Cosa vedere a Barcellona in 1 giorno: itinerario (con Mappa)

Cosa vedere a Barcellona in un giorno

Questo articolo ti accompagnerà a scoprire cosa vedere a Barcellona in un giorno, ipotizzando che questa sia la tua prima volta in città (o che desideri vedere le attrazioni principali). Nei prossimi paragrafi troverai un itinerario a piedi per visitare Barcellona, consigli per visitare luoghi come la Sagrada Familia, la Pedrera, Casa Batlló, l’affascinante quartiere gotico e la spiaggia della Barceloneta, terminando la serata assistendo ad uno spettacolo di Flamenco in uno dei palcoscenici più antichi della città. Continua a leggere per salvare l’itinerario a piedi e ricevere consigli per ottimizzare il tuo tempo a Barcellona.

Cosa vedere a Barcellona in 1 giorno: indice

  • Cosa vedere a Barcellona in un giorno: itinerario a piedi
  • ...

    Cosa vedere a Barcellona in un giorno: itinerario a piedi

    Questo itinerario è pensato per essere seguito a piedi. Se però hai meno di 24 ore per visitare Barcellona, vuoi ottimizzare i tempi o preferisci camminare il meno possibile, una buona opzione potrebbe essere quella di acquistare la tessera dei trasporti valida 48 ore (a circa € 15). Sì, lo so, tu starai a Barcellona per meno tempo, ma questa tessera è davvero molto economica e include anche la tratta da e per l’aeroporto. Considera che se sfrutterai l’aerobus, solo questo ti costerebbe 10 €. Quindi, se vuoi salire sui mezzi o raggiungere Parc Güell, è un’opzione che ti consiglio perché conveniente.

    Ecco l’itinerario a piedi delle cose da visitare a Barcellona in un giorno:

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: avendo poco tempo a disposizione, ti suggerisco di scegliere un alloggio in una posizione comoda e strategica (anche se non sempre economica). Il quartiere gotico è in una posizione perfetta sia per visitare la città a piedi, che per raggiungere le attrazioni più distanti con i mezzi pubblici. Se cerchi una struttura economica, dai un’occhiata all’Hostal Fernando o all’Hostal Operaramblas.

    1 - La Sagrada Família

    Inizia l'esplorazione di Barcellona in un giorno, dall’attrazione per eccellenza: la Sagrada Familia. Assicurati di acquistare i biglietti per il primo orario disponibile al mattino, in modo da evitare le code ed ottimizzare il tuo tempo qui. Per farlo ti basterà collegarti a questa pagina (inclusa c’è anche l’audioguida in italiano). Al momento della prenotazione potrai scegliere se salire su una delle due torri visitabili della basilica, acquistando il biglietto che la include. Personalmente ti suggerisco di scegliere la Torre della Natività se visiterai la Sagrada Familia al mattino, e la Torre della Passione se la visiterai nel pomeriggio.

    Ci sono giusto un paio di informazioni che voglio darti prima della visita: innanzitutto è giusto che tu sappia che la Sagrada Familia è ancora in corso di costruzione, ma l’interno è perfettamente completato. All’interno e all’esterno della chiesa vedrai moltissimi riferimenti a motivi naturali, perché questo era lo stile modernista di Gaudí, il quale le dedicò 40 anni della sua vita. Oggi la Sagrada Familia è Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

    Sagrada Familia
    Interni della Sagrada Familia

    Dai un'occhiata a questo articolo per ricevere altri consigli per visitare la Sagrada Familia.

    2 - La Pedrera (o Casa Milà)

    Raggiungi a piedi Casa Milà, chiamata anche “la Pedrera” perché l’esterno ricorda molto un’insieme di grotte naturali. Questa è stata l’ultima costruzione residenziale di Antoni Gaudí, prima che si dedicasse completamente alla Sagrada Familia. L'edificio è costituito da vari appartamenti, dove è possibile visitare quello al 4° piano e vedere gli arredi d’epoca, la soffitta e le stravaganti terrazze dell’ultimo piano. Acquista i biglietti online su questa pagina, perché farlo in loco ti costerebbe qualche euro di più (ma continua a leggere per ricevere un consiglio a dir poco fondamentale).

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: salta la visita della Pedrera se dovesse piovere. Le terrazze sono la parte più bella della casa, ma purtroppo vengono chiuse quando piove. Se cancellerai l’attività almeno 24 ore prima dell’orario selezionato, avrai diritto al rimborso completo.

    3 - Casa Batlló: una cosa da vedere a Barcellona in un giorno

    In alternativa alla Pedrera, potresti visitare Casa Batlló. Devi sapere che anche se entrambe sono state realizzate da Gaudì, Casa Battló è sicuramente più stravagante ed eccentrica. Si tratta di un’abitazione ispirata al mondo marino: vedrai forme tondeggianti, lampadari a gusci di tartaruga e ti sentirai nelle profondità degli abissi quando percorrerai la scalinata interna dell’abitazione. C’è però da dire che questa è anche una delle attrazioni più visitate della città, ma acquistando il biglietto Silver potrai selezionare un orario di ingresso ed evitare le file. Anche Casa Battló fa parte dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

    Casa Batlló
    Interni di Casa Batlló

    4 - La Rambla

    Terminata la visita, imbocca a piedi Passeig de Grácia, una grande via circondata da importanti palazzi (non a caso qui viveva l’alta borghesia di Barcellona). Raggiungi Plaça de Catalunya e qui imbocca la Rambla, la famosa via pedonale alberata che collega la città con il mare. Non dimenticare di dare un’occhiata anche al grande mosaico realizzato da Mirò nel 1976. Si tratta di un grande mosaico colorato nella pavimentazione, che non potrai fare a meno di notare.

    La Rambla una cosa da vedere a Barcellona in 4 giorni

    5 - Il Mercado de la Boqueria

    Lungo la Rambla si trova anche uno dei mercati più iconici della città: si tratta del mercado de la Boqueria. Qui troverai prodotti tipici, frutta fresca, e qualche stand in cui acquistare del cibo già cucinato. Dato che il tempo stringe in questa giornata, potresti valutare di pranzare in questo modo, concedendoti una bella cena tipica la sera.

    Mercado de la Boqueria Barcellona

    Potrebbe interessarti scoprire anche dove dormire a Barcellona.

    6 - Il quartiere gotico (Barri Gòtic)

    Poco dopo il mercato de la Boqueria, imbocca la strada sulla sinistra, in direzione della Cattedrale di Barcellona. Camminando in questi stretti vicoli, ti accorgerai che il quartiere è molto diverso rispetto alla Rambla. Qui infatti sarai nell’affascinante quartiere gotico. Vaga senza una meta tra i vicoli o, se preferisci, partecipa ad un free tour in italiano per approfondire al meglio la sua conoscenza. Non perdere la visita di Plaça del Pi e della Piazza San Filippo Neri, dove sono ancora visibili i segni delle bombe sganciate durante la guerra civile spagnola.

    Quartiere gotico Barcellona

    7 - La Cattedrale di Barcellona

    Vagando nel Barri Gòtic, giungerai naturalmente in una grande piazza: è proprio qui che si trova la maestosa cattedrale di Barcellona, rigorosamente in stile gotico. Perditi ad ammirare i dettagli dell’esterno, le torri laterali e quella centrale, ma acquista il biglietto per visitarla all’interno. Varcato il portone d’ingresso, troverai 3 navate. Segui le indicazioni per raggiungere le terrazze e, una volta qui, prenditi del tempo per ammirare la vista quasi a 360° su Barcellona, dal mare, alla collina del Montjüic e fino al monte Tibidabo, sopra il quale svetta una chiesa. Divertiti a scoprire le attrazioni che hai già avuto modo di visitare, come la Sagrada Familia. Seppure la terrazza della Cattedrale non sia altissima, offre una bella vista sulla città. Il biglietto è disponibile su questo sito.

    8 - La Barceloneta

    Terminata la visita del quartiere gotico, incamminati in direzione della Rambla e percorrila fino a giungere al monumento a Cristoforo Colombo. Da qui dovrai camminare un po' per raggiungere Passeig Marítim de la Barceloneta, dove potrai concederti una passeggiata in riva al mare o, se lo desideri, fare un tuffo nelle acque del mar Mediterraneo.

    La Barceloneta

    9 - Parc Güell (opzionale)

    Se vuoi vivere appieno questa giornata massimizzando le cose da vedere, valuta di aggiungere anche la visita a Parc Güell, ma ci sono un paio di cose che devi sapere: per raggiungerlo ti consiglio di sfruttare i mezzi, ma considera che ci potrebbe volere un pò. Quindi in base alla stagione in cui visiterai la capitale della Catalogna e alle ore di luce, potresti dover rinunciare a qualcosa per aggiungere questo parco tra le cose da vedere in un giorno a Barcellona. Anche se l’attrazione principale ed iconica si trova vicino all’ingresso, il parco è davvero molto grande e servirebbe molto tempo per visitarlo come si deve. 

    In ogni caso, visitarlo al tramonto è davvero affascinante e un’oretta sarà sufficiente per affacciarsi dalla terrazza panoramica con vista sulle case del parco. Oggi Parc Güell è un parco pubblico tutelato dall’UNESCO, ma l’idea iniziale dell’imprenditore Eusebio Güell, era quella di affidare a Gaudí la costruzione di un complesso residenziale per l’alta borghesia. Se deciderai di inserirlo nel tuo itinerario a Barcellona di un giorno, ti suggerisco di acquistare con anticipo i biglietti per Parc Güell, perché seppure il parco sia molto grande, la disponibilità è limitata.

    Cosa vedere a Barcellona in 2 giorni

    Se preferisci, puoi partecipare ad un tour guidato in italiano di Parc Güell.

    10 - Spettacolo di Flamenco

    Concludi questa giornata prenotando il tuo posto per assistere ad uno spettacolo di flamenco. Come probabilmente saprai, il flamenco è una danza originaria dell’Andalusia, che però non nasce come una danza, ma dall’esigenza di sfogare le emozioni attraverso l’uso del corpo e della voce. Oggi il Flamenco è una vera e propria danza tradizionale, dove le ballerine vengono accompagnate dalle note di una chitarra e dal canto del “cantaor”. Ti suggerisco di prenotare il tuo posto per assistere ad uno spettacolo di Flamenco a Los Tarantos, uno dei locali più antichi di Barcellona. Collegandoti a questa pagina potrai scegliere l’orario migliore per te (ma ricorda di presentarti con un pò di anticipo per poter prendere i posti migliori).

    Spettacolo di Flamenco a Los Tarantos

    Il consiglio di Sarà Perchè Viaggio: se hai poco tempo e vuoi goderti la città con un animo rilassato, tralascia Parc Güell e la Barceloneta. Se hai più tempo, potrebbe invece esserti utile dare un’occhiata a cosa vedere a Barcellona in 2 giorni.

    Spero che questo articolo ti sia stato concretamente d’aiuto a scoprire cosa vedere a Barcellona in un giorno. Ti lascio il link per aprire la mappa dell’itinerario su Google Maps e modificarlo in base alle tue esigenze. Grazie per affidarti ai consigli di Sarà Perchè Viaggio, a presto e goditi la capitale della Catalogna.

    Appunta l'articolo per dopo, Pinnalo!

    Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post: non ti preoccupare, non ti scriverò spesso e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento (ma sono fiduciosa che non ne sentirai il bisogno 🙂).

    Iscriviti alla newsletter e unisciti agli altri 3.141 viaggiatori e viaggiatrici.

    Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy completa.

    Confermo d'aver preso visione *

    Vai di fretta?

    Organizza la tua visita a Barcellona in meno di 15 minuti!

    Voli per Barcellona

    Cerca le migliori offerte di voli per Barcellona qui (da € 26).

    Alloggi economici Barcellona

    Scegli tra i 10 migliori alloggi in centro (da € 40).

    hola bcn

    Acquista la Barcellona Card per risparmiare (da € 16).

    Prenota un free walking tour della città in italiano (da € 0 – GRATIS).

    Sagrada Familia

    Acquista il biglietto saltafila per la Sagrada Familia (da € 33).

    Tour guidati Barcellona

    Visita Parc Güell, Casa Battlò e la Pedrera con i biglietti saltafila (da € 13).

    Transfer Barcellona

    Se necessario, prenota un transfer da e per l'aeroporto qui.

    Ottieni l'assicurazione viaggio con uno sconto del 10% qui.

    Fonti: Casa Milà Wikipedia, Sagrada Familia Wikipedia.

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi chiedere un consiglio, toglierti qualche dubbio o condividere un pensiero?
    Scrivilo qui sotto, siamo tutti orecchi - o meglio - occhi! 👀

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *