fbpx
Cosa aspettarsi da un viaggio alle Filippine
Filippine

Cosa aspettarsi da un viaggio alle Filippine, tra El Nido e Coron

Tempo di lettura: 4 minuti

Hai sognato davanti a foto di spiagge tanto spettacolari che, per un secondo, ti è sembrato di poterti tuffare dallo schermo del tuo telefono. Adesso non stai più nella pelle e vorresti tanto prenotare il tuo volo per le Filippine. Giustamente, però, non sai cosa aspettarti e vorresti capire se questo viaggio possa fare per te oppure no. Come consuetudine, quando rientro da un’avventura, non posso far altro che confrontare le aspettative che mi ero fatta, rispetto a ciò che è stata la realtà.
Come dici? È proprio ciò di cui hai bisogno?
Allora continua a leggere, perché nei prossimi paragrafi ho intenzione di farti capire cosa aspettarsi da un viaggio alle Filippine.

Direi di non perdere ulteriore tempo prezioso. Mettiamoci subito all’opera!

Natura incontaminata

Ricordi tutte le foto che hai visto delle Filippine di spiagge bianche e lagune con acqua così azzurra da non sembrare vera? Ecco, questo è uno di quei rari casi in cui le foto rispecchiano perfettamente la realtà e, forse, non la rappresentano abbastanza.

Quello che ti consiglio di fare è di non prenotare i soliti tour. Leggi l’articolo Ecco le escursioni da fare (e quali evitare) tra El Nido e Coron per saperne di più.

Cosa aspettarsi da un viaggio alle Filippine 1

Spiagge, ma non solo

Ok stupende le spiagge, ma visitare un Paese è anche cercare di viverlo e toccare con mano la vita dei suoi abitanti. Il modo migliore per farlo è quello di noleggiare una moto e spostarti nell’entroterra (accertati d’aver scaricato le mappe offline).
A Coron abbiamo percorso ben 150 km in una giornata per raggiungere i villaggi di Busuanga.

Una giornata pazzesca, tra villaggi completamente costruiti con il solo uso del bambù, piccole palafitte, verdissime risaie, bambini che giocano per strada e negozi che vendono benzina in bottiglia. Una giornata di quelle che non dimenticherò facilmente, una giornata a dir poco da togliere il fiato. Sicuramente, non puoi non farlo anche tu! Ne vale davvero la pena (si, anche il mal di chiappe che ti verrà a star seduto per tutto quel tempo).

I villaggi e le città

Le abitazioni dei villaggi sono abbastanza primitive, sicuramente più di quello che mi aspettassi: senza acqua corrente, ma almeno illuminate. Gli impianti elettrici sono precari e non è raro che si verifichi qualche cortocircuito, anche negli alberghi: ma non avrai nulla da temere perché sono attrezzati con generatori e lampade d’emergenza.

La capitale, Manila e la cittadina di Coron, sono le più trafficate e frenetiche che io abbia mai visto. Guidano i tricicli, costruiti artigianalmente da delle moto, come dei pazzi. Ogni volta che si attraversa la strada, ci si gioca un jolly insomma!
Queste città sono anche estremamente sporche: non è raro vedere topi e cani per strada con patologie indefinite, che quando non dormono, si grattano e viceversa.

Cosa aspettarsi da un viaggio alle Filippine 5
Nella foto un bambino che va a scuola abbastanza deciso e 2 cani che si grattano in contemporanea

La mia conclusione

Credo che non si possano visitare le Filippine senza toccare con mano la realtà dei suoi abitanti. Senza camminare nei villaggi e vedere che tutti ti salutano e sorridono, che sei il benvenuto. Credo che sia proprio questa la vera anima di un luogo e di un viaggio.
In viaggi come questi, nel mio piccolo, cerco di ricambiare. Se devo comprare due bottiglie d’acqua, una la compro in un negozio, e l’altra in un altro. Non viaggio per fare l’elemosina, ma se li può far star meglio e magari renderli anche solo un pochino più felici, quando acquisto qualcosa, gli lascio il resto. A me per pochi euro non cambia nulla, a loro molto probabilmente si.

Ti aspetto nei commenti per sapere se anche tu pensi che questi siano i viaggi in cui ti porti a casa non solo dei bellissimi ricordi, ma anche degli occhi diversi con cui guardare il Mondo. Condividi l’articolo se ti è piaciuto!

Ti è piaciuto l’articolo? Pinnalo!

Clicca per votare l'articolo!
[Totale voti: 2 Media: 5]

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

Rispondi

EnglishItalian
38 Condivisioni
Condividi
Tweet
Condividi
Pin