saranno sufficienti. Se invece ti piacerebbe scoprire anche qualcosa dei suoi dintorni, dovresti valutare di soggiornare a Marrakech dai 3 ai 5 giorni ed organizzare gite in giornata.

    2 – Come arrivare al centro dall’aeroporto?

    L’aeroporto di Marrakech dista appena 20 minuti dalla Medina. Il modo più rapido per raggiungerlo è con un’auto o un taxi. Se non avessi noleggiato l’auto ti suggerisco di prenotare un transfer con lo staff della struttura in cui alloggerai e di farti accompagnare all’ingresso del Riad (spesso è difficile trovarli). In alternativa, puoi optare per prenotare il servizio online su questa pagina, soprattutto se più conveniente di quello offerto dalla struttura.

    3 – Dove alloggiare a Marrakech?

    Gli alloggi tipici a Marrakech sono i Riad che si trovano all’interno delle mura della Medina. Se vuoi scoprire la città e godere della massima praticità, è proprio nel centro, ossia nella Medina, che dovresti alloggiare. Puoi farti un’idea delle strutture disponibili e dei prezzi per le tue date su questa pagina.

    Si dice che Marrakech si ama o si odia, senza vie di mezzo. Ma se posso darti un consiglio: sii consapevole di quello che potresti trovare, ma parti a cuor leggero e mente aperta. Potresti restarne stupito. Mi auguro che questo articolo ti abbia aiutato a scoprire cosa vedere a Marrakech in 3 giorni e a pianificare concretamente il tuo viaggio. Come promesso, ecco l’itinerario del giorno 1, giorno 2 e giorno 3 di Marrakech, da aprire su Google Maps e modificare a tuo piacimento. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto!

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 2.649 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *

    Vai di fretta?

    Organizza la tua visita a Marrakech in meno di 15 minuti!

    Cerca le migliori offerte di voli per Marrakech qui (da € 39).

    Scegli i migliori alloggi a Marrakeh (da € 37).

    Partecipa ad una i migliori alloggi a Marrakeh in italiano (da € 14).

    Scopri cosa vedere a Marrakech in 2 giorni e salva l'itinerario.

    Se necessario, prenota un transfer da e per l'aeroporto qui.

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    Fonti: brochure informativa Jardin Majorelle, Palazzo El Bahia Wikipedia, Palzzo El Bahia, Tombe Saadiane.

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *