cose che ho imparato in Norvegia
Norvegia

13 cose (semi-serie) che ho imparato in Norvegia

Vuoi sapere le cose che ho imparato dal viaggio in Norvegia? Aspetta, devo avvisarti prima: questo articolo è decisamente sarcastico (ma le cose che troverai sono verissime!).

Diciamocelo: ritrovarsi in un paese diverso dal proprio, fa uscire l’esperto in “trova le differenze” che c’è in tutti noi. E non fraintendermi: non è per nulla male come cosa! Immedesimarsi in una cultura, o semplicemente abitudini, diverse dalle proprie, può davvero essere un ottimo esercizio per mettersi in gioco e migliorarsi.

Anche questa volta, è successo. Ho racchiuso in quest’articolo le 13 cose, alcune serie, altre meno, che ho imparato dal viaggio in Norvegia (nonostante non fosse la mia prima volta li).

Che dici, ti va di farti due risate sulle cose che ho imparato in Norvegia?

Va bene, io ci provo!

🛒 Entrare al supermercato a “comprare 2 cose” e spendere meno di 390 NOK (circa 39€) è quasi impossibile.

“Ma come?! Hai detto che mi dovevo fare due risate e invece te ne esci con una frase così?”

Hai ragione! In realtà la parte divertente non è questa. Bensì, quello che potresti fare tu per risparmiare (un bel po’). Tranquillo, tranquillo, niente di indecente.. solo un po’ imbarazzante se ti dovessero aprire la valigia ai controlli aeroportuali.

Continui a non capire?

Ora ti spiego.
Hai mai guardato gli episodi di “Airport Security”? Hai presente quelle puntate in cui vengono fatti ulteriori controlli sulle valigie perchè hanno riscontrato qualcosa di anomalo? Per poi scoprire, che in ogni meandro, anche nel più piccolo spazio o dentro ai calzini, c’è del cibo? 
Ecco, il proprietario di questa valigia potresti essere tu, pronto per imbarcarti per un volo diretto in Norvegia, con chili di riso e pasta e scatolette nei calzini.

Tranquillo, in Norvegia cibo ce n’è eccome, solo che costa di più!

So che può sembrare strano riempire le valigie di tutti questi viveri, ma scegliere di soggiornare in cabin con cucina, oppure nei rorbuer (le case dei pescatori) delle Isole Lofoten, e non uscire spesso a cena, può fare una bella differenza sul costo totale del tuo viaggio in Norvegia.

Potrebbe interessarti anche: Lofoten itinerario di viaggio 9 giorni.

💰 La Norvegia è cara. Non si discute. Ma per quanto riguarda il costo del pedaggio, possiamo stare tranquilli: noi italiani non abbiamo nulla da invidiare!

Molte strade sono a pedaggio, anche alcune sterrate. Nonostante le difficoltà geologiche di creare strade, ponti e tunnel in un territorio complesso come la Norvegia, non costano come quelle italiane. Circa 1800 km nella Norvegia del sud mi sono costati 60€. La strada turistica nazionale delle Isole Lofoten, invece, costo 0. ZERO. Z-E-R-O. Capito?

Per approfondire sul pedaggio e guidare in Norvegia, ti suggerisco l’articolo dedicato.

🐑 Sulla strada si incontrano più pecore che auto, che NON SI SPOSTANO. Ma proprio no eh!

Stanno lì, belle pacifiche, che ruminano mentre ti fissano con aria di sfida. Altro che “Attenzione attraversamento alci”, propongo allo Stato norvegese un nuovo cartello “Attenzione pecore che dormono e ruminano in strada”.

🛌 Portarsi accappatoio, salviette e sacco letto da casa può rivelarsi una scelta vincente per risparmiare sugli alloggi.

In Norvegia del sud, mi è capitato che quasi tutti gli alloggi, chiedessero di pagare un supplemento per lenzuola e salviette, di circa 10€. Consiglio di comprare un sacco letto a circa 17€ su Amazon e di prediligere salviette e accappatoio in micro fibra, sia per il peso, che lo spazio che occupano in valigia, che per la rapidità di asciugatura. Lasciando anche la stanza come la si è trovata (pulendola), si può pagare una notte in 4 persone in un cottage 400 NOK, un po’ più di 40€.

🌫 Lavare i vetri in Norvegia.. non si fa (o molto di rado)!

Alzi la mano chi ama follemente pulire i vetri! Ok, posso capire la soddisfazione nel vederli puliti a lavoro terminato, ma della fatica ne vogliamo parlare?

I norvegesi, dobbiamo ammetterlo, si sono rivelati più furbi di noi. Mooolto più furbi ed ecologici, come al solito.

Le finestre più comuni nelle nostre case, si aprono verso l’interno, giusto? In questo modo ci danno la possibilità, sia di picchiare la spalla negli spigoli, sia di pulirli con facilità.

Ooooh, che bellezza!

Immagina un secondo, però: se le finestre del palazzo in cui abiti, si aprissero dal basso, verso l’esterno, chi le pulirebbe mai? Sicuramente non i norvegesi!

Cosa c’è di meglio che lasciar fare il lavoro sporco a madre natura? Basta aprirli verso l’esterno mentre piove!

Facile, no?

finestre norvegesi che si aprono verso l'esterno

🚗Sulle strade norvegesi i limiti si rispettano per davvero. Se c’è la linea continua, nessuno supera. Ah, ovvio, solo sulle strade con i rilevatori di velocità, ma sono ben segnalati.

🙄 In alcuni bagni pubblici si possono trovare peli pubici tanto grandi, da farti dubitare di essere entrato in casa dello Yeti. Capisco preparare il pelo per l’inverno norvegese, però...

🐑 Ritratto: i cartelli con le pecore esistono già (pensavo di essere più furba dei norvegesi io eh)! E neppure alci e renne, si spostano quando vedono un'auto!

🚿 Se soggiornerai nelle cabin, 5 minuti di doccia, costeranno 10 NOK (docce a gettoni).

💧 L'acqua è potabile ovunque!

L’acqua è potabile in tutta la Norvegia: non comprarla, ti basterà riempire la borraccia da qualsiasi rubinetto.

Potrebbe interessarti anche: 9 utili consigli per un viaggio in Norvegia.

☀️ Quando le previsioni prevedono pioggia, esce il sole. Quando dovrebbe essere sereno, piove.

La soluzione? Un impermeabile utile in ogni evenienza! Le persone scappano alle prime gocce di acqua, e ti lasceranno spazio per goderti i luoghi in completa pace. 

🔦 In Norvegia si attraversano montagne intere nei tunnel.

24,5 km di galleria, che vuoi che siano per i norvegesi? Ah no, Il tunnel di Lærdal è “solo” il tunnel più lungo del mondo! Interminabile, ma molto impressionante.

🚞 I Norvegesi sanno valorizzare le loro attrazioni (anche troppo in alcuni casi).

Durante il mio viaggio in Norvegia, ho preso il trenino panoramico di Flåm, dopo averlo sentito enfatizzare all’inverosimile da chiunque. Purtroppo però, non l’ho reputato “all’altezza” (passami il termine), né del costo (circa 80€), né della definizione di Lonely Planet “Treno più spettacolare al mondo”.

La Flåmsbana, il trenino di Flåm, è carina, indubbiamente. Il paesaggio che si scorge fa capire l’imponenza dell’opera. E soprattutto l’importanza che ha negli spostamenti e nei collegamenti con la capitale, forse più un tempo che oggi. Il treno di Flåm, resta un efficiente mezzo di trasporto per chi decide di intraprendere un viaggio in Norvegia in treno. Ed è una delle poche attrazioni di Flåm. Secondo me dietro alla Flåmsbana c’è una grande azione di marketing, creata ad hoc per i crocieristi che ogni giorno sbarcano a Flåm ed hanno visto poco o nulla dell’entroterra. 

Una delle cose che ho imparato in Norvegia, è che è meglio scovare luoghi poco noti, ma in alcuni casi molto più belli, di quelli che ti spingono a vedere (e pagare).

Ottimo, ora sai le cose che ho imparato nei miei viaggi in Norvegia!

Spero di essere riuscita a darti un’infarinatura generale, con un tono abbastanza scherzoso, su questa Norvegia. Se dovessi avere qualche dubbio o domanda, lascia il tuo commento qui sotto e sarò felice di aiutarti. Se invece cerchi informazioni più pratiche, dai un’occhiata alla sezione dedicata alla Norvegia.

A presto e buon viaggio!

Non sai da dove iniziare per organizzare il tuo viaggio in Norvegia? Parti da qui!

Appunta l’articolo per dopo, Pinnalo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli? Iscriviti gratis!

Iscriviti a Sarà Perchè Viaggio tramite mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post (tranquillo, non ti stalkerizzerò (😂) e potrai cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento)

Unisciti a 146 altri iscritti

Ti è piaciuto quello che hai letto?
[Totale voti: 6 Media: 5]
19 Condivisioni

Fondatrice del blog Sarà Perchè Viaggio. Amante della Norvegia e aurora boreale dipendente. La mia vita ruota attorno a 3 cose: esplorare, sognare e scrivere.

12 Comments

    • Eleonora Ongaro

      Ciao Massi e grazie per aver condiviso la tua esperienza! Che itinerario hai fatto?
      Sì, devo dire che riponevo tante aspettative su Bergen, ma non è stato proprio amore a prima vista. Affollatissima sul serio. Poi sono bastate 2 gocce d’acqua per far dileguare tutti, e mi sono goduta la città. Forse è per questo che ne parlo bene. Se non fosse stato per la pioggia, non direi le stesse cose.
      A presto!
      Eleonora
      Sarà Perchè Viaggio

      • Massi Tosto

        Noi siamo partiti in Auto da Stoccolma , poi Oslo , Bergen , Alesund , Trondheim , la Great Ocean Road , Junkerdal , Tromsø , Notdkapp , Rovaniemi , Umea , Uppsala e Stoccolma , tutto in the road un viaggio che ci è piaciuto moltissimo , tante è vero che stiamo valutando di tornare in Norvegia per fare da Oslo la parte centrale sino a Tromsø e ritorno

  • Kikkakonekka

    Mio fratello ha fatto il viaggio di nozze in scandinavia, passando anche per la Norvegia e le Svalbard. Ne è rimasto affascinato, però in effetti è tutto parecchio costoso, anzi la NOR forse è la più costosa lì al nord. In termini di ordine e pulizia, nulla da eccepire. Alla Svalbard fa freddo. Molto freddo.

    • Eleonora Ongaro

      Beh tra Islanda, Svezia e Norvegia, non saprei dirti dove la vita costa di più. Le Svalbard per ora sono ancora un sogno nel cassetto per me, è tempo di altri luoghi, ma terrò a mente il tuo consiglio ?

  • Tra Italia e Finlandia

    Ho viaggiato per lo più nella Norvegia settentrionale, arrivando dalla Finlandia via terra e in estate. Ho dei ricordi straordinari: più cara della Finlandia, ma va vista e goduta. Chi non visita il profondo nord almeno una volta nella vita, si perde qualcosa!

    • Eleonora Ongaro

      Grazie del tuo commento!
      Sicuramente non posso far altro che darti pienamente ragione. E, a mio avviso, anche chi si perdere il grande nord in pieno inverno, si perde qualcosa. Ho vissuto dei giorni indimenticabili in Lapponia svedese. La Finlandia ancora mi manca, ma saprò a chi chiedere quando organizzerò ?
      A presto!
      Eleonora
      Sarà Perchè Viaggio

Rispondi

19 Condivisioni
Share
Tweet
Share
Pin